Pane senza impasto di Jim Lahey

pane senza impasto
A me piace un sacco fare il pane in casa ma se non abbiamo tempo come si fa?Si fa il pane senza impasto dove basta solo mescolare gli ingredienti e far lievitare,questo pane e` molto conosciuto sul web e l’ideatore pare che sia Jim Lahey che ha scritto e venduto migliaia di libri su questa tecnica che ormai e` popolarissima io cerchero` di illustrarvela meglio possibile.
Per cuocere questo pane avrete bisogno di una pentola con coperchio che possa andare in forno,io ho usato la pirofila con coperchio in vetro temperato super resistente,senza piombo e 100% riciclabile…e molto elegante della serie Chef ‘n table io ho appunto usato la misura media delle pirofile per questa dose del pane.

Queste favolose pirofile sono ideate dall’azienda veneziana Vidivi vetri delle venezie in collaborazione con lo chef Vito Mollica dove all’eleganza del design ha unito la sua esperienza di chef in cucina realizzando un prodotto resistente,sicuro e perfetto per la cottura in forno e combinando doversamente i diversi pezzi si possono sfruttare in tanti modi…divertitevi a scoprirli tutti!
Sul sito troverete le ricette dello chef e la possibilita` di fare shopping online.
🔽🔽🔽🔽🔽🔽🔽🔽
Visivi Vetri delle venezie

Ingredienti per una pagnotta:
200 gr farina manitoba
100 gr semola rimacinata+un po’
200 gr farina di farro macinata a pietra
2 gr lievito di birra secco
9 gr sale
1/2 cucchiaino di zucchero
350 gr acqua

Iniziamo con il prendere una ciotola capiente dove verseremo le tre farine,lo zucchero e il lievito di birra secco e mescoliamo il tutto con un cucchiaio.
Versiamo nella ciotola l’acqua e mescoliamo il tutto e alla fine aggiungiamo il sale,rimescoliamo e dovremmo ottenere un impasto appiccicoso e molto idratato,copriamo con la pellicola e lasciamo lievitare per 20 ore,pero` visto il caldo estivo(qui da me fanno 40°!) ne sono bastate 12 ore.
Passato il tempo di lievitazione sul piano di lavoro spolveriamo con abbondante semola rimacinata e al centro rovesciamo l’impasto lievitato che si presentera` appiccicoso e pieno di bolle.
Ora prendiamolo da un lato e ripieghiamolo sopra,facciamo lo stesso dal lato opposto e poi continuiamo con lo stesso metodo sia dal lato sinistro e poi dal destro in modo da formare una bella pagnotta.
Prepariamoci un telo pulito e infariniamolo bene con la semola e adagiamoci la pagnotta,spolveriamola di altra semola,copriamo con un altro telo e lasciamo riposare il panetto.
Intanto accendiamo il forno a 230° e mettiamo nel ripiano piu’ basso la pirofila scelta con il coperchio e la dobbiamo far scaldare per bene,io ce l’ho lasciata per 30 minuti,poi con le presine l’ho tirata fuori e inserito all’interno la pagnotta tolta dai teli,rimettiamo il coperchio e inforniamo per 35 minuti,togliamo il coperchio della pirofila e completiamo la cottura e facciomo colorire il pane senza impasto per altri 25-30 minuti e poi sfornatelo.
Vi consiglio di metterlo a raffreddare fuori dalla pirofila,su una gratella e tagliatelo dopo almeno due ore che e` cotto,aspettate che sia completamente freddo.
Pane senza impasto
Sono soddisfattissima di questo pane!
Ha la crosta croccante,la mollica asciutta e una bella alveolatura ed e` saporitissimo…a casa mia e` piaciuto un sacco!
Pane senza impasto
Non e` bellissimo???😍😍😍 provate a farlo anche voi e fatemi vedere poi la vostra pagnotta,aspetto tante foto!

Continuate a seguirmi sul blog e sui vari social,chissa` cosa cucineremo domani!❤❤❤

Precedente Fiori di zucca ripieni fritti Successivo Vino di susine fermentate

7 commenti su “Pane senza impasto di Jim Lahey

  1. Romina Longo il said:

    Inizio dicendo che le immagini del pane e delle fantastiche fette mi hanno fatto venire una fame incredibile. Deve essere davvero buonissimo! Il mio problema però è che non ho pazienza e non riuscirei a star dietro a tutta questa procedura. Un applauso a te che ci sei riuscita con ottimi risultati

  2. wow questo sembra molto buono e morbido. Mio padre faceva il panettiere e quindi noi il pane lo mangiamo sempre fatto in casa. Lo fa con la farina bianca, con la farina ai cereali, con moca mollica o con molta, per far contenta me.

  3. amalia Occhiati il said:

    wao complimenti, non conoscevo questa modalità di fare il pane, ottimo direi, vedo che è venuto davvero molto buono. Da provare a fare.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.