Sciroppo di Latte di Mandorla

Lo Sciroppo di Latte di Mandorla è un’ottima bibita dissetante, ideale nel periodo estivo che piace a grandi e piccini, da servire ben fresca o ghiacciata come granita, aggiungere al caffè freddo oppure utilizzare per la preparazione di altre bevande come Cocktail o soft drink. La ricetta che propongo è semplice da fare, senza conservanti e solo aggiungendo acqua a piacere si assapora tutto il gusto e l’essenza della Mandorla. Anche questa ricetta per me rievoca infanzia, infatti da piccolina andavo con la mia famiglia in campagna a raccogliere le Mandorle, mio padre le schiacciava e poi a pulirle tutti insieme. La ricompensa era un ottimo bicchiere di Latte di Mandorla fatto da mia madre che strizzava la polpa di Mandorle, avvolta nello strofinaccio e bagnata nell’acqua… Sciroppo di Latte di Mandorla

SCIROPPO DI LATTE DI MANDORLA – di Rosalba Vazzana

Ingredienti

  • 150 gr di Mandorle pelate
  • 400 gr di Acqua
  • 500 gr di Zucchero

Procedimento Tradizionale: Mettere in un capiente frullatore le Mandorle e tritarle finemente. Unire l’acqua e frullare ancora per qualche altro istante. Spostare il composto di acqua e mandorle in una pentola antiaderente molto capiente e cucinare per circa 5 minuti a fuoco medio-basso. Poi aggiungere lo Zucchero e continuare la cottura per altri 15 minuti, mescolando con un cucchiaio di legno e sempre a fuoco medio-basso. Travasare in una bottiglia di vetro da 1 litro. Aspettare che lo Sciroppo di Latte di Mandorla sia completamente freddo e poi conservare in frigo per circa 1 mese.

Procedimento Bimby: Mettere nel Boccale le Mandorle e tritare per 1 minuto a Vel. Turbo. Unire l’acqua e cucinare per 5 Min. a 100° a Vel. 6. Spegnere e senza temperatura frullare per 30 Sec. a Vel. Turbo. Poi aggiungere lo Zucchero e continuare la cottura per altri 15 Min. a 100° a vel. 6. Travasare in una bottiglia di vetro da 1 litro. Aspettare che lo Sciroppo di Latte di Mandorla sia completamente freddo e poi conservare in frigo per circa 1 mese.

Nota: Con queste dosi viene circa 750 ml di Sciroppo di Latte di Mandorla. Volendo è possibile raddoppiare le dosi. Per una buona bibita mettere circa un fondo di bicchiere di Sciroppo di Latte di Mandorla e poi diluire con acqua fresca o Latte. Aumentare o diminuire la dose di Sciroppo in base alla dolcezza desiderata.

Un po’ di curiosità

  • Lo Sciroppo di Latte di Mandorla è un’ottima bibita dissetante, ideale nel periodo estivo che piace a grandi e piccini, da servire ben fresca o ghiacciata come granita, aggiungere al caffè freddo oppure utilizzare per la preparazione di altre bevande come Cocktail o soft drink. La ricetta che propongo è semplice da fare, senza conservanti e solo aggiungendo acqua a piacere si assapora tutto il gusto e l’essenza della Mandorla.
  • Anche questa ricetta per me rievoca infanzia, infatti da piccolina andavo con la mia famiglia in campagna a raccogliere le Mandorle, mio padre le schiacciava e poi a pulirle tutti insieme. La ricompensa era un ottimo bicchiere di Latte di Mandorla fatto da mia mia madre che strizzava la polpa di Mandorle, avvolta nello strofinaccio e bagnata nell’acqua.
  • L’origine del Latte di Mandorla è molto antica e venne sperimentata nei monasteri. Nel periodo del Medioevo, vista la composizione vegetale del Latte di Mandorla, in quanto prodotto dal frutto di una pianta, era particolarmente consumato durante il periodo della Quaresima.  In una zona estesa tra la Penisola Iberica e l’Asia, il Latte di Mandorla non zuccherato era un punto fermo nella cucina medievale cristiana e musulmana, perché il Latte di Mucca, che non si mantiene a lungo senza guastarsi, di solito era subito trasformato in prodotti caseari più durevoli, tipo il Latte fermentato o il Formaggio.

Sciroppo di Latte di Mandorla

Se ti piacciono le mie ricette… le hai provate… vuoi chiedermi o dare consigli… ti aspetto sulla mia Pagina Facebook “Il mondo di Rosalba”… a presto!

12 Risposte a “Sciroppo di Latte di Mandorla”

    1. Ciao, lo puoi usare anche da aggiungere a Creme o impasti di Torte e dolci. Poi se piace anche spalmato leggermente su fette di pane, per una colazione o merenda energetica 🙂

  1. Ciao! Scusa il disturbo, ho provato questa ricetta la prima volta ed è riuscita ^_^ solo che personalmente preferirei con meno zucchero per cui la seconda volta ho provato a mettere 150gr di zucchero in meno ma non è andata bene 🙁 il composto non si scioglieva in acqua. Potresti per favore dirmi le dosi utilizzando meno zucchero? Devo mettere più mandorle? Grazie mille!

    1. Ciao. Ti consiglio di lasciare la Ricetta così come è scritta, perchè lo Zucchero è importante, essendo l’unico conservante dello Sciroppo. Per avere un risultato con gusto meno dolce, metti meno sciroppo e più acqua in bicchiere, in virtù anche del fatto che hai testato la Ricetta e andava bene così. Un dolce o dei biscotti, si può fare a mettere meno zucchero, in questo caso che è uno sciroppo da diluire meglio lasciare la ricetta com’è indicata 🙂

  2. Ciao, ho provato questo procedimento per fare lo sciroppo ma la grandiosità delle mandorle frullate non è l’ideale…come mai non passi la poltiglia con un panno? Ti assicuro che viene fuori una delizia!

    1. Ciao… conosco molto bene la tecnica del filtrare la polpa in un panno. Se leggi tutto il mio articolo riporto anche questo procedimento, come il primo fatto da mia madre. Secondo me quello va bene se poi bevi subito il Latte di Mandorla, nel caso invece di questa Ricetta di Sciroppo da diluire, preferisco questo procedimento. Ovviamente la scelta è sempre libera, e fare cosa piace di più 🙂

  3. Ciao, vorrei sapere se possibile sostituire lo zucchero classico con quello grezzo di canna ed ottenere lo stesso risultato? Grazie.

    1. Ciao Nino, a livello di gusto e dolcezza credo si ottenga lo stesso risultato, potrebbe cambiare qualcosa nel colore e risultare leggermente più ambrato. Fammi sapere 🙂

  4. Ottima ricetta! Vivo a Siviglia però sono pugliese di origine. Con questa ricetta ho ritrovato i sapori di una volta. Aggiungerei un ingrediente in più: qualche mandorla amare. Risaltano ancora di più il sapore delle mandorle

    1. Grazie di cuore per questo feedback! Sono contenta che con la mia ricetta sei ritornato con il gusto e con il cuore alla tua Puglia! Noi del sud siamo legati alle nostre origini, in modo indissolubile! Grazie anche per il suggerimento… a presto, Rosalba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.