Fichi sciroppati

I Fichi sciroppati sono una tipica conserva calabrese di frutta. Ricetta della mia famiglia semplice ed essenziale per gli ingredienti e la preparazione, per assaporare gusti antichi e valorizzare vecchie tradizioni in cucina… Fichi sciroppati

FICHI SCIROPPATI – di Rosalba Vazzana

Ingredienti (per circa 3-4 barattoli da 500 gr)

  • 1 Kg di Fichi
  • 150 gr di Acqua naturale
  • 350 gr di Zucchero
  • Rhum q.b.

Procedimento: Selezionare i Fichi, con buccia e picciolo completamente integri, lavarli e far sgocciolare. In un tegame antiaderente e largo (per la capienza necessaria a contenere tutti i Fichi) mettere l’acqua, riscaldarla e sciogliere a fiamma bassa 150 gr di Zucchero ponendo attenzione a non caramellarlo. Spegnere il fuoco e adagiare bene i Fichi, con il picciolo rivolto verso l’alto, sullo sciroppo precedentemente ottenuto, quindi coprire con i rimanenti 200 gr di Zucchero spolverizzandolo sopra la frutta. Coprire con un coperchio il tegame e cuocere a fuoco bassissimo per circa 8-10 minuti, il tempo necessario a far sciogliere lo Zucchero e far cambiare colore ai Fichi. Questi, durante la cottura, rilasceranno parte della loro acqua naturale aumentando così il volume dello sciroppo. I Fichi dovranno risultare abbastanza morbidi ma integri; qualora qualche Fico in cottura si sia sfaldato, metterlo da parte e consumare subito ma non usarlo per la conserva. Sistemare i Fichi sciroppati ancora caldi in barattoli di vetro precedentemente sterilizzati e dalla bocca molto larga (per facilitare le operazioni di inserimento ed estrazione), adagiandoli in modo da alternare Fichi con il picciolo in su e altri con il picciolo in giù, così da sistemarli senza lasciare troppi spazi vuoti. Appena completata la sistemazione dei Fichi sciroppati, aggiungere nei vasetti un cucchiaio di Rhum e subito dopo (per non far evaporare il Liquore) lo sciroppo di cottura, fino a ricoprire i Fichi, arrivando al bordo dei barattoli. Chiuderli ermeticamente e capovolgerli con il tappo in giù. Lasciare così finché i Fichi sciroppati saranno completamente freddi. Rimettere i vasetti in posizione normale e conservarli in dispensa. I Fichi cosi preparati possono durare circa 8-12 mesi e per una conservazione più lunga consiglio di bollire i barattoli ancora caldi, per 10 minuti. Appena aperto il vasetto dei Fichi sciroppati si sentirà il classico rumore del sottovuoto, poi conservare in frigo e consumare entro pochi giorni. Gustare al naturale oppure con un goccio di Liquore sopra, con gelato, o anche per farcire dolci.

Se ti piacciono le mie ricette… le hai provate… vuoi chiedermi o dare consigli… ti aspetto sulla mia Pagina Facebook “Il mondo di Rosalba”… a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.