Terre de la custodia

Sono finalmente tornata a godermi la bella e verde Umbria con un altro evento molto stimolante l’ Enologica a Montefalco , nello splendido borgo medievale si riuniscono le cantine del Sagrantino in banchi di assaggio e con diverse iniziative create appositamente per gli operatori del settore e la stampa.
In questo caso la stampa sono io e dopo i banchi di assaggio ho partecipato all’evento creato dall’azienda agricola Terre de la custodia dove mi hanno accolta con grandi sorrisi e amicizia per un gustoso light lunch con degustazione guidata dei loro vini abbinata ai piatti dello chef.

Attraverso la campagna verde piena di vitigni sotto un cielo azzurro, arrivo davanti all’entrata del casale Terre De La Custodia dove si terrà una degustazione guidata dei loro vini in accompagnamento ai piatti ideati dallo chef.
Arrivo ed entro nel giardino interno ed ecco che la tenuta mi si palesa in tutta la sua bellezza….e dire che ancora non l’ho vista tutta perché questo è solo l’inizio e la vera bellezza verrà dopo!

All’entrata sono stata accolta da sorrisi e un inaspettato aperitivo nella corte del casale, un calice del loro Spumante metodo classico Gladius da uve Grechetto e Pinot Nero in abbinamento alle chips di patate fritte con limone e paprika.

Dopo i convenevoli e il brindisi iniziale ci hanno fatto accomodare nella foresteria dove ci attendeva una tavola imbandita ricca di cristalli e tovaglie damascate in una sala ricca, opulenta in pieno stile barocco ma che io ho amato dallo stesso momento in cui l’ho ammirata, in mezzo alla sala dicevo svetta la lunga tavola apparecchiata con ad un capo della stessa la magnifica cucina a vista che io apprezzo sempre molto!

Ora dopo avervi inondato di foto, mi spiace ma non ho resistito allo spettacolo dei calici 😅, vi mostro il menù del light lunch che oltre ad avermi dato aspettative alte sul cibo che ci sarà mi ha piacevolmente stupito l’idea di abbinare oltre un vino della cantina alla portata anche una canzone rock e quest’idea mi è piaciuta!

Posso dire che l’accostamento azzardato fatto dalle Terre De La Custodia della musica rock con il buon cibo e il loro vino è azzeccatissimo….brindare e degustare con il sottofondo di Vasco Rossi, AC/DC e Led Zeppelin non ha prezzo!
Abbiamo iniziato con un aperitivo a base di Chips di patate con paprika e lime e Gladius 2015 il loro metodo classico con sottofondo di Elvis, poi abbiamo iniziato il pranzo da seduti sulla splendida vista dei loro vigneti.
L’antipasto erano bastoncini di melanzane fritte con miele e lime da accompagnare al loro Grechetto doc Montefalco 2020 con la musica di Liberi liberi di Vasco.

Il primo erano delle “tagliatelle” che secondo me erano pici ma comunque ottimi, al ragù di cinghiale con fichi caramellati e da bere il Rubium Montefalco doc Riserva 2015 e i Led Zeppelin.

Il secondo era un delizioso cappello del prete agli agrumi con cime di rapa e purè, e qui io ho ceduto ad un meritato bis e ai complimenti allo chef Nicola. Accompagnato con il Montefalco Sagrantino DOCG 2016 e gli AC/DC.

E qui devo dire che ho approfittato della cucina a vista e sono andata a fare i complimenti allo chef e a sbirciare come lavorava anzi chiedo scusa se l’ho disturbato!

Per terminare questo percorso una golosa Sacher e da sorseggiare il Melanto Sagrantino passito DOCG 2016 e per terminare i Guns N’ Roses.

Che dire il pranzo è stato piacevolissimo, i loro vini e i loro piatti anche, un’organizzazione perfetta.
L’accoglienza è assolutamente di livello qui e per chi vuole fare una visita alle cantine umbre la inserirei assolutamente in lista!

Dopo il light lunch con degustazione guidata dei loro vini nella foresteria della tenuta di Terre De La Custodia c’è stata la possibilità di visitare la produzione del vino e la cantina, io personalmente trovo sempre molto affascinante girare tra botti e bottiglie e sentire nell’aria i diversi odori che sprigionano le varie fasi della maturazione e fermentazione.
Non potete credere quanti profumi diversi sprigiona il vino, tanti esattamente quanti sono i sapori che ha. Vi dò un consiglio la prossima volta che bevete un vino non bevetelo e basta ma concedetevi qualche minuto in più per scoprirlo in tutte le sue sfumature.

