Crea sito

Pesce finto (Ricetta tradizionale e Bimby)

PESCE FINTO… piatto sfizioso, molto semplice da fare, con una bella e originale presentazione. È un preparato di patate e tonno, da modellare e decorare con fantasia, servire freddo come antipasto, oppure per cene informali, buffet e feste…
Pesce finto
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 6-8 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 500 g Patate
  • 250 g Tonno al naturale
  • 10 g Acciughe (circa 5 filetti)
  • 5 g Capperi sotto sale (circa 2 cucchiaini)
  • 150 g Maionese (+ q.b.)
  • q.b. Sale
  • 2-3 pizzichi Pepe nero
  • q.b. Scorza di limone (grattugiata)
  • q.b. Verdurine per decorare (zucchine, cetrioli, carote, pomodori, ecc.)
  • 60 g Insalata mista

Preparazione

  1. Pesce finto

Procedimento tradizionale

  1. Lavare le patate e metterle dentro una pentola capiente con acqua fredda, portandola ad ebollizione. Cucinare per circa 25-30 minuti e verificare la cottura inserendo i rebbi di una forchetta dentro una patata. Appena cotte, scolare e lasciare leggermente intiepidire. Sbucciare le patate e lavorarle con uno schiacciapatate o passaverdure all’interno di una ciotola e mettere da parte.

    Inserire in un frullatore il tonno sgocciolato, le acciughe, i capperi, la maionese e frullare a velocità alta per qualche secondo. Raccogliere tutto il composto con una spatola e unire alle patate schiacciate.

    Amalgamare bene gli ingredienti, insaporire con qualche pizzico di scorza di limone grattugiata, pepe nero e regolare di sale.

    Spostare il composto su un vassoio o piatto da portata, modellando con un cucchiaio la forma del Pesce finto.

    Decorare con ciuffetti di maionese la testa e la coda. Fare l’occhio e la bocca con olive a rondelle e le squame del Pesce finto con verdurine a scelta, come zucchine trifolate, oppure carote tagliate a rondelle e/o a fiammifero, cetrioli, pomodori e con quanto altro la fantasia suggerisce.

    Sistemare intorno insalata mista ben colorata e riporre in frigo. Servire il Pesce finto ben fresco come antipasto, oppure per cene informali, buffet e feste.

Procedimento Bimby

  1. Lavare, sbucciare, tagliare a tocchetti le patate e mettere da parte. Inserire nel boccale del Bimby 700 gr circa di acqua e qualche pizzico di sale. Chiudere il boccale e sistemare sopra (senza misurino) il recipiente del Varoma con all’interno le patate. Cuocere per 25-30 Min. a Varoma Vel. 1. A cottura ultimata delle patate, lasciare leggermente intiepidire, poi lavorarle con uno schiacciapatate o passaverdure all’interno di una ciotola.

    Svuotare il boccale e senza lavarlo inserire il tonno sgocciolato, le acciughe, i capperi, la maionese e frullare per 10 Sec. a Vel. 5. Raccogliere tutto il composto con la spatola e unire alle patate schiacciate.

    Amalgamare bene gli ingredienti, insaporire con qualche pizzico di scorza di limone grattugiata, pepe nero e regolare di sale.

    Spostare il composto su un vassoio o piatto da portata, modellando con un cucchiaio la forma del Pesce finto.

    Decorare con ciuffetti di maionese la testa e la coda. Fare l’occhio e la bocca con olive a rondelle e le squame del Pesce finto con verdurine a scelta, come zucchine trifolate, oppure carote tagliate a rondelle e/o a fiammifero, cetrioli, pomodori e con quanto altro la fantasia suggerisce.

    Sistemare intorno insalata mista ben colorata e riporre in frigo. Servire il Pesce finto ben fresco come antipasto, oppure per cene informali, buffet e feste.

Note

Per consultare altre Ricette per antipasti freddi, clicca sui nomi: Insalata russa, Tartine di Kiwi e Gamberi marinati al Bergamotto di Reggio Calabria,  Tronchetto salato, Crostini con Fave e Gamberi marinati al LimoneTorta antipasto con mousse salate, Antipasto calabrese, Cocktail di Gamberi.

Se ti piacciono le mie ricette… le hai provate… vuoi chiedermi o dare consigli… ti aspetto sulla mia Pagina Facebook Il mondo di Rosalba”… a presto!

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.