Carbonara

Per realizzare, umilmente, questa carbonara ho utilizzato gli spaghetti del Pastificio Favellato di cui sono brand ambassador. ..poi poche regole e via..

Usa sempre er guanciale. Si volevamo er bacon annavamo in America. Niente parmigiano, solo pecorino. Chi dice metà e metà c’ha quarcosa da nasconne.Nun coce l’ovo. Mejo n’infezione che na frittata.Niente ajo e niente cipolla, nun stai a fa er ragù.Nè ojo, nè buro, nè strutto. Hai da fa’ spurgá er guanciale. Niente peperoncino. In Calabria ce vai st’estate. Non usare altre spezie al di fuori der pepe. Si nun te sta bene vai a cena dall’indiano. Chi mette ‘a panna dovrebbe annà in galera. Nun dì mai ‘carbonara’ e ‘vegana’ nella stessa frase.Tonnarelli, spaghetti, bucatini, rigatoni. Va bene tutto, basta che non fai scoce ‘a pasta.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura11 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

400 g spaghetti (Ho usato questi dell’azienda Pastificio Favellato )
250 g guanciale
100 g pecorino romano
1 uovo intero
3 tuorli
q.b. sale e pepe

Strumenti

1 Coltello
1 Cucchiaio di legno
1 Frusta
1 Mestolo
1 Pentola
1 Pinza
1 Padella
1 Ciotola

Passaggi

Per prima cosa togliere la cotenna al guanciale e tagliarlo a listarelle di circa 3 cm per 1 cm e tenere da parte. Miscelare i due formaggi, quindi rompere le uova e versare prima l’uovo intero e sbatterlo con una frusta, in successione inserire i tuorli uno alla volta sempre lavorando con la frusta. Una volta amalgamato bene aggiungere poco alla volta i formaggi e lavorare con la frusta. Mettiamo in una pentola due litri d’acqua e saliamo solo con 10 gr di sale grosso, la sapidità verrà data sia dal guanciale che dal formaggio, e portare a bollore. Nel frattempo mettiamo il guanciale in una padella antiaderente, che avremo già portato a temperatura, ovviamente senza aggiungere olio, in quanto dovrà cuocere nel suo stesso grasso, ci vorranno circa 10 minuti, mi raccomando deve risultare croccante e dorato, non fatelo bruciare. Prendiamo il guanciale e lo mettiamo su carta paglia per fare assorbire l’unto in eccesso e conservareil grasso di cottura, prenderne 4 cucchiai e versare nel composto di uova e formaggio e amalgamare, in questo modo le uova si pastorizzato raggiungendo la temperatura di 65 gradi. Calare la pasta, una volta che l’acqua avrà raggiunto il bollore, e scolare 3 minuti prima del termine indicato, quindi continuare nella padella con il grasso del guanciale ssltondolie aggiungendo un mestolo di acqua di cottura se necessario. Spegnere il fuoco e spostare la padella, versare sugli spaghetti il composto di uova e amalgamare mescolando con la pinza fino a formare una cremina. Per impiattare formare un nido di spaghetti aiutandosi con una pinza da cucina ed un mestolo e adagiate al centro del piatto ultimate con il guanciale.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!