Gnocchi con Pesto alla genovese

GNOCCHI CON PESTO ALLA GENOVESE… ottima accoppiata per un primo piatto cremoso, molto gustoso e saporito, che piace proprio a tutti. Ecco la mia ricetta per fare tutto in casa in modo semplice e genuino…

Gnocchi con Pesto alla genovese
  • Preparazione: 90 Minuti
  • Cottura: 10-15 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 6-8 Persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per gli Gnocchi di Patate

  • 50 g Parmigiano reggiano (o Grana Padano, grattugiato o a tocchetti)
  • 800 g Patate farinose
  • 1 l Acqua
  • 350 g Farina 00 (+ q.b.)
  • 1 Uova
  • 2 cucchiaini Sale

Per il Pesto alla genovese

  • 80 g Basilico in foglie
  • 50 g Parmigiano reggiano (o Grana Padano, grattugiato o a tocchetti)
  • 40 g Pecorino sardo (grattugiato o a tocchetti)
  • 30 g Pinoli
  • 75-100 ml Olio extravergine d'oliva
  • 1 spicchio Aglio
  • qualche granello di Sale grosso

Preparazione

  1. Gnocchi con Pesto alla genovese

Procedimento tradizionale

  1. Iniziamo preparando gli Gnocchi Patate, come da mia ricetta base. Lavare le patate e metterle dentro una pentola capiente con acqua fredda, portandola ad ebollizione. Cucinare per circa 25-30 minuti e verificare la cottura inserendo i rebbi di una forchetta nella patata. Appena cotte, scolare e lasciare leggermente intiepidire. Sbucciare le patate e lavorarle con uno schiacciapatate o passaverdure all’interno di una grande ciotola. Unire 50 gr di farina e cominciare a lavorare l’impasto con un cucchiaio di legno, poi man mano aggiungere il resto della farina, l’uovo, il parmigiano reggiano grattugiato, il sale e impastare bene per amalgamare tutti gli ingredienti. Trasferire l’impasto sulla spianatoia infarinata e con le mani anch’esse infarinate formare una palla, aggiungendo farina se necessario, fino ad ottenere un panetto compatto, omogeneo e non appiccicoso. Prendere piccole porzioni di impasto e, lavorando sulla spianatoia infarinata, formare dei rotolini di pasta di 2 cm di diametro. Tagliare dei pezzetti di 1,5 cm formando in questo modo tanti piccoli gnocchi di patate. Passare gli gnocchi sui rebbi della forchetta oppure sopra un arriccia gnocchi in legno, dando loro la caratteristica decorazione rigata. Disporli su un vassoio infarinato e ben distanziati per non farli attaccare fra loro.

    Adesso possiamo passare a preparare il Pesto alla genovese, come da mia ricetta base. Pulire il basilico e mettere da parte solo le foglie (senza gambo). Lavare delicatamente le foglie e adagiarle su un canovaccio facendole sgocciolare molto bene per qualche ora. Inserire in un mortaio di marmo l’aglio e i granelli di sale grosso e pestarli con movimento rotatorio aiutandosi con un pestello di legno e tanta pazienza, fino a creare una crema. A questo punto aggiungere i pinoli e continuare a lavorare con il pestello. Appena formata una crema omogenea cominciare ad aggiungere un po’ per volta le foglie di basilico, seguendo sempre un movimento rotatorio e lavorando delicatamente per molto tempo. Aggiungere il parmigiano e il pecorino e pestare lentamente, amalgamando tutti i sapori. Infine aggiungere a filo l’olio incorporandolo molto bene al composto. Spostare 6-8 cucchiai abbondanti di pesto in un grande piatto per servire e se ne rimane conservarlo in frigorifero, all’interno di un barattolo di vetro, coperto da un filo d’olio d’oliva.

    In una pentola capiente portare ad ebollizione abbondante acqua salata e un filo di olio d’oliva per evitare che si attacchino in cottura, poi aggiungere gli gnocchi di patate e far cuocere per pochi minuti, fino a quando affiorano in superficie, quindi scolare con un mestolo forato e condirli con il pesto messo da parte nel piatto. Mescolare delicatamente gli Gnocchi con Pesto alla genovese e prima di servire insaporire a piacere con un po’ di parmigiano, olio d’oliva e qualche fogliolina di basilico fresco.

