Carbonara di zucchine

La carbonara di zucchine, è una delle tante versioni vegetariane della classica carbonara con guanciale. Io per questo piatto vegetariano ho preferito utilizzare gli spaghetti dietetici KIlioff così da rendere questa ricetta ancora più leggera. Infatti gli spaghetti Kilioff danno quel senso di sazietà, quindi ne bastano veramente poco. Volete sapere come realizzare questo bel piatto di spaghetti alla carbonara di zucchine? Seguitemi in cucina

carbonara di zucchine

Ingredienti per due persone

  • 160 g di spaghetti dietetici Kilioff
  • una zucchina o due piccole
  • mezza cipolla oppure un cipollotto
  • due tuorli d’uovo
  • tre cucchiai abbondanti di parmigiano
  • prezzemolo tritato
  • sale e pepe macinato al momento
  • olio evo.

Preparazione della carbonara di zucchine

Sbucciate la cipolla e tritatela finemente. Fatela rosolare dolcemente con l’olio e qualche grano di sale grosso su fiamma bassissima. Lavate ed eliminate le estremità della zucchina, tagliate la parte verde e riducetela a dadini tenendo la polpa centrale da parte. Quando la cipolla è cotta aggiungete i dadini di zucchina e lasciate cuocere lentamente. Mettete sul fuoco la pentola con l’acqua per cuocere la pasta, Quando bolle salatela ed aggiungete la polpa della zucchina, fate riprendere il bollore e versate gli spaghetti. Dopo pochi minuti togliete la polpa della zucchina e schiacciatela con una forchetta. Sbattete i tuorli con un pizzico di sale e aggiungete la polpa schiacciata, scolate gli spaghetti al dente e versateli nella padella con le zucchine. Spadellate aggiungete se necessario un po d’acqua di cottura della pasta, amalgamate e toglietela dal fuoco, versate le uova una bella manciata di formaggio e lasciate rapprendere un po. Versate nei piatti, aggiungete il prezzemolo, il pepe macinato al momento e un filo d’olio. Buon Appetito.

Se vi piace il mio blog ed essere così sempre aggiornate sulle nuove ricette che pubblico, seguitemi su Facebook, basta cliccare QUI  e poi mettete MI PIACE. Grazieeee!!!!

Precedente Tartufi alla crema, ricoperti al cacao Successivo Sarde ripiene al forno

Lascia un commento