Linguine al nero di seppia

Linguine al nero di seppia – ricetta light

linguine al nero di seppia

Le linguine al nero di seppia, è una gustosissima ricetta di mare, leggera e poco calorica. Chi ama il buon pesce non rinuncerà a questo delizioso piatto nutriente colorato e sopratutto light

 Ingredienti per 4-5 persone 

  • 300 g di linguine al nero di seppia 
  • 1 sacchetto di vongole e 1 di cozze
  • 4-5 calamari
  • 400 g di gamberetti
  • 5 pomodori da sugo
  • 1/2 cipolla
  • 2 spicchio d’aglio
  • vino bianco per spumare
  • sale, peperoncino, olio evo q.b.
  • prezzemolo tritato

Come preparare le linguine al nero di seppia

Per prima cosa pulite le vongole. Metteteli a spurgare in una bacinella con acqua e sale, copritele e lasciatele in frigorifero una mezza giornata. Pulite le cozze, sgusciate i gamberetti, pulite i calamari e tagliateli a rondelle. Pelate i pomodori e fate scolare l’acqua di vegetazione. Adesso mettete sul fuoco un tegame abbastanza grande, versate le vongole e appena si aprono li togliete. quelle che rimangono chiuse le eliminate. Stessa cosa con le cozze. Togliete le vongole e le cozze dai gusci tenendone da parte qualcuno per la decorazione e conservate il liquido che si è formato durante la cottura. In una padella fate rosolare i calamari. Spumate col vino e tenete da parte. Stessa cosa con i gamberetti. Adesso rosolate leggermente la cipolla tagliata finemente e aggiungete i pomodori tagliati a pezzettoni, che potete sostituire con i pomodorini. Pepate e dopo pochi minuti spegnete. In una padella versate l’olio evo con l’aglio tagliato finemente, fatelo dorare appena e versate i vari pesci che avete preparato, spumate con altro vino, versate il liquido delle vongole e delle cozze che avete tenuto da parte e che avrete filtrato, il pomodoro, il peperoncino, controllate se necessario aggiungere il sale, altrimenti lasciate così. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela e versatela nella padella, se necessario aggiungete un po d’acqua di cottura, cospargete con abbondante prezzemolo tritato e servite.

 
Precedente Calamari alla griglia Successivo Zuccotto alla ricotta

Lascia un commento