Torta di rose monoporzione

La torta di rose è un dolce molto conosciuto, tipico della cucina mantovana ed è fatto con la pasta lievitata con un ripieno dolce di crema pasticcera ma io, la preparo anche ripiena di marmellata . Ideale per la prima colazione e per tutte le vostre occasioni speciali . Oggi ve la presento in monoporzione ….finger food dato che va molto di moda ora.

torta di rose

                         ” torta di rose monoporzione “

 

Ingredienti:

  • 500 g di farina
    la scorza di un limone
    150 g di zucchero
    25 g di lievito di birra
    2 uova
    80 g di burro temperatura ambiente
    150 g di latte tiepido
    1 vanillina
    marmellata di pesche o crema (a vostra scelta) per la farcitura delle torta di  rose

 

Procedimento:

Per prima cosa setacciate la farina,  sciogliete il lievito di birra con un cucchiaino di zucchero che toglierete da quello che avete già pesato.

Nell’impastatrice versate  le uova e dopo averle battute un po’  aggiungete il burro  e incominciate a versare la farina, il lievito sciolto e poco alla volta il latte poi tutti gli  altri  ingredienti, continuando ad impastare.

Dovete ottenere un’impasto bello liscio che lascerete a  lievitare per 2 o 3 ore (fino al raddoppio della pasta) coperto.

Quando l’impasto ha raggiunto la lievitazione necessaria,  prendete un po d’impasto e formate un rettangolo  tirando la pasta con il mattarello, spalmateci la crema o la marmellata poi arrotolate l’impasto e tagliatelo a  rondelle delle spessore di circa 3 cm.

Piano piano terminate tutto l’impasto  e vi troverete tante piccole rose.

A questo punto invece di metterle una a fianco all’altra in una tortiera disponetele nei pirottini, così avrete la vostra torta di rose monoporzione.

Infornate a forno già caldo a 180° per circa 20 minuti, controllate dopo 15 minuti se incominciano a dorare sono pronte.

Se volte potete aggiungere una spolverata di zucchero a velo.

Il profumo inonderà la vostra cucina e non so se arriveranno alla colazione del giorno dopo….Ivana

 

Se questa ricetta vi è piaciuta condividetela con i vostri amici, potete seguirmi anche sulla mia pagina FB cliccando  Il ricettario delle vergare vi aspetto.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.