Chiocciola con le ciliegie

Quando preparo la chiocciola con le ciliegie significa che questi piccoli frutti che amo molto stanno finendo, almeno sugli alberi che ho in giardino.
Le ultime ciliegie rimaste sugli alberi sono di un colore rosso scuro, quasi nere, sono dolci e hanno un contenuto di acqua minore e per questo si adattano bene ad essere cotte.
Così prepari una sfoglia di pasta sottilissima ritagli dei rettangoli e li imbottisci di ciliegie denocciolate, li arrotoli in una teglia cospargendoli con zucchero semolato e zucchero a velo e poi via in forno.
In cottura la ciliegia tende a disfarsi un poco diventando “marmellatosa”, il suo liquido bagna la sfoglia che nella parte sottostante rimane pastosa e dolcissima mentre la parte superiore brunisce e diventa croccante.
La sforni, attendi che intiepidisce e poi gnam!

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Dosi per 2 chiocciole di 22-24 cm di diametro
  • 200 gfarina
  • 30 gacqua
  • 30 golio di semi di mais
  • 1uovo
  • 1 confezioneciliegie
  • q.b.zucchero
  • q.b.zucchero a velo
  • q.b.zucchero di canna

Preparazione

  1. Sul piano di lavoro disponete a fontana la farina, aggiungete l’uovo, l’olio e l’acqua e impastate.

    Lasciate riposare la pasta 1 ora in frigo coperta con pellicola.

    Denocciolate le ciliegie.

    Riprendete la pasta stiratela formando una sfoglia il più possibile sottile (circa 0,2 millimetri). Ritagliate dei rettangoli lunghi quanto la lunghezza della sfoglia.

    Disponete le ciliegie sul rettangolo una accanto all’altra, spolveratele con dello zucchero di canna e arrotolatele nella sfoglia.

    Adagiate in una teglia ricoperta di carta da forno questi cordoni, arrotolandoli su se stessi, fino a ricoprire il fondo della teglia.

    Cuocete in forno a 180°C per 30 minuti, poi abbassate il forno a 170° per altri 10 minuti. Se la parte superiore tende a brunire troppo copritela con un foglio di carta di alluminio.

/ 5
Grazie per aver votato!