Crea sito

Pomodori ripieni di riso al forno

Pomodori ripieni di riso al forno
Questo piatto è un grande classico della cucina romana in estate e poi è davvero molto pratico, si può preparare prima e servire caldo, tiepido oppure freddo per questo spesso fa parte delle feste da picnic, per i pranzi al mare o dentro la schiscetta del lavoro… e non è neanche difficile da preparare gli ingredienti sono pochi ma come sempre devono essere ottimi i pomodori che iniziano ad essere di stagione, il riso io preferisco il Roma o il Baldo e l’olio extravergine d’oliva assolutamente italiano, io uso l’olio siciliano dell’ Olearia Ferlito realizzato con le varietà autoctone della Sicilia e credetemi ha un profumo di buono che mi ricorda mia nonna che mi preparava la classica merenda fatta da pane e olio buono …una meraviglia.

Ingredienti:
pomodori rossi grandi
riso Roma ( 1 cucchiaio per ogni pomodoro)
patate
olio extravergine d’oliva
erbe aromatiche tritate
(origano,maggiorana,basilico)
parmigiano grattugiato
sale
pepe

Laviamo i pomodori e tagliamo la calotta con un coltellino, poi con un cucchiaio scaviamo i pomodori eliminando la polpa e i semi che verseremo in una ciotola.
Ogni pomodoro svuotato lo saliamo all’interno
e intanto prepariamo il ripieno.
Tagliamo a pezzetti tutta la polpa di pomodoro che abbiamo conservato in una ciotola, aggiungiamo le erbe aromatiche tritate, il riso, il parmigiano grattugiato a nostro gusto, l’olio extravergine d’oliva e il sale, mescoliamo bene il tutto e riempiamo tutti i pomodori con questo ripieno.
Ora pelare le patate e tagliarle a spicchi, le sistemiamo in una comoda teglia e le condiamo con sale, olio extravergine d’oliva e il pepe, sopra questo letto di patate appoggiamo i nostri pomodori ripieni di riso e su ogni pomodoro appoggiare la calotta dei pomodori tolte prima.
Un ultimo giro di olio extravergine d’oliva sui pomodori, coprire la teglia con un foglio di alluminio e infornare a 200° per venti minuti.
A questo punto togliere il foglio di alluminio e continuare la cottura per altri venti minuti in questo modo si formerà anche una crosticina gustosa.
Quando sono cotti i pomodori ripieni di riso e le patate sfornate e servite subito, oppure tiepidi o ancora freddi e … Buon appetito!!!

Pomodori ripieni di riso al forno

Questi pomodori ripieni di riso al forno sono perfetti per un bel pranzo in terrazzo 😋

Continuate a seguirmi sul blog e sui social chissà cosa cucineremo domani!❤️❤️❤️

Pubblicato da ilmiopiccolobistrot

Ciao sono Manuela ho 35 anni,vivo a Tolentino(mc)con un compagno che adoro e 2 figli pestiferi di 9 anni e 21 mesi,vi lascio immaginare gestire i tre maschi di casa...che stress! Allora vado in cucina accendo i fornelli,mescolo,trito e combino sapori e profumi.....e come per magia ritrovo me stessa e il sorriso!

29 Risposte a “Pomodori ripieni di riso al forno”

  1. Ma che bella ricetta! Questa la voglio fare la settimana prossima. Anch’io uso il riso Baldo, va bene vero? Posso mettere delle acciughe nel riso?

  2. Che bontà, è un piatto che mi preparava mia mamma da piccola.
    Io non li ho mai fatti e non pensavo fosse così facile cucinarlo. Ci proverò, sembrano perfetti per l’estate!

  3. Tu non ci crederai, ma sono uno dei miei piatti preferiti in assoluto! Soprattutto con quel contorno di patate! Sono buoni sia caldi che freddi. Adoro.

  4. Mi hai messo una grandissima fame. Amo il riso e amo poi il contorno di patate al forno. L’unico mio problema sono i pomodori, perché mi provocano una fortissima acidità. Però potrei provare lo stesso. Per una cosa buona ogni tanto, posso anche soffrire.

  5. Ma che bella idea che mi hai dato 🙂 Ho tutti gli ingredienti e domani preparerò questa ricetta super gustosa! Sempre tanti spunti interessanti, grazie!

    Raffaella

  6. Dalle mie parti i pomodori ripieni con il riso si usano tantissimo , ma ti confesso di non aver mai pensato di fargli un contarono di patate al forno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.