Paccheri alla carbonara

La carbonara è quel classico intramontabile che piace proprio a tutti: ma quanti sanno realmente prepararla secondo la tradizione romana? Io l’ho scoperta qualche anno fa e da quel momento non ne ho più fatto a meno. Vi lascio la ricetta!

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gpaccheri
  • 3tuorli
  • 150 gpecorino romano
  • 250 gguanciale
  • q.b.pepe nero in grani

Strumenti

  • Frusta a mano

Procedimento

La carbonara è sicuramente tra i primi piatti più veloci che ci siano, ma dovete porvi davvero tanta attenzione soprattutto nell’ultimo e fondamentale passaggio.

Con le dosi che vi ho lasciato riuscirete a preparare due porzioni, ma ovviamente per quanto riguarda il peso della pasta regolatevi in base al vostro senso di sazietà.

Iniziate mettendo sù l’acqua per i paccheri e dedicatevi interamente – e senza distrazioni – al condimento: in una padella antiaderente e senza l’aggiunta di olio, mettete a soffriggere il guanciale e ricordate sempre che, per quanto riguarda le uova, bisogna usare solo i tuorli: uno a persona più uno aggiunto.

Detto ciò prende tre uova e dividete i tuorli dagli albumi (i quali non vi serviranno), aggiungetevi circa 130g di pecorino romano grattugiato e del pepe nero in grani. Con una frusta a mano mescolate bene e attendete che il grasso del guanciale si sciolga. Quest’ultimo lo dovete aggiungere alla cremina appena preparata: non abbiate paura di renderla liquida poiché è così che dev’essere e, nel caso in cui non lo fosse ancora – e nonostante il grasso rilasciato dal guanciale – aggiungetevi un po’ d’acqua di cottura.

A fine cottura dei paccheri scolate la pasta e versatela nella padella antiaderente del guanciale (che dev’essere ben rosolato), spegnete la fiamma e aggiungetevi la cremina di tuorli, pecorino romano e pepe nero. Non accendete la fiamma e mescolate rapidamente la pasta per fare in modo che prenda tutto il condimento. Il procedimento non deve richiedere che qualche minuto altrimenti rischierete di far cuocere troppo l’uovo e di ritrovarvi una sorta di frittata.

Impiattate, spolverate ancora un po’ di pecorino e ancora un po’ di pepe in grani.

Buon appetito: i vostri paccheri alla carbonara sono pronti!

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Spaghetti ai frutti di mare Successivo Sfornato carciofi e piselli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.