Cotolette di Alici

Le Cotolette di Alici, sono facili e veloci da preparare. È un secondo piatto a base di pesce azzurro semplice, gustoso ed economico, dal caratteristico sapore intenso e molto saporito…Cotolette di Alici

Cotolette di Alici – di Rosalba Vazzana

Ingredienti (per 4-6 persone)

  • 800 gr circa di filetti di Alici
  • Pangrattato q.b.
  • 3-4 cucchiai di Pecorino grattugiato (oppure Parmigiano reggiano o Grana padano)
  • Pepe nero q.b.
  • Sale q.b.
  • Prezzemolo fresco (a piacere)
  • 1 spicchio piccolo di Aglio (a piacere)
  • 2 Uova
  • Farina 00 q.b.
  • Olio per friggere q.b.

Procedimento Tradizionale

Pulire le Alici, diliscatele, privatele della testa e apritele a libro, poi lavatele con cura, farle sgocciolare dentro uno scolapasta e insaporitele con un pizzico di Sale. In un recipiente, basso e largo, preparare il necessario per la panatura, inserendo il Pangrattato, il Pecorino grattugiato, il Pepe nero, un pizzico di Sale, il Prezzemolo e lo spicchio di Aglio tritati finemente. In un altro recipiente sbattere le Uova e aggiungere un pizzico di Sale. Infine preparare un ultimo recipiente con la Farina e mettere tutti i preparati da parte. Con l’aiuto di una forchetta o di una pinza, passare i filetti di Alici prima nella Farina, poi nell’Uovo sbattuto e infine nel Pangrattato saporito, pressando per far aderire bene. Scrollare la parte in eccesso e se si vuole una panatura più consistente ripetere ancora una volta il passaggio nell’Uovo e nel Pangrattato. Friggere le Cotolette in Olio ben caldo, a fuoco medio-alto, rigirando più volte fino a cottura desiderata. Spostare le Cotolette di Alici in un piatto con carta assorbente e gustarle ben calde, servendole con fettine di limone e per contorno una ricca insalata.

Procedimento Bimby

Pulire le Alici, diliscatele, privatele della testa e apritele a libro, poi lavatele con cura, farle sgocciolare dentro uno scolapasta e insaporitele con un pizzico di Sale. Inserire nel Boccale del Bimby il Pangrattato, il Pecorino grattugiato, il Pepe nero, un pizzico di Sale, il Prezzemolo, lo spicchio di Aglio amalgamando tutti gli ingredienti per 10 Sec. a Vel. 5-6, poi mettere da parte in un recipiente basso e largo. In un altro recipiente sbattere le Uova e aggiungere un pizzico di Sale. Infine preparare un ultimo recipiente con la Farina e mettere tutti i preparati da parte. Con l’aiuto di una forchetta o di una pinza, passare i filetti di Alici prima nella Farina, poi nell’Uovo sbattuto e infine nel Pangrattato saporito, pressando per far aderire bene. Scrollare la parte in eccesso e se si vuole una panatura più consistente ripetere ancora una volta il passaggio nell’Uovo e nel Pangrattato. Friggere le Cotolette in Olio ben caldo, a fuoco medio-alto, rigirando più volte fino a cottura desiderata. Spostare le Cotolette di Alici in un piatto con carta assorbente e gustarle ben calde, servendole con fettine di limone e per contorno una ricca insalata.

 Consigli

  • A gusto personale è possibile cuocere le Cotolette di Alici sulla piastra molto calda per arrosti, oppure in Forno ventilato, disposte sopra una teglia foderata con carta forno e cotte a 200° per circa 10-15 minuti, rigirandole un paio di volte durante la cottura.
  • Eventuali Cotolette preparate in più da tenere come scorta in casa, o non consumate al momento si possono congelare. Consiglio di disporre ben larghe le Cotolette di Alici già pronte, sopra un vassoio, ricoperto con pellicola per alimenti, facendo uno strato separatore sempre con la pellicola, così da non farle attaccare durante il congelamento e sarà anche più facile prelevarle singolarmente. Le Cotolette congelate si possono cucinare mettendole direttamente in Olio o Forno caldo, oppure farle scongelare preventivamente a temperatura ambiente e ben separate, poi cuocerle a gusto personale.

Un po’ di curiosità

L’Alice o Acciuga (nome scientifico “Engraulis Encrasicolus”) è un piccolo pesce azzurro, molto gustoso ed economico, diffuso nel Mediterraneo e appartenente alla famiglia degli “Engraulidi”. In cucina è protagonista di moltissimi piatti grazie al suo caratteristico sapore intenso. A volte c’è molta confusione quando vengono citati i nomi di Alici e Acciughe, perchè in tanti sono convinti che siano due tipi diversi di Pesce. E invece sono la stessa cosa e possono essere chiamati indifferentemente nell’uno o nell’altro modo. Con il termine Alici si intendono i pesci sfilettati, messi sott’olio o da cucinare e il nome arriva dall’Italia del sud con origini napoletane e/o siciliane. Con il termine Acciughe si identificano i pesci interi e conservati sotto sale e il nome deriva dal latino volgare “apiua” o “apiuva” e dal greco “aphyē”, che indica semplicemente un piccolo pesce, e da dialetti liguri o meridionali. Altro errore è quello di associare le Acciughe alle Sardine, queste due specie appartengono a famiglie diverse e hanno un aspetto decisamente differente. Le Acciughe sono più piccole, hanno corpo affusolato e mascella superiore più lunga. Le Sardine sono più grandi, corpo tozzo e mascella inferiore più lunga.

Per altre mie Ricette con Alici clicca sul nome: Tortiera di Alici.

Se ti piacciono le mie ricette… le hai provate… vuoi chiedermi o dare consigli… ti aspetto sulla mia Pagina Facebook Il mondo di Rosalba”… a presto!Cotolette di Alici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.