Crea sito

Fagottini di castagne, salsa di cavolo e briciole di pancetta

Questo piatto è nato per il contest Bacco di Natale organizzato dal MTV Movimento turismo vino Toscana e dall’ aifb associazione Italiana food blogger che vuole promuovere l’ enoturismo della Toscana, a questo proposito ogni food blogger partecipante è stato abbinato ad una cantina toscana a cui dovremmo ispirarci per realizzare una ricetta in abbinamento al loro vino.
Io sono abbinata alle Cantine Guidi 1929 una cantina che dal 1929 dalla zona del Chianti, sulle colline tra Siena e Firenze, produce i loro vino con estrema passione e dedizione alla loro terra.
Il vino a cui mi dovevo ispirare è il loro Chianti classico DOCG che mi hanno spedito in versione magnum da 1,5 litri in un elegante scatola di legno, a proposito grazie mille un bellissimo regalo molto apprezzato!😉⤵️⤵️⤵️

Il Chianti classico DOCG è un blend composto da 80% di Sangiovese e 20% di Merlot, Canaiolo e Malvasia Nera, si presenta con un bel rosso granata e profumo intenso, mentre il sapore è asciutto con tannini morbidi e persistenti perfetto insomma da essere accostato alla ciccia ma io ho voluto rivoluzionare quest’idea di abbinamento con il Chianti preparando una pasta fresca, dei fagottini a base di farina di castagne con un ripieno cremoso di ricotta e per condire una saporita salsa al cavolo rosso e cipolla e da briciole di pancetta croccante.
Sembra difficile ma in realtà non lo è basta seguire attentamente i passaggi e realizzare un ottimo piatto per coccolare chi amiamo o per stupire gli ospiti.

Ingredienti per 23 fagottini

Pasta fresca alle castagne:
70 gr farina di castagne
120 gr farina 00
2 uova medie
qb semola per tirare la sfoglia

Ripieno dei fagottini:
250 gr ricotta
30 gr parmigiano grattugiato
qb sale

Salsa al cavolo verza viola:
1 tazza di cavolo verza viola a listarelle
1 cucchiaio di cipolla rossa tritata
1 spicchio d’aglio
1/3 tazza acqua bollente
qb olio extravergine d’oliva
qb sale

…….inoltre :
1 cucchiaio di burro
4 foglie di salvia
4 fette sottili di pancetta

Per prima cosa prepariamo la pasta fresca alle castagne.
Sul piano di lavoro facciamo la fontana con le farine e al centro rompiamo le due uova.
Impastiamo fino ad incorporare tutta la farina ed ottenere un panetto liscio che copriamo con la pellicola e poniamo in frigo a riposare per un’ora.
Intanto prepariamo prima la salsa al cavolo viola.
Riscaldiamo a fiamma vivace una padella antiaderente con un filo d’olio extravergine d’oliva, uno spicchio d’aglio e la cipolla rossa tritata.
Quando il soffritto è dorato aggiungere il cavolo viola tagliato a listarelle sottili e lasciamo rosolare tutto.
Aggiungiamo l’acqua bollente e copriamo la padella con il coperchio, abbassiamo la fiamma e lasciamo cuocere per una decina di minuti.
Saliamo il cavolo viola cotto e trasferiamo tutto, anche l’acqua rimasta in padella nel boccale del frullatore ad immersione.
Aggiungiamo un cucchiaio di olio extravergine d’oliva e frulliamo tutto.
Assaggiamo e aggiustiamo di sale e teniamo da parte.
Ora ci dedichiamo al ripieno dei fagottini di castagne.
In una ciotola versiamo la ricotta, il parmigiano grattugiato e poco sale e amalgamiamo bene il tutto, dovete ottenere un composto cremoso e morbido e aggiustiamo di sale.
Ultima preparazione prima di formare i fagottini, poniamo sul fuoco una padella e scaldiamola per bene e ci facciamo rosolare per bene la pancette affinché diventi croccante, poi le scoliamo su un foglio di carta paglia.

Riprendiamo la pasta fresca alle castagne dal frigo e la stendiamo, con il mattarello o con la macchina per la pasta, fino a farla abbastanza sottile.
Ricaviamo dalla pasta 23 quadrati il più possibile uguali di circa 5 cm di lato, avanzerà della pasta ma tranquilli la tagliate a rombi irregolari per formare dei maltagliati che potremmo usare in un altro bel piatto.
Al centro di ogni quadrato di pasta di castagne poniamo un cucchiaino di ripieno alla ricotta e formiamo i fagottini.
Per formare i fagottini prendiamo le punte del quadrato e uniamo le al centro, chiudiamo bene tutti gli angoli.
È più facile farli che spiegare come fare.

Ogