Le Seadas (dolce della sardegna)

Le SeadasLe Seadas  è una preparazione che non conoscevo quindi, prima di provarla mi sono documentata. Le sue origini sono spagnole, un piatto antico che veniva preparato  prevalentemente nelle zone con economia pastorale, dato che la loro preparazione ha come base li formaggio si diffuse anche in sardegna dove ancora oggi è uno dei piatti tipici di questa regione. Oggi è considerato un dolce ma in origine era un sostanzioso secondo che i pastori portavano nelle loro bisacce.

Ingredienti per l’impasto:

Farina di semola di grano duro 500 g
Uova 3
strutto fresco 3 cucchiai
Acqua 1 cucchiaio
Sale q.b.

Ingredienti per il ripieno:

Pecorino sardo fresco 1 kg
la buccia grattugiata di 2 arance
il succo di 1 limone
Olio di girasole per friggere

Preparazione:

Preparate un impasto con le uova e la farina poi sciogliete il sale in un cucchiaio d’acqua ed aggiungetelo all’interno, continuate ad impastare per amalgamare bene.

Aggiungete lo strutto poco alla volta, sempre lavorando l’impasto ( non aggiungetene altro fino a quando la porzione che avete aggiunto in precedenza non è ben amalgamata al composto) aggiungetene fin quando non otterrete una consistenza morbida ed elastica,  coprite poi con un panno e lasciate a riposare.

Ora preparate il ripieno: grattugiate il formaggio in una ciotola, aggiungeteci la buccia grattugiata delle arance ed il limone spremuto , dovrete ottenere una crema molto densa.

Quando sarà pronto anche il ripieno, stendete la pasta in sfoglie sottili e ritagliate dei dischi del diametro di circa 10 cm  (se non avete lo stampino potete adoperare una tazza che abbia lo stesso diametro).

Su ogni disco di pasta mettete un paio di cucchiai del ripieno e richiudetelo con un altro disco premendo leggermente sui bordi in modo da sigillare bene le seadas. Se volete potete usare anche una rotella tagliapasta dentellata, sarà più rifinita e vi aiuterà nella sigillatura delle seadas.

Una volta terminate le vostre seadas potete iniziare a friggerle in abbondante olio di semi di girasole.

Le Seadas vanno servite ben calde cosparse di miele, precedentemente riscaldato in modo da renderlo liquido, ma se il miele non vi piace potete cospargere le vostre seadas con lo zucchero semolato o zucchero a velo, in qualsiasi modo decidiate di addolcirle saranno gradite e finiranno in un baleno, parola di…. Ivana.

 

5 Risposte a “Le Seadas (dolce della sardegna)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.