Strudel di marmellata e frutta secca

Strudel di marmellata e frutta secca…Quando ti viene quella voglia irrefrenabile di dolce e ti guardi in giro per scovare  negli sportelli della tua cucina qualcosa che soddisfi la tua esigenza e rimani delusa perché, non trovi assolutamente nulla l’ultima speranza è il frigorifero. Lui non ti delude mai. In un angolino c’è lei, la pasta sfoglia, e subito scatta l’idea, preparare un bel dolce come questo.

strudel

                   ” strudel di marmellata e frutta secca “

 

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia

un vasetto di marmellata a vostra scelta (io ho usato quella di mele e pere cotogne che trovate qui)

70 g di noci

70 g di pinoli

70 g di mandorle

70 g di nocciole (io le ho aggiunte dato che alberi di questo frutto)

70 g di uvetta sultanina

1 uovo

Procedimento:

Per preparare il vostro strudel di marmellata e frutta secca  dovete per  prima cosa mettete a bagno l’uvetta in acqua tiepida ( se vi piace un sapore un po più forte pote usare al posto dell’acqua la grappa o liquore a piacere)

Tagliate  grossolanamente la frutta secca (mandorle, noci, pinoli, se ne avete anche delle nocciole ) e ponetele in una ciotola in modo che si mescolino bene.

Srotolate la pasta sfoglia, spalmateci su di una metà  la marmellata ( siate generose) poi con un cucchiaio versate sopra la frutta secca  e l’uvetta sultanina che avrete strizzato bene.

La parte di pasta sfoglia priva di marmellata adagiatela delicatamente sulla parte farcita facendo uscire tutta l’aria all’interno, poi con i rebbi di una forchetta sigillate bene tutti i bordi.

Prendete quindi il rosso dell’uovo, sbattetelo con due gocce d’acqua e con un pennello passatelo su tutto lo strudel.

Ponete il vostro strudel di marmellata e frutta secca in una teglia rivestita con carta forno, praticate con uno stecchino dei piccoli fori sulla superficie ( questo serve per non far gonfiare lo strudel).

Infornate a forno caldo a 180° per  35 minuti .

Una bontà che soddisferà certamente la vostra voglia di dolce parola di ….Ivana

Se questa ricetta ti è piaciuta condividila con i tuoi amici, puoi anche seguirmi sulla mia pagina FB cliccando  Il ricettario delle vergare  vi aspetto.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.