Pandoro fatto in casa, senza sfogliatura

Buon pomeriggio!!!! Ormai il Natale è vicinissimo e a casa mia per Natale il pandoro non può mancare. Quest’anno però il pandoro l’ho preparato in casa, seguendo la ricetta di Ilaria una ricetta semplificata, senza sfogliatura, ma molto buona, un pandoro preparato solo con ingredienti naturali. E voi il pandoro lo preparate in casa o lo comprate???

pandoro

Ingredienti per uno stampo da 1 kg

Biga

  • 65 g farina Manitoba
  • 33 g acqua tiepida
  • 16 g lievito di birra fresco (o 5 g di lievito di birra secco)

Primo impasto 

  • biga
  • 140 g farina Manitoba
  • 30 g zucchero
  • 65 g di uova intere

Secondo impasto 

  • primo impasto
  • 270 g farina Manitoba
  • 130 g zucchero
  • 14 g miele
  • 185 g burro a temperatura ambiente
  • 160 g uova intere
  • 1 tuorlo di 28 g
  • semi di una bacca di vaniglia
  • buccia di 1 limone grattugiato
  • poca farina per la spianatoia
  • burro per lo stampo q.b.

Per decorare:

  • zucchero a velo q.b.

Come preparare il pandoro

SI INIZIA DALLA BIGA, quindi sciogliete il lievito di birra nell’acqua tiepida e aggiungete metà della farina. Continuate  ad aggiungere la farina piano piano, fino ad incorporarla tutta. Fate una pallina e mettetela a lievitare in una  ciotola infarinata coperta con pellicola nel forno chiuso con la luce accesa per 1 ora e 30 minuti.

PRIMO IMPASTO

Prendete la biga e aggiungete lo zucchero, la farina, le uova e lavorate 10 minuti (sia a mano che con la planetaria NON AGGIUNGETE ALTRA FARINA). Formate una pallina e mettetela a lievitare in una  ciotola infarinata coperta con pellicola nel forno chiuso con la luce accesa per 2 ore.

SECONDO IMPASTO

In una ciotola mettete il primo impasto, lo zucchero, la farina, il miele, la vaniglia, la buccia di limone, i tuorli e impastate, aggiungendo piano piano le uova intere (a mano o con la planetaria, anche se con la planetaria il lavoro è molto facilitato). Fermate ogni tanto la planetaria per pulire i lati con un tarocco. Quando le uova sono incorporate, aggiungete anche il burro a pezzetti piccoli, piano piano, finchè non si sarà assorbito tutto. La planetaria dovrà lavorare fino a incordatura (circa 30 minuti). Imburrate lo stampo. Ora rovesciate l’impasto su una spianatoia infarinata e fate delle pieghe come in questo video: https://www.youtube.com/watch?v=1yrFi0pFMkA  per 4 volte. Mettete nello stampo con la parte “bella” rivolta verso il basso (vediamo la chiusura guardando nello stampo) e lasciate  lievitare finchè non raggiungerà il bordo superiore, coprendo con la pellicola, nel forno chiuso con la luce accesa per 3 ore (ma controllate, potrebbe volerci meno o di più).

COTTURA

A lievitazione avvenuta tirate il pandoro fuori dal forno, facendo attenzione a non dargli scossoni per non compromettere la lievitazione e farlo sgonfiare. Cuocete il pandoro a 150°C forno statico per 40 minuti circa: dopo 15 minuti, se è necessario, coprite la superficie con un foglio di alluminio. Quando sarà cotto, tirate fuori dal forno e lasciate raffreddare COMPLETAMENTE, lasciandolo nello stampo. NON TAGLIATELO. Quando sarà freddo, sformatelo e cospargete di zucchero a velo. Buon Natale a tutti!!!!

pandoro -

 Se vi piace il mio blog ed essere così sempre aggiornate sulle nuove ricette che pubblico, seguitemi su Facebook, basta cliccare QUI  e poi mettete MI PIACE. Grazieeee!!!!

Precedente Focaccia con lievito madre Successivo Bresaola con carciofi e finocchi agli agrumi

5 commenti su “Pandoro fatto in casa, senza sfogliatura

  1. Accidenti è perfetto!! Bravissima Anto è veramente bellissimo! Io ho provato una volta, il sapore era proprio quello del pandoro ma ho fatto l’errore di usare lo stampo in silicone che muovendosi tutto l’ha abbassato compromettendo tutta la lievitazione!! Mannaggia! un bacione cara e ancora buon anno!!!

Lascia un commento