Direttamente dalla cantina delle Terre De La Custodia ancora qualche scatto delle loro bottiglie…
Non sono una vera bellezza?

E per concludere in bellezza il tour guidato nelle cantine delle Terre de la custodia sono stata condotta nel caveaux dove conservano sottochiave le loro bottiglie più pregiate e io ve le farò ammirare!


Quando il rock va a braccetto con il buon vino può creare solo deliziose sinfonie.

 

La visita purtroppo è terminata e con mio grande dispiacere, è stata una vera esperienza dove io ho scoperto molto sia dal punto di vista del vino, della vinificazione ma anche dell’accoglienza il tutto in un bel connubio con il buon cibo e devo essere sincera se avessi la possibilità di tornare ad essere ospite di nuovo alle Terre de la Custodia ci andrei subito!
Quindi se voi volete visitare la tenuta, fare una degustazione, acquistare i loro vini o organizzare un evento vi lascio i recapiti qui di seguito ⤵️⤵️⤵️
Terre de la Custodia
info@terredelacustodia.it
0742 92951

…e come sempre è ora dei saluti ma ci ritroveremo presto su questo blog o sui miei social con tante novità!❤️❤️❤️

Pubblicato da ilmiopiccolobistrot

Ciao sono Manuela ho 35 anni,vivo a Tolentino(mc)con un compagno che adoro e 2 figli pestiferi di 9 anni e 21 mesi,vi lascio immaginare gestire i tre maschi di casa...che stress! Allora vado in cucina accendo i fornelli,mescolo,trito e combino sapori e profumi.....e come per magia ritrovo me stessa e il sorriso!

23 Risposte a “Terre de la custodia”

  1. Ma la bellezza di questa iniziativa ?? Un’idea del tutto originale organizzare un pranzo nel quale ad ogni portata abbinare un vino diverso, ma soprattutto abbinare una canzone diversa. Poi guardando le tue foto, posso soltanto immaginare che anche il pranzo sia stato ottimo !!!

  2. Alla faccia del light lunch, io sarei stata già piena dopo il primo! Ottimi piattini, con il grande Vasco e Led Zeppelin, che io ascoltavo già dall’età di 2 anni. Bellissima esperienza, complimenti, se vado in Umbria ci passo, poi lì si mangia sempre bene.

  3. È sempre bello poter vivere un’esperienza del genere e avvicinarsi così alla natura e capire cosa c’è dietro un calice di vino

  4. Ma che esperienza !! Mi incuriosisce moltissimo, l’idea della musica poi assolutamente sorprendente! Questa estate ero in Umbria per un week end, a saperlo prima ci sarei andata. Ma tengo ben presente per la prossima volta.

  5. L’Umbria è una bellissima regione che ha molto da regalare a chi la visita
    Questa cantina e sicuramente da visitare per poter provare queste specialità dietro un buon bicchiere di vino c’è davvero tanto lavoro e tanto amore da parte di chi lo produce

  6. Mi è piaciuto tantissimo seguirti in questa visita! Da grande rockettara ed amante del buon bere non potrebbe esser diversamente! Mi hai conquistata, mi piacerebbe tanto visitare la tenuta assieme a mio padre che, quest’anno, si sta regalando un corso da sommelier. Intanto me la salvo tra i preferiti. Grazie!

  7. Moto originale l’idea di affiancare un ottimo calice di vino non solo ad un gustoso piatto, ma anche ad una melodia rock… Davvero tutti i piaceri della vita in un evento!

  8. Sono stata questa estate in Umbria con la mia famiglia, molto carino questo articolo molto bella questa esperienza che hai fatto.

  9. L’abbinata: ottimo vino, cibo squisito e musica rock stuzzica molto la mia fantasia. Leggendo il tuo resoconto e guardando i tuoi filmati non posso che andarci la prossima volta che capiterò in Umbria.

  10. Appena ho terminato di leggere l’articolo ho girato il link dell’articolo stesso al mio compagno che vive in Umbria. Sicuramente sarà una delle nostre prossime mete quando salirò.

  11. Questa cantina è un caveau di meraviglia e soprattutto duro lavoro… c’é tutta il tempo e la dedizione che porta alla vinificazione per dar vita poi a gusti che a noi avventori donano emozioni… che dire è stato un vero e proprio viaggio leggerti!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.