Peperoni sott’olio…

Sono di origini Pugliesi, ma giuro che questa ricetta non la conoscevo, considerando che manco da troppi anni dalla mia bellissima Puglia, mi rendo conto di perdermi tante prelibatezze. 🙁

Per fortuna grazie al meraviglioso blog di MARISA, ho scoperto questa gustosa ricetta, che ora condivido con voi… 😉

Il nome originale sarebbe: Peperoni sottolio ricetta PRIC PRAC. E’ una conserva tipica di Molfetta e il suo nome deriva dal rumore prodotto delle forbici quando tagliuzzano i peperoni. Io ho usato il coltello, quindi niente PRIC PRAC 😀

Questa è la ricetta originale, io ho sostituito il prezzemolo con la menta e tagliato con il coltello. 😀 😉

Non perdete tempo a provarli, ne vale veramente la pena. 😛

Ingredienti:

Io ho preso,

3 peperoni gialli,

3 peperoni verdi,

3 peperoni rossi,

sale fino q.b,

olio evo, q.b,

peperoncino a piacere,

prezzemolo tritato,

(io ho messo la menta).

Vasetti sterilizzati.

QUI’ Marisa spiega come sterilizzarli.

Procedimento:

Lavare accuratamente i peperoni, tagliare il gambo, dividerli a metà ed eliminare semi e filamenti.

Con le forbici (Io ho usato il coltello) tagliare i peperoni a listarelle e poi a piccoli quadretti.

Sistemarli in uno scolapasta e ad ogni strato di peperoni distribuire una generosa manciata di sale (il sale aiuta ad eliminare l’acqua di vegetazione e permette una buona conservazione).

1a

Devono stare sotto peso per circa 2 giorni per eliminare l’acqua di vegetazione, se le temperature sono calde è preferibile conservarli in frigo.

Trascorso il tempo, come consiglia Marisa, ho lavato i peperoni sotto sale con un po’ di aceto e poi strizzati benissimo con uno schiacciapatate, (la seconda volta, gli ho strizzati con le mani).

Trasferirli in una ciotola, condirli con aglio, prezzemolo (io menta) e peperoncino tritato e mescolare il tutto.

2a

Riempire i vasetti comprimendoli bene e coprirli completamente con olio evo. (Consiglio sempre di utilizzare vasetti piccoli, una volta aperti di consumeranno in poco tempo.)

Prima di chiuderli ermeticamente, aspettare qualche ora e rabboccare l’olio se necessita.

Chiudere ermeticamente e conservare in frigo o in un luogo fresco e buio.

Prima di consumarli, è preferibile aspettare un paio di giorni.

Una volta aperto il vasetto, controllare l’integrità del prodotto e gustarli, ottimi sulle bruschette 😛 😛 😛3a

Buon Appetito!!!

Chissà che buoni con l’aggiunta di tonno e capperi…

😛 😛 😛

 

Precedente Rotolini di speck, ripieni di pollo... Successivo Castagnole alle mandorle...

Un commento su “Peperoni sott’olio…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.