Scarcella e Pupa di Pasqua

Oggi vi parlerò di una tradizione pugliese tipica pasquale: la scarcella e  pupa di Pasqua. Sono un dolce di pasta frolla che si prepara in occasione della Pasqua e si dona ai bambini, in particolare la pupa alle bambine e la scarcella ai bambini. Rappresentano la resurrezione e quindi un augurio per le giovani vite. E’ usanza anche lo scambio tra fidanzati.  Ho il ricordo della mia nonna, di quando la preparava per me e quest’anno per la prima volta ho provato a riprodurla. Occorre solo un po’ di fantasia ed ecco fatto!

Ringrazio la mia amica Donatella, che mi ha procurato la ricetta!

Scarcella e Pupa di Pasqua

Scarcella e Pupa di Pasqua

Ingredienti

450 grammi di farina 00

50 grammi di manitoba

1 uovo (sbattetelo e usatene metà nell’impasto e metà per spennellare)

vino bianco o verdeca per impastare

100 grammi di olio d’oliva

125 grammi di zucchero

due cucchiaini di lievito per dolci

una bustina di vanillina

un cucchiaio di estratto di anice (il preparato per liquore)

codette, ciliegine, diavoletti e confettini colorati q.b.

uova crude q.b.per la pupa e la scarcella

La ricetta originale era per un chilo di farina complessivo (farina 00 + manitoba), io ho dimezzato le dosi, per questo c’è il mezzo uovo 😉  Comunque con mezza dose ho realizzato una pupa e una scarcella (quelle della foto).

In una ciotola setacciate la farina 00, la manitoba, il lievito e la vanillina. Praticate un buco al centro e versatevi l’olio, l’essenza di anice,  il mezzo uovo e vino bianco tiepido per impastare. Cominciate ad impastare e versate il vino un po’ alla volta, man mano che l’impasto ve lo richiede. Una volta amalgamati gli ingredienti, trasferitevi sulla spianatoia e lavorate l’impasto fino renderlo omogeneo. Lasciatelo riposare mezz’ora, coperto da una ciotola. Poi infarinate il piano di lavoro e stendete l’impasto all’altezza di un centimetro circa. Con un coltello a lama liscia oppure una rotella, sagomate la pasta in modo da ricavare una pupa e una scarcella. Non abbiate paura di non essere precisi, la pasta si presta molto ad essere modellata e quindi potrete rimediare ad eventuali imperfezioni. Poi non esiste una forma ben precisa, potete giocare con la fantasia. Se preferite potete disegnare una sagoma su carta forno ed usarla come modello. Trasferite su di una teglia foderata di carta forno. Per i dettagli che aggiungerete come le braccia e le gambe, spennellate prima con un po’ di vino e comprimete bene, in modo che in cottura non si stacchino. Pizzicate con le forbici i contorni della bambola e della scarcella. Spennellatele con l’uovo che vi è avanzato. Usate i confettini per decorare (occhi, bocca).

Per il manico della scarcella, ricavate due strisce di pasta ed intrecciatele fra loro. Io ho usato anche qualche formina per biscotti, per fare la cuffietta della pupa.

Dopo aver decorato la scarcella e la pupa, lavate e asciugate accuratamente delle uova (quelle che intendete usare) e fissatele con delle strisce di pasta, spennellando sempre i punti di giuntura.

100_3618 pizzico forbice scarcella

Infornate a 180° per 30 minuti circa (regolatevi in base al vostro forno), dovranno essere dorate.

Potete realizzare scarcella e pupa di Pasqua anche  più piccole, confezionarle, usarle come segnaposto per poi donarle ai vostri ospiti nel giorno di Pasqua. 😀

Vieni a trovarmi su facebook per tante altre ricette e diventa mio fan!

 

 

Precedente Casatiello napoletano salato Successivo Crema di limoncello

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.