Agnello con prugne e mandorle

L’agnello con prugne e mandorle è un secondo piatto della cucina mediorientale, che andrebbe cotto in una tajine (che io non ho) 🙁  Per la sua cottura ho utilizzato una casseruola diametro 28, con il fondo spesso e il coperchio, poiché la cottura è piuttosto lunga. Ho visto questa ricetta nella trasmissione dei “Menù di Benedetta”, e ha subito catturato la mia attenzione per l’insieme di spezie. Inoltre io ho apportato una modifica, marinando la carne d’agnello nel vino rosso. Propongo questo secondo piatto nei pranzi di festa. Vediamo un po’ come preparare questa ricetta.

Agnello con prugne e mandorle

Agnello con prugne e mandorle

Ingredienti per 6 persone

1 chilogrammo di agnello

1 cipolla

uno spicchio d’aglio piccolo

60 grammi di mandorle

prugne secche denocciolate (circa 12)

una bustina di zafferano

semi di sesamo

una stecca di cannella

zenzero in polvere

olio d’oliva

sale

Per la marinatura:

200 ml di vino rosso

2-3 foglie di alloro

rosmarino

timo

salvia

uno spicchio d’aglio

Nella ricetta originale era previsto l’utilizzo di olio di semi, ma a volte, la pugliese che è in me, prende il sopravvento e proprio non ce l’ho fatta ad usare l’olio di semi per cucinare, perciò l’ho sostituito con olio d’oliva di alberi pugliesi 😉  Era giusto dirvelo, qualora voleste restare fedeli alla ricetta.

In una ciotola versate il vino, aggiungete l’alloro, la salvia, il timo, il rosmarino e lo spicchio d’aglio tagliato a metà. Mettete i pezzi di carne nella marinatura e conservate la ciotola in frigorifero. Trascorse un paio d’ore rigirate la carne per far sì che la marinatura arrivi dappertutto e riponete la ciotola nuovamente in frigorifero. Questa operazione andrà fatta la sera precedente.

Il giorno dopo, togliete i pezzi di carne dalla marinatura e asciugateli con della carta da cucina.  Versate l’olio nella casseruola e fatevi appassire la cipolla e l’aglio tritati finemente. Unite i pezzi di carne e fateli rosolare da tutti i lati. Salate e aggiungete le prugne secche, tagliate a metà. Sciogliete lo zafferano e lo zenzero in mezzo bicchiere d’acqua tiepida e versatela sulla carne. Aggiungete la stecca di cannella e coprite con il coperchio. Lasciate cuocere a fiamma dolce per circa un’ora. Qualora fosse necessario, aggiungete un altro po’ d’acqua (in genere lo è sempre). In un padellino tostate i semi di sesamo e mandorle pelate e tritate grossolanamente. A fine cottura cospargete l’agnello con il sesamo e le mandorle. Servite l’agnello con prugne e mandorle, caldissimo. Buon appetito!

Vieni a trovarmi su facebook e su twitter e diventa mio fan!

 

 

Precedente Crocchette di riso filanti Successivo Brioche fior di latte

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.