Carbonara

Ciao a tutti e benvenuti nel mondo di Klo! Una ricetta della tradizione romana: La pasta alla carbonara. Nasce nel secondo dopoguerra e la prima versione non conteneva gli ingredienti che si usano ora, infatti è tanto dibattuta e molto rivisitata. Per questa ricetta basteranno solo ed esclusivamente 5 ingredienti: l’uovo, che darà cremosità, il guanciale, che rilascerà il suo grasso, infatti non andrà aggiunto olio, il pepe nero, che darà la nota speziata, il pecorino, che darà sapidità, ed infine l’amata pasta per noi italiani.
Il tipo di pasta che si consiglia di usare sono gli spaghetti che avvolgeranno il condimento, oppure la pasta corta, tra cui mezze maniche o rigatoni, che assorbiranno il composto.
Ci vorranno 15 minuti per creare quest’ottima ricetta.
Ho preparato questa ricetta in occasione del “Carbonara day” che si tiene sempre il 6 Aprile.
Provatela e fatemi sapere nei commenti.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana

Ingredienti carbonara

  • 300 gpasta
  • 150 gguanciale
  • 50 gpecorino
  • q.b.sale
  • q.b.pepe
  • 3tuorli (d’uovo)
  • 1uovo (intero)

Preparazione

  1. Per prima cosa mettere a bollique l’acqua che servirà a cuocere la pasta.

    Nel frattempo tagliare a listarelle il guanciale.

    Salare l’acqua e buttare la pasta.

    In una padella antiaderente mettere i guanciale e cuocere a fuoco medio per 10 minuti (1).

    Intanto in una ciotola preparare il condimento con: i tuorli, nuovo, pepe e 3/4 del pecorino, sbattendo il tutto con una forchetta (2 e 3).

    Aggiungere 4 cucchiai di acqua di cottura della pasta alle uova e amalgamare bene il tutto. Mettere da parte.

    Ultimata la cottura della pasta, scolare e rovesciare nella padella con il guanciale. Saltare tutto insieme per 1 minuto (4).

  2. Spegnere il fuoco e versare il composto d’uovo.

    Amalgamare continuando a mescolare fino a quando non si sarà rappreso un po’.

    Impiattare e spolverare con il pecorino rimasto.

Se vi è piaciuta questa pasta provate altri primi piatti.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.