Pitta calabrese

La Pitta calabrese è un Pane tipico di alcune zone della Calabria, croccante fuori e morbida ed alveolata dentro. Si gusta calda o fredda, con Affettati, Formaggi, Sottolio e farciture a gusto personale, o accompagnando secondi di Carne, Pesce o Verdure…Pitta calabrese

Pitta calabrese

Ingredienti

  • 300 gr di Acqua
  • 1 cucchiaino di Miele o Zucchero semolato
  • 30 gr di Olio extravergine di Oliva
  • 200 gr di Lievito madre (oppure 12 gr di Lievito di birra, ½ cubetto)
  • 300 gr di Farina Manitoba + q.b. per spolverare
  • 200 gr di Farina tipo 1 
  • 1 cucchiaino di Sale

Procedimento Tradizionale: In una ciotola capiente mettere l’Acqua leggermente tiepida, il Miele, l’Olio extravergine di Oliva e sciogliere il Lievito. Aggiungere la Farine e il Sale e lavorare molto fino ad ottenere un impasto ben amalgamato, se occorre aggiungere altra Farina. Spostare su un tavolo da lavoro infarinato e battere per alcuni minuti l’impasto, quindi lavorare un po’ e fare delle pieghe formando un panetto compatto, poi spostarlo in una ciotola unta con Olio d’Oliva. Lasciare lievitare per circa 6 ore, coperto con un canovaccio di cotone, in un luogo tiepido e al chiuso, va bene anche dentro il Forno spento. Passato il tempo della lievitazione rovesciare l’impasto sul tavolo da lavoro spolverato di Farina, dare una forma circolare e con l’aiuto di un coppa pasta o bicchiere, fare un foro al centro per formare la Ciambella. Se si possiede la pietra refrattaria, spostare la Pitta sulla pala spolverata di Farina oppure su una teglia da forno leggermente unta con Burro e lasciare lievitare per un’altra ora, coperta sempre con un canovaccio di cotone. Inserire all’interno del Forno un coccio o pentolino pieno d’acqua e cuocere in modalità ventilato e preriscaldato a 180° per circa 25-30 minuti o comunque fin quando la superficie non sarà ben dorata. Gustare la Pitta calabrese calda o fredda, con Affettati, Formaggi, Sottolio e farciture a gusto personale, o accompagnando secondi di Carne (come “u Murzeddu”), Pesce o Verdure.

Procedimento Bimby: Mettere nel Boccale il Lievito, l’Acqua, l’Olio extravergine di Oliva, il Miele e lavorare 15 Sec. a Vel. 6. Aggiungere le Farine, il Sale e impastare per 1 Min. a Vel. 5-6 e infine 5 Min. a Spiga, per ottenere un impasto ben amalgamato, se occorre aggiungere altra Farina. Spostare su un tavolo da lavoro infarinato e battere per alcuni minuti l’impasto, quindi lavorare un po’ e fare delle pieghe formando un panetto compatto, poi spostarlo in una ciotola unta con Olio d’Oliva. Lasciare lievitare per circa 6 ore, coperto con un canovaccio di cotone, in un luogo tiepido e al chiuso, va bene anche dentro il Forno spento. Passato il tempo della lievitazione rovesciare l’impasto sul tavolo da lavoro spolverato di Farina, dare una forma circolare e con l’aiuto di un coppa pasta o bicchiere, fare un foro al centro per formare la Ciambella. Se si possiede la pietra refrattaria, spostare la Pitta sulla pala spolverata di Farina oppure su una teglia da forno leggermente unta con Burro e lasciare lievitare per un’altra ora, coperta sempre con un canovaccio di cotone. Inserire all’interno del Forno un coccio o pentolino pieno d’acqua e cuocere in modalità ventilato e preriscaldato a 180° per circa 25-30 minuti o comunque fin quando la superficie non sarà ben dorata. Gustare la Pitta calabrese calda o fredda, con Affettati, Formaggi, Sottolio e farciture a gusto personale, o accompagnando secondi di Carne (come “u Murzeddu”), Pesce o Verdure.

Se ti piacciono le mie ricette… le hai provate… vuoi chiedermi o dare consigli… ti aspetto sulla mia Pagina Facebook “Il mondo di Rosalba”… a presto!

Precedente Spaghetti alla pescatora Successivo Leggenda sull'origine della Pastiera

2 commenti su “Pitta calabrese

Lascia un commento