Focaccia prediletta

Perchè focaccia prediletta? Perchè finalmente dopo tanti tentativi, ho trovato la focaccia con le patate nell’impasto che fa per noi. Ed è diventata la nostra focaccia prediletta. La presenza delle patate nell’impasto non è una cosa semplice da gestire, deve esserci il giusto equilibrio. Qualche tempo fa, ha catturato la mia attenzione la ricetta della focaccia morbida con patate del blog Pane e Gianduia. Così l’ho provata in versione barese. Ho adattato la dose alla mia teglia che misura 34 cm di diametro, per avere lo spessore che piace a noi. E’ morbidissima! 😀

Focaccia prediletta

Focaccia prediletta

Ingredienti

225 grammi di farina 0

75 grammi di semola rimacinata

225 grammi di patate lesse

150 grammi di latte intero

105 grammi di pasta madre

13 grammi di sale fino

un cucchiaino e mezzo di zucchero

olio d’oliva

pomodorini

olive verdi

origano

sale per la superficie

Dopo aver rinfrescato la pasta madre, pesatene 105 grammi e lasciatela lievitare al caldo fino al raddoppio. Lessate le patate e schiacciatele nello schiacciapatate ancora calde. Lasciatele intiepidire prima di procedere all’impasto.

Nella ciotola della planetaria introducete le patate, il latte, lo zucchero e la pasta madre a pezzetti. Azionate la macchina. Se realizzate l’impasto a mano, seguite lo stesso ordine. Quando la pasta madre si sarà sciolta, aggiungete le farine setacciate insieme. Lavorate l’impasto e dopo tre minuti circa, unite il sale. Lavorate ancora  fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. In una ciotola versate tre cucchiai d’olio e trasferiteci l’impasto. Coprite con pellicola e avvolgete con una coperta. Ovviamente non parlerò di tempi di lievitazione, anche perché questi giorni ha fatto molto freddo e anche in casa non riuscivo ad avere una temperatura alta, per cui vi dico che ho impastato la sera e lasciato lievitare tutta la notte a temperatura ambiente. L’impasto dovrà essere più che raddoppiato.

Lavate i pomodorini e tagliateli a metà nel senso della lunghezza.

Versate nella teglia abbondante olio d’oliva. Siate generosi, la focaccia barese ha proprio questa caratteristica. Bagnatevi i polpastrelli di olio e trasferite l’impasto nella teglia. Schiacciate bene fino a riempire tutto il fondo, sempre con le mani unte d’olio. Una volta stesa la pasta, distribuite i pomodorini lasciando la parte con la buccia verso l’esterno, le olive, l’origano e un po’ di sale in superficie.  Coprite la teglia con un canovaccio e lasciate lievitare la focaccia per altre 3 ore al caldo. Poi scaldate il forno alla massima temperatura. Nel caso del mio forno è di circa 220°. Io la cuocio per la prima mezz’ora al primo binario partendo dal basso, poi la sposto al secondo binario per altri 5 minuti circa a grill. Ovviamente e non mi stancherò mai di dirlo, regolatevi sempre in base alla caratteristiche del vostro forno. Una volta sfornata, trasferitela su di un tagliere e lasciatela intiepidire per circa 10-15 minuti prima di gustarla. Buon appetito!

Vieni a trovarmi su facebook e su twitter e diventa mio fan!

 

 

 

Precedente Sorbetto di neve al vincotto di fichi Successivo Sformato di provolone

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.