Ciambella al mosto d’uva

CIAMBELLA AL MOSTO D’ UVA    

ciambella al mosto d'uvaPer realizzare questa deliziosa ciambella, ho preparato una torta quattro quarti con l’olio d’arachide al posto del burro e poi l’ho arricchita con del mosto d’uva. Una vera delizia.

Ingredienti                                                                                              

  • 4 uova pesate senza guscio 250 g
  • 250 g di zucchero semolato fine
  • 125 g farina 00
  • 125 g fecola di patate oppure maizena
  • 200 g di olio di arachide
  • 50 g di latte p.s.
  • un pizzico di sale
  • una bustina di lievito vanigliato
  • scorza di un limone biologico grattugiata
  • farina e burro per lo stampo

Inoltre

  • succo di mosto d’uva Guerzoni
  • due cucchiai di zucchero semolato

Come preparare la ciambella al mosto d’uva

Per prima cosa separate gli albumi dai tuorli. Montate questi ultimi con lo zucchero semolato fine e un albume, aggiungete la scorza del limone biologico grattugiata e versate l’olio a filo. Quando è tutto incorporato, aggiungete le due farine e il lievito setacciate in precedenza, alternando con il latte. Montate gli albumi con un pizzico di sale a neve ferma e versatelo sul composto a poco a poco e con movimenti lenti dal basso verso l’alto per non farli smontare. Versate il composto in uno stampo per ciambella imburrato e infarinato, e infornate nel forno caldo a 175° C per circa un ora. Fate sempre la prova con uno stecchino per vedere se è cotto. Lasciate raffreddare la ciambella su una gratella. Adesso preparate lo sciroppo al mosto d’uva. Versate 150 ml di succo d’uva in un pentolino, aggiungete due – tre cucchiai di zucchero semolato e lasciate addensare su fiamma moderata. Lo sciroppo è pronto quando ha la consistenza del miele. Con uno stecchino praticate dei fori sulla ciambella e con una siringa riempiteli di sciroppo.

 
Precedente Zuccotto alla ricotta Successivo Patè di pomodori secchi

6 thoughts on “Ciambella al mosto d’uva

  1. cara che delizia io adoro il mosto d’ uva e nella ciambella non avevo mai pensato di metterlo.Grazie mille per la ricetta, salvata e la rifaro’ presto.Baci

Lascia un commento