Tang zhong, water roux

Ed eccomi alle prese con una ricetta di origine cinese o giapponese. il Tang Zhong o water roux. Quando ho visto per la prima volta questa ricetta sul web, non ci ho dato molta importanza, perchè a dire la verità ero un po prevenuta, insomma un italiana che copia una ricetta cinese……Diciamo che sono passati un paio d’anni e questo metodo mi capita di vederlo  sempre più spesso tra le food blogger, così ho deciso di provarlo anch’io.

Ecco il Tang Zhong come si presenta dopo cotto

Tang Zhong

 Praticamente è una sorta di besciamella, ma vediamolo un po nel dettaglio. Il Tang Zhong consiste nel fare il pane morbido ed elastico senza l’aggiunta di conservanti o additivi, ma usando semplicemente uno starter fatto con la stessa farina e con acqua, usata in rapporto da 1:5 (per 1 grammo di farina si aggiungono 5 grammi di acqua), e portandoli alla temperatura di 65°C per poi raffreddarli prima di incorporarli all’impasto. Fonte Wikipedia

Quindi  la farina gelatinizzandosi rende più morbidi tutti i lievitati, così si può diminuire o sostituire del tutto i grassi ( è questo mi piace molto), inoltre utilizzando questo metodo e sostituendo l’acqua con il latte in rapporto da 1:10  si possono fare tutti i lievitati dolci. Sul web se ne parla molto ed oggi ho voluto provare a fare questa ricetta o meglio questo starter per provare la sua efficacia. 

Ingredienti

  • 25 g di farina 0
  • 125 ml di acqua

Come preparare il Tang Zhong o Water Roux

Setacciate la farina, versatela in un tegamino ed aggiungete l’acqua mescolando con una frusta a mano per sciogliere i grumi. Mettetelo sul fuoco e continuando a mescolare fate addensare la pappetta. La temperatura si deve portare a 65° ma se non avete il termometro appena si addensa, spegnete. Versatela in una ciotola e lasciate raffreddare mescolando di tanto in tanto per evitare che si formi la pellicina sopra. Conservate coperto da pellicola in frigo e il giorno dopo usatelo nei vostri impasti, portandolo prima a temperatura ambiente. L’efficacia di questo metodo lo saprò quando proverò qualche ricetta. Non perdetevi i prossimi post 😉

Se vi piace il mio blog ed essere così sempre aggiornate sulle nuove ricette che pubblico, seguitemi su Facebook, basta cliccare QUI  e poi mettete MI PIACE. Grazieeee!!!!

Precedente Frittelle di zucchine Successivo Tortelli di carnevale fritti

2 commenti su “Tang zhong, water roux

Lascia un commento