Scorze di arancia candite

Avete mai provato a fare in casa, le scorze di arancia candite? Finora nemmeno io… 😀 Ho ricevuto in dono delle arance non trattate, così al mio maritino è venuta l’idea di fare le scorze di arancia candite. Ovviamente non le ha fatte lui… ma ha avuto l’idea! 🙂

Ed eccovi il risultato: canditi di scorza d’arancia profumatissimi!

Scorze di arancia candite

Scorze di arancia candite

Ingredienti

4 arance non trattate

acqua q.b.

zucchero q.b.

Potete adattare la dose a qualsiasi quantitativo di arance, perché le proporzioni giuste, in questa ricetta,  le da la bilancia.

Lavate accuratamente le arance, sbucciatele e tagliatele a cubetti o a spicchi, come preferite.

Tenetele in acqua per tre giorni, cambiando ogni 8 ore l’acqua.

Il terzo giorno mettete a bollire dell’acqua in una pentola e tuffateci dentro le vostre scorze d’arancia. Lasciatele cuocere a fiamma dolce per 20 minuti. Scolatele e asciugatele molto bene. Se il tempo lo permette, potreste lasciarle un po’ al sole. Io non ho potuto perché era brutto, così le ho trasferite in una teglia e le ho lasciate un po’ sul termosifone acceso.

Quando si saranno asciutte, pesatele e mettete in una casseruola lo stesso peso di acqua e zucchero. Una volta che lo zucchero si sarà sciolto, versate le scorze d’arancia e portate il tutto ad ebollizione, a fiamma moderata, rimestando spesso fino al quasi completo assorbimento dello sciroppo. Foderate di carta forno un vassoio e trasferite le scorze di arancia candite, distribuendole uniformemente e lasciatele raffreddare completamente. Conservate in un contenitore di vetro chiuso quelle da usare nell’immediato. Le altre mettetele sotto vuoto oppure congelatele in piccoli quantitativi.

Scorze d'arancia candite 2

Vieni a trovarmi su facebook e diventa mio fan!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.