Trancetti CioccoLatte

I Trancetti CioccoLatte sono delle tortine al Cacao e Panna, semplici e golose. Facili da preparare e perfetti per la prima colazione, la merenda e le festicciole in casa con bambini…
Trancetti CioccoLatte

Trancetti CioccoLatte

Ingredienti

  • 300 gr di Zucchero semolato
  • 6 Uova intere
  • 200 grammi di Olio di Arachidi (o di Mais)
  • 80 grammi di Acqua
  • 300 gr di Farina 00 + q.b.
  • 75 gr di Cacao amaro in polvere
  • 1 bustina di lievito vanigliato in polvere
  • 350 gr di Panna fresca (da montare)
  • 400 grammi Crema Gianduia
  • Zucchero a velo q.b. (a piacere)

Procedimento Tradizionale: In una terrina dai bordi alti mettere lo Zucchero, le Uova e montare con delle fruste elettriche per circa 10 minuti. Con fruste in movimento aggiungere l’Olio e l’Acqua, versandoli lentamente e poi unire a cucchiaiate la Farina, il Cacao e il Lievito, continuando ad amalgamare. Versare l’impasto in uno stampo rettangolare di circa 30×40 cm, precedentemente imburrato e infarinato. Cuocere in forno statico preriscaldato a 170-180° per 20-25 minuti circa. Togliere dal forno e far raffreddare nella teglia. Sformare la Torta dallo stampo e posizionarla su un vassoio. Con un coltello seghettato rifilare gli angoli e poi tagliare il rettangolo a metà orizzontalmente. Appoggiare una metà su un altro vassoio. Spalmare le due metà con la Crema Gianduia (se necessario scaldarla a bagnomaria per renderla più fluida). Mettere le due basi in frigorifero. Nel frattempo, con uno sbattitore elettrico, montare la Panna fino a raggiungere il grado di montatura desiderato. Stendere la Panna montata su una delle due metà della Torta e ricoprire con l’altra metà. Lasciar riposare in frigorifero per almeno 1 ora, ma se possibile anche molto di più, magari preparandola la sera prima di servirla. Tagliare la Torta in rettangoli di circa 4×8 cm. Sistemare i Trancetti CioccoLatte su un vassoio e conservare in frigorifero fino al momento di servire. Spolverizzare con Zucchero a velo e servire subito.

Procedimento Bimby: Posizionare la Farfalla all’interno del Boccale del Bimby, mettere lo Zucchero, le Uova e montare per 6 Min. a 37° Vel. 3, poi continuare per altri 6 Min. a Vel. 4 senza temperatura. Con lame in movimento a Vel. 3 aggiungere l’Olio e l’Acqua, versandoli lentamente attraverso il foro del coperchio e poi a cucchiaiate la Farina, il Cacao e il Lievito, continuando a mescolare per 5 Sec. a Vel. 3. Togliere la Farfalla, versare l’impasto in uno stampo rettangolare di circa 30×40 cm, precedentemente imburrato e infarinato. Cuocere in forno statico preriscaldato a 170-180° per 20-25 minuti circa. Togliere dal forno e far raffreddare nella teglia. Sformare la Torta dallo stampo e posizionarla su un vassoio. Con un coltello seghettato rifilare gli angoli e poi tagliare il rettangolo a metà orizzontalmente. Appoggiare una metà su un altro vassoio. Spalmare le due metà con la Crema Gianduia (se necessario scaldarla a bagnomaria per renderla più fluida). Mettere le due basi in frigorifero. Nel frattempo, nel boccale pulito ed asciutto, posizionare la Farfalla, mettere la Panna e montare a Vel. 3, fino a raggiungere il grado di montatura desiderato. Stendere la Panna montata su una delle due metà della Torta e ricoprire con l’altra metà. Lasciar riposare in frigorifero per almeno 1 ora, ma se possibile anche molto di più, magari preparandola la sera prima di servirla. Tagliare la Torta in rettangoli di circa 4×8 cm. Sistemare i Trancetti CioccoLatte su un vassoio e conservare in frigorifero fino al momento di servire. Spolverizzare con Zucchero a velo e servire subito.

Bibliografia: Libro base TM5 “Le mie ricette con Bimby – Ogni giorno, un successo in cucina”, 2014, Vorwerk Contempora Editore

Se ti piacciono le mie ricette… le hai provate… vuoi chiedermi o dare consigli… ti aspetto sulla mia Pagina Facebook “Il mondo di Rosalba”… a presto!

2 Risposte a “Trancetti CioccoLatte”

  1. Messa sotto a una delle due metà della torta, la panna scappa tutta fuori dai bordi e ce ne rimane pochissima!!!

    1. Ciao… forse con il caldo di questi giorni la Panna non era molto soda. In questi casi bisogna mettere in frigo fino a far rapprendere e raffreddare bene, poi tagliare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.