Cookies

I Cookies, chiamati anche “Chocolate Chip Cookies“, sono dei deliziosi e croccanti Biscotti tipici americani, realizzati con Burro e gocce di Cioccolato. Sono perfetti per ogni momento della giornata, colazione, merenda e quando viene voglia di gustare qualche dolcetto sfizioso…Cookies

Cookies

Ingredienti (per circa 25 Cookies)

  • 140 gr di Cioccolato fondente a pezzi, oppure gocce di Cioccolato
  • 130 gr di Burro a pezzi
  • 100 gr di Zucchero semolato
  • 100 gr di Zucchero di Canna
  • 2 cucchiaini di Zucchero vanigliato o 1 cucchiaino di Vaniglia naturale, oppure i Semi di un Baccello
  • 1 Uovo
  • 180 gr di Farina 00
  • ½ cucchiaino di Bicarbonato
  • ½ cucchiaino di Lievito per dolci
  • 1 pizzico di Sale

Procedimento Tradizionale: Tritare grossolanamente il Cioccolato, trasferire in una ciotola e mettere da parte. Se si utilizzano gocce di Cioccolato già pronte saltare questo passaggio. Inserire in una ciotola capiente (o in una planetaria con gancio a foglia) il Burro, lo Zucchero semolato, quello di Canna, quello Vanigliato, l’Uovo e lavorare con delle fruste elettriche per qualche minuto, fino ad ottenere un impasto omogeneo, liscio e cremoso. Aggiungere la Farina, il Bicarbonato, il Lievito per dolci, il Sale e impastare per qualche minuto, fino a quando la Farina sarà completamente amalgamata.  Unire il Cioccolato tritato tenuto da parte e mescolare incorporandolo bene. Rivestire due teglie con carta forno e aiutandosi con due cucchiaini, formare delle palline di impasto di circa 40 gr e della dimensione di una noce. Disporle sulle teglie, distanziandole bene perché si allargheranno lievitando. Cuocere in forno statico e preriscaldato a 180° per circa 10-15 minuti o comunque fino a quando i Cookies saranno morbidi al centro e dorati ai bordi. Lasciar i Biscotti a stemperare il calore prima nella teglia e poi spostarli su una gratella a raffreddare completamente prima di servire. Conservare i Cookies in un barattolo con chiusura ermetica o in una scatola di latta, e consumare entro 3-4 giorni.

Procedimento Bimby: Mettere nel Boccale del Bimby il Cioccolato fondente e tritare grossolanamente per 3 Sec. a Vel. 6. Trasferire in una ciotola e mettere da parte. Se si utilizzano gocce di Cioccolato già pronte saltare questo passaggio. Inserire nel Boccale il Burro, lo Zucchero semolato, quello di Canna, quello Vanigliato, l’Uovo e lavorare per 2 Min. a Vel. 3. Aggiungere la Farina, il Bicarbonato, il Lievito per dolci, il Sale e impastare per 40 Sec. a Vel. 4. Unire il Cioccolato tritato tenuto da parte e mescolare per 30 Sec. a Vel. 2. Rivestire due teglie con carta forno e aiutandosi con due cucchiaini, formare delle palline di impasto di circa 40 gr e della dimensione di una noce. Disporle sulle teglie, distanziandole bene perché si allargheranno lievitando. Cuocere in forno statico e preriscaldato a 180° per circa 10-15 minuti o comunque fino a quando i Cookies saranno morbidi al centro e dorati ai bordi. Lasciar i Biscotti a stemperare il calore prima nella teglia e poi spostarli su una gratella a raffreddare completamente prima di servire. Conservare i Cookies in un barattolo con chiusura ermetica o in una scatola di latta, e consumare entro 3-4 giorni.

La storia dei CookiesUn po’ di storia e curiosità: Siamo intorno al 1930 e come di consueto la signora Ruth Wakefield sta preparando dei Biscotti al burro e Cioccolato da offrire ai clienti del “Toll House Inn”, un albergo in stile coloniale  che gestisce insieme al marito Kenneth, tra  Boston e New Bedford, in Massachusetts. Ruth mentre preparava  i Biscotti, si rende conto di aver finito il Baker’s chocolate, tipo di Cioccolato scioglievole e molto amaro, ingrediente indispensabile per la preparazione dei dolcetti. Non si perde d’animo e trita a pezzetti una barretta di Cioccolato semidolce, che un po’ di tempo prima il suo amico Andrew Nestlé le aveva ragalato. Arrivato il momento di sfornare i Biscotti Ruth rimane piacevolmente sorpresa, perché i piccoli pezzi di Cioccolato non erano completamente sciolti, come succedeva sempre con quello comprato dal fornaio, ma interi – soltanto un po’ ammorbiditi – e ben visibili. Assaggia i Biscotti, le piacciono al gusto e alla vista e decide di offrire questi “nuovi” Cookies agli ospiti della sua tenuta. Questi gradiscono così tanto che in poco tempo la Ricetta arriva prima sul Giornale di Boston e successivamente anche in Radio, all’interno del programma di Betty Crocker “Cibi famosi da luoghi famosi”. In poco tempo la Ricetta si diffonde così tanto che ogni casalinga americana comincia a preparare i Cookies, utilizzando il “Nestlé Semi-Sweet Chocolate Bar” con la gioia di Andrew Nestlé che vede andare alle stelle la vendita del suo Cioccolato. Ovviamente l’imprenditore decide di cavalcare l’onda di questo successo e nel 1939 comincia la produzione delle “chips”, cioè le gocce/scaglie di Cioccolato pronte già per l’uso. Il signor Nestlé propone a Ruth un accordo, una fornitura di Cioccolato a vita in cambio dell’autorizzazione a stampare sul retro delle sue confezioni di chocolate chips la Ricetta degli ormai famosissimi “The Famous Toll House Cookie”. Ruth acconsente e da quel momento fino ancora a tutt’oggi la fortunata ricetta continua ad essere stampata  sulle confezioni di “Nestlé Toll House Semi-Sweet Chocolate Morsels”, portando questi Biscotti ad essere fra i più famosi al mondo e Ruth ad entrare nella lista degli inventori del XX Secolo, insieme a studiosi e scienziati di ogni materia ed ambito. Come succede per molte Ricette spesso ci sono in giro tante varianti, ma in questo caso tutte sono accomunate dalla tipica forma rotonda dei Biscotti, dalla loro friabile burrosità e gusto al Cioccolato.

Bibliografia: Ricetta consultata dal Libro base TM5 “Le mie ricette con Bimby – Ogni giorno, un successo in cucina”, 2014, Vorwerk Contempora Editore

Se ti piacciono le mie ricette… le hai provate… vuoi chiedermi o dare consigli… ti aspetto sulla mia Pagina Facebook Il mondo di Rosalba”… a presto!Cookies con gocce di cioccolato

Precedente Succo ACE Successivo Gnocchi di Ricotta

Lascia un commento