Crea sito

Pane di semola con pasta madre

Da quando ho Marzietta (la mia pasta madre) mi sembra di aver cambiato mestiere, tutti i giorni preparo il pane e oggi ho preparato del Pane di semola con pasta madre . Per questo pane ci vuole almeno 1 giorno di attesa ma il risultato è fantastico, un pane croccante fuori e morbido dentro. Se non avete la pasta madre potete sostituirla con con mezzo cubetto di lievito di birra,

Pane di semola con pasta madre
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di riposo18 Ore
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni1 o 2 pagnotte
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

PER DUE PAGNOTTE
  • 600 gsemola (rimacinata)
  • 350 gacqua
  • 200 glievito madre (rinfrescata)
  • 1 cucchiainomiele
  • 20 gsale

Preparazione Pane di semola con pasta madre

Vediamo come si procede.
  1. Pane di semola con pasta madre

    Una volta rinfrescata la pasta madre mettetela nel recipiente della planetaria, aggiungete l’acqua che deve essere a temperatura ambiente e azionate la macchina a bassa velocità in modo da far sciogliere la pasta madre.

  2. Appena avrai ottenuto un liquido biancastro aggiungi la semola poco alla volta, azionando la macchina sempre a bassa velocità.

  3. Aggiungi il sale, il miele e continua ad impastare finché non diventa liscio ed omogeneo.

  4. Trasferite poi l’impasto su di un piano e lavoralo per qualche minuto, formate poi una palla, adagiatela in una capiente ciotola spennellata con dell’olio extra vergine, coprire con la pellicola trasparente e lasciatela lievitare per circa 4 ore, lontano da correnti d’aria.

  5. Quando l’impasto sarà raddoppiato, riversatelo sul vostro piano di lavoro leggermente infarinato e praticate una serie di pieghe, dopo di che lasciate riposare ancora nella ciotola chiusa con la pellicola fino al giorno dopo.

  6. Io l’ho lascito lievitare in una stanza dove non ho i riscaldamenti, voi potete metterlo nel piano basso del frigo.

  7. La mattina seguente riprendete l’impasto, lasciatelo ambientare e poi procedete con un’altra serie di pieghe.

  8. Fate riposare ancora per un paio di ore, poi riprendete l’impasto e dategli la forma di una pagnotta, prendete un cestino, rivestitelo con un canovaccio, infarinatelo e riponete li la pagnotta, copritela con i lembi del canovaccio e lasciatela lievitare fino al raddoppio.

  9. Accendete il forno a 230° e fatelo scaldare per 15 minuti una pentola di acciaio con il coperchio, una volta calda la pentola posizionatela sul cestino e con attenzione copovolgete il cestino facendo cadere il pane dentro la pentola, chiudete con il coperchio e cuocete per 30 minuti.

  10. Passato il tempo, togliete il coperchio e continuate la cottura per altri 15 minuti abbassando a 200° la temperatura.

  11. Se non avete una pentola che può andare in forno capovolgete la pagnotta su una teglia foderata con carta forno.

  12. Mettete un pentolino d’acqua nel forno per dare l’umidità, toglietelo dopo 20 minuti e continuate poi la cottura.

  13. Sfornate e lasciate raffreddare su di una gratella.

  14. Se vi piacciono le mie ricette e volete rimanere aggiornati sulle nuove proposte, venite a trovarmi nella mia pagina Facebook cliccando  Il ricettario delle vergare e lasciate il vostro LIKE!!!  Vi aspetto ….Ivana

  15. Potete anche richiedere di abilitare le notifiche così vi arriveranno direttamente nel vostro cellulare

  16. Se volete potete seguirmi anche su Instagram   e  su   Pinterest

    Torna alla HOME per leggere tutte le altre ricette

Note

Se usate il lievito di birra il tempo di attesa si dimezza, una volta fatte le pieghe lasciate lievitare fino al raddoppio, dopo di che date la forma al pane, lasciate ancora lievitare prima di infornate.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.