Crea sito

Gnocchi di patate perfetti


Adoro gli gnocchi sopratutto quelli fatti in casa,inutile hanno quel sapore in più che quelli comprati non avranno mai.
Sono anche semplici da fare e bastano pochi ingredienti ma di qualità e poche regole per averli perfetti.
Iniziamo con l’ingrediente principale che è la patata,usiamo quella giusta io ho usato la patata rossa a pasta gialla dell’azienda Terre Villane ,un’azienda agricola a coltivazione biologica tutta italiana,che produce diverse tipologie di patate e io sono fortunata ad averle potute provare!
Ecco il pacco che mi hanno mandato e le rosse che si vedono sono quelle usate per fare gli gnocchi»»»»

Un’altra regola è non fare ammollare troppo le patate,quindi o le lessiamo senza mai bucarle oppure le cuociamo a vapore ma sempre con la buccia.
Ricordiamoci poi di non aggiungere troppa farina e di non impastare troppo altrimenti avremo gnocchi duri come biglie.
Vi ho spaventati?no dai che è semplice!!!

Ingredienti per 2/3 porzioni:
500 gr patate rosse a pasta gialla
100 gr farina 00+un po’ per la spianatoia
1 uovo

Cuociamo a vapore le patate dopo averle ben lavate,lasciate pero` la buccia.
Quando sono cotte,ci vorranno circa 30 minuti ma dipende dalla grandezza delle patate.
Ora prepariamoci con una ciotola e usando lo schiacciapatate schiacciamo una patata alla volta facendo cadere la purea nella ciotola.
Ora aggiungiamo l’uovo e iniziamo ad impastare aggiungendo poca farina per volta fino ad ottenere un impasto omogeneo ma morbido,potrebbe bastare meno farina oppure un po’ di piu’…dipende dalla capacita` della farina di assorbire l’umidita` della patata.
Ora infarinando la spianatoia o il piano di lavoro e prepariamoci un vassoio sempre infarinato iniziamo a fare gli gnocchi.
Stacchiamo un pezzo di pasta,lavoriamola a salsicciotti e tagliamo tutti pezzetti uguali,ecco questi sono i nostri gnocchi!
Man mano che li prepariamo li infariniamo leggermente e sistemiamoli nel vassoio infarinato.Procediamo cosi` fino a finire l’impasto.
Per cuocerli basta lessarli in acqua bollente salata e appena vengono a galla li scoliamo e facciamo saltare nel sugo scelto e serviamoli ben caldi e…Buon appetito!!!

Gli gnocchi si possono accompagnare a tanti sughi,ve ne consiglio qualcuno:
Il sugo di carne della domenica ,un grandeagencies classico!
Pesto di mandorle e limone
Ragu` di mare ai pomodorini
Pesto di fave e guanciale
Sugo di asparagina ed erbe profumata
Ragu` di coniglio profumato al varnelli
….e ce ne sono tanti altri!!!

Continuate a seguirmi sul blog e sui vari social,chissa`cosa cucineremo domani!!!

Pubblicato da ilmiopiccolobistrot

Ciao sono Manuela ho 35 anni,vivo a Tolentino(mc)con un compagno che adoro e 2 figli pestiferi di 9 anni e 21 mesi,vi lascio immaginare gestire i tre maschi di casa...che stress! Allora vado in cucina accendo i fornelli,mescolo,trito e combino sapori e profumi.....e come per magia ritrovo me stessa e il sorriso!

15 Risposte a “Gnocchi di patate perfetti”

  1. Sono abituato agli gnocchi di mammà (stupefacenti!) Ma devo dire che sei stata brava anche tu! Ah… da me utilizziamo il km -0 🙂 visto che le patate provengono dal mio piccolo orticello!

  2. Io adoro gli gnocchi di patate ma non so farli, ci ho provato tante volte senza successo! Questa volta provo a seguire la tua ricetta, non si sa mai che riesco a replicarla!

  3. hai proprio ragione per fare i gnocchi occorrono delle patate buone….. altrimenti si disfano in cottura o sono troppo duri…..

  4. sai che non ho mai provato a fare gli gnocchi? in genere compro quelli già pronti al supermercato ma non mi fanno impazzire. appena finisco tutto il cibo che ho comprato per le feste provo a farli io! 🙂

  5. Buonissimi gli gnocchi di patate fatti in casa! Mia mamma li faceva spesso e ricordo ne andavo ghiotta. Quelli industriali non mi piacciono affatto.

  6. Mi hai fatto ricordare che la mia nonna (che purtroppo non c’è più), li faceva durante le domeniche in famiglia. È un ricordo speciale, quello di lei che gli dava la forma con la forchetta. Proverò la tua ricetta cecando di celebrare la mia nonnina. Grazie!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.