Procedimento Bimby

  1. Iniziamo preparando gli Gnocchi Patate, come da mia ricetta base. Mettere nel boccale il parmigiano reggiano e grattugiare per 15 Sec. a Vel.10. Trasferire in una ciotola e tenere da parte. Mettere nel boccale l’acqua, posizionare il Varoma, sopra il Bimby chiuso, ma senza misurino, distribuire nel recipiente del Varoma le patate precedentemente sbucciate, lavate e tagliate a fette, quindi cuocere per 30 Min. a Varoma Vel. 1. A cottura finita spostare il Varoma ma tenere in caldo le patate. Nel boccale svuotato dall’acqua mettere 50 gr di farina e le patate, poi frullare per 20 Sec. a Vel. 5. Aggiungere il resto della farina, l’uovo, il parmigiano reggiano grattugiato, il sale e impastare per 20 Sec. a Vel. 3. Trasferire l’impasto sulla spianatoia infarinata e con le mani anch’esse infarinate formare una palla, aggiungendo farina se necessario, fino ad ottenere un panetto compatto, omogeneo e non appiccicoso. Prendere piccole porzioni di impasto e, lavorando sulla spianatoia infarinata, formare dei rotolini di pasta di 2 cm di diametro. Tagliare dei pezzetti di 1,5 cm formando in questo modo tanti piccoli gnocchi di patate. Passare gli gnocchi sui rebbi della forchetta oppure sopra un arriccia gnocchi in legno, dando loro la caratteristica decorazione rigata. Disporli su un vassoio infarinato e ben distanziati per non farli attaccare fra loro.

    Adesso possiamo passare a preparare il Pesto alla genovese, come da mia ricetta base. Pulire il basilico e mettere da parte solo le foglie (senza gambo). Lavare delicatamente le foglie e adagiarle su un canovaccio facendole sgocciolare molto bene per qualche ora. Inserire nel boccale Bimby i tocchetti del parmigiano reggiano e del pecorino, i pinoli, l’aglio, il sale grosso e frullare per 15-20 Sec. a Vel. Turbo. Con l’aiuto della spatola portare in fondo al boccale tutto il trito. Aggiungere le foglie di basilico e frullare ancora per 15-20 Sec. a Vel. 7. Sempre con la spatola portare in fondo e aggiungere l’olio frullando per altri 15-20 Sec. a Vel. 7. Spostare 6-8 cucchiai abbondanti di pesto in un grande piatto per servire e se ne rimane conservarlo in frigorifero, all’interno di un barattolo di vetro, coperto da un filo d’olio d’oliva.

    In una pentola capiente portare ad ebollizione abbondante acqua salata e un filo di olio d’oliva per evitare che si attacchino in cottura, poi aggiungere gli gnocchi di patate e far cuocere per pochi minuti, fino a quando affiorano in superficie, quindi scolare con un mestolo forato e condirli con il pesto messo da parte nel piatto. Mescolare delicatamente gli Gnocchi con Pesto alla genovese e prima di servire insaporire a piacere con un po’ di parmigiano, olio d’oliva e qualche fogliolina di basilico fresco.

Note

Note

  • Si consiglia di usare Patate farinose (tipo Bologna) e di adattare comunque la quantità di Farina al grado di umidità delle Patate, aggiungendone se necessario fino ad ottenere un panetto compatto, omogeneo e non troppo appiccicoso. Volendo è possibile far riposare l’impasto in frigo per circa 30 minuti prima di lavorarlo.
  • Con questI ingredienti si ottengono circa 1 kg e mezzo di Gnocchi con Pesto alla genovese, dosi per 6-8 persone.
  • La dose ottimale di salsa per condire gli Gnocchi con Pesto alla genovese è di un cucchiaio raso a persona.
  • È possibile congelare il Pesto alla genovese in piccoli contenitori di vetro o plastica, facendolo scongelare con calma.
  • Al momento di condire gli Gnocchi con Pesto alla genovese, a gusto personale aggiungere altro Olio d’Oliva e una spolverata di parmigiano.

Se vuoi consultare altre mie Ricette di Gnocchi, clicca sui Nomi: Gnocchi di Patate, Gnocchi alla romana, Gnocchi di Ricotta, Gnocchi di Patate e Zucca. Per altre Ricette con il Pesto alla genovese, clicca sui nomi: Trenette con Pesto alla genovese, Penne al Pomodoro con Pesto alla genovese, Pasta con Pesto Tonno e PomodoriniAlberelli farciti di Pasta sfoglia.

Se ti piacciono le mie ricette… le hai provate… vuoi chiedermi o dare consigli… ti aspetto sulla mia Pagina Facebook Il mondo di Rosalba”… a presto!

Precedente Crema al Bergamotto di Reggio Calabria Successivo Torrone dei morti (Ricetta tradizionale e Bimby)

Lascia un commento