Finocchietti di Pasquetta

I finocchietti di Pasquetta sono il piatto tradizionale del giorno di Pasquetta qui a Gravina in Puglia. E’ un piatto ricco e saporito, azzarderei dire che meglio se consumato come piatto unico, vista la ricchezza degli ingredienti. Anche se sono un po’ in ritardo ho deciso di proporvelo ugualmente, dato che i finocchietti si trovano ancora in giro per almeno un altro paio di settimane.

Finocchietti di Pasquetta

Finocchietti di Pasquetta

Ingredienti per 4 porzioni:

mezzo chilo di finocchietti selvatici

mezzo chilo di carne d’agnellone

due uova

150 grammi di treccia da cucina (formaggio a pasta filata)

pecorino grattugiato

vino rosso

sale

Mondate i finocchietti e lavateli accuratamente. Lessateli in abbondante acqua salata. Non eliminate l’acqua di cottura (ci servirà per assemblare la teglia).

In una casseruola rosolate la carne. Io non ho usato olio, ma se lo ritenete opportuno potete usarne un po’ o altrimenti scaldare molto bene la pentola e soffriggerla senza olio. Salate e sfumate con un bicchiere di vino rosso, coprite e portate a cottura, a fiamma dolce.

In una teglia (io ne ho usata una da cm 24), distribuite una parte dei finocchietti lessati. Sistemate i pezzi di carne distribuendoli in modo omogeneo, così che quando andrete a porzionare, ogni commensale abbia almeno un pezzo di carne. Spolverizzate con abbondante pecorino grattugiato e aggiungete una parte della treccia sfilata.

 

finocchietti

Completate con il resto dei finocchietti e un paio di mestoli della loro acqua di cottura. Vi suggerisco anche di deglassare il fondo di cottura della carne, versando un mestolo di acqua di cottura dei finocchietti e portando a bollore e di versarlo nella teglia. Infornate a 220° per 20 minuti, meglio se ventilato. Nel frattempo in una ciotola sbattete le due uova con un pizzico di sale e due cucchiai di pecorino grattugiato. Trascorsi i 20 minuti tirate fuori la teglia e completatela con la restante treccia sfilata e le uova sbattute. Rimettete in forno per altri 5 minuti a grill fino a quando si sarà formata una bella crosticina dorata. Spegnete e lasciate nel forno spento con lo sportello aperto per una decina di minuti. A questo punto potete servire i finocchietti di Pasquetta accompagnandoli con qualche fetta di pane da pucciare nel delizioso sughetto.

cucina pugliese

 

Vieni a trovarmi su Facebook e su Twitter e diventa mio fan! 😀

 

Precedente Omelette con prosciutto e scamorza Successivo Sformatini di zucchine e albumi

6 commenti su “Finocchietti di Pasquetta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.