Spätzle, ricetta base per avere tre varianti

Gli spätzle piccoli gnocchetti provenienti dalla Germania, con un impasto base molto semplice da fare.

spatzle

spatzle 1

E non potevo mancare questo appuntamento. Oggi son l’ambasciatrice degli spatzle per Aifb. E’ vero che non sono tipicamente Trentini, ma insomma…l’Alto Adige è a 20 km da casa mia quindi!

spatzle 3

 

Cosa sono gli spatzle? Sono degli gnocchetti piccoli che possono essere tagliati in tre modi differenti. Si condiscono poi con il sugo che se preferisce. L’impasto è acqua, farina e uova. Tutte le altre informazioni e ricette le trovate nel mio post sul sito dell’Aifb.


SPÄTZLE

RICETTA DELLA VARIANTE TEDESCA

Ingredienti (per 4 persone):

  • 3 uova
  • 100 ml di acqua
  • 250 g di farina 00
  • sale q.b.

Preparazione:

  1. Riunire tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolare bene fino ad ottenere un composto colloso, versando l’acqua a filo, perché potrebbe servirne un po’ di più o un po’ di meno a seconda della farina che usate e dell’ambiente in cui vi trovate.
  2. Con l’apposito attrezzo, quando l’acqua bolle, far cadere gli gnocchetti. Saranno cotti quando verranno a galla
  3. Scolarli con il mestolo forato e, secondo la versione tradizionale tedesca, servirli con la cacciagione da piuma.
  4. Se non si vuole consumarli come contorno, condirli con burro e salvia. Semplici ma buoni.

RICETTA DELLA VARIANTE ITALIANA

Ingredienti (per 4 persone):

  • 100 g di spinaci lessati o biete lessate (in questo caso usare solo la parte verde)
  • 1 uovo
  • 50 ml di acqua
  • 125 g di farina 00
  • sale q.b.

Preparazione:

  1. Tritare la verdura finemente. Versarla in una ciotola con il resto degli ingredienti. Amalgamare bene.
  2. Seguire il procedimento degli spätzle bianchi per la cottura.
  3. Servire gli spätzle verdi con panna e speck appena rosolato in padella.

RICETTA DELLA VARIANTE RUSTICA

Ingredienti (per 4 persone):

  • 3 uova
  • 150 g di farina di grano saraceno
  • 50 g di farina 00
  • 100 ml di acqua
  • sale q.b.

Preparazione:

  1. Il procedimento è lo stesso della variante tedesca.
  2. Una volta cotti possono essere serviti con burro e salvia, con del pesto o con sapori più marcati come una buona fonduta di formaggi trentini.

Banner Calendario

Ringrazino come sempre tutti i contributi della giornata:

Erica Zampieri (Sapori e dissapori), Lucia Melchiorre (Le ricette di Luci), Ottavia Bielli (Mirepoix: la cucina delle verdure), Daniela Boscariolo (Timo e Lenticchie)

(Visited 2.904 times, 1 visits today)
Precedente Cous cous con nocciole e verdure Successivo Cipolle caramellate

2 commenti su “Spätzle, ricetta base per avere tre varianti

I commenti sono chiusi.