Caponata di carciofi

La caponata di carciofi è la variante invernale o primaverile della classica ricetta estiva con le melanzane. La caponata di carciofi è un piatto della tradizione siciliana molto gustoso dove profumi e sapori mediterranei si sposano sapientemente. In questa ricetta ho utilizzato le olive verdi dolci denocciolate di Castelvetrano che l’ Azienda Madama Oliva mi ha gentilmente omaggiata.

caponata di carciofi

Caponata di carciofi

Ingredienti per 4 persone

  • 5-6 carciofi spinelli
  • un cuore di sedano
  • circa 100 g di olive verdi di Castelvetrano senza nocciolo Madama Oliva
  • una manciata di capperi sotto sale possibilmente di Pantelleria
  • una manciata di pinoli
  • circa 250 g di pomodori freschi o pelati
  • una piccola cipolla
  • sale e pepe
  • olio evo q.b.
  • aceto circa 50 ml
  • zucchero un cucchiaino
  • basilico fresco
  • un limone

Come preparare la caponata di carciofi

Sbollentate i pomodori, pelateli e tagliateli a pezzettoni. Spuntate i carciofi, tagliateli a spicchi ed eliminate il fieno centrale. Tuffateli in una bacinella con l’acqua acidulata col succo di limone, poi rosolateli in una padella con l’olio e metà cipolla tritata, per pochi minuti. Mettete da parte; pulite il sedano, eliminate tutte le foglie (che una volta cotte diventano scure) e soffriggete con la cipolla rimasta, Prima che il soffritto prenda colore, aggiungete i pomodori, i capperi dissalati, le olive, i pinoli e i carciofi. Salate e pepate. Lasciate cuocere 10 minuti, versate l’aceto e lo zucchero, mescolate e tenete sul fuoco alcuni minuti. Se avete il basilico fresco (io purtroppo non c’è l’avevo e non l’ ho messo) mettete qualche fogliolina e spegnete il fuoco. Questa ricetta  la potete gustare sia fredda che tiepida, ed è ottima servita come antipasto oppure come contorno. Buon Appetito!!!!!

Se vi piace il mio blog ed essere così sempre aggiornate sulle nuove ricette che pubblico, seguitemi su Facebook, basta cliccare QUI  e poi mettete MI PIACE. Grazieeee!!!!

 

Precedente Collaborazione Madama Oliva Successivo Salsa di fragole

Lascia un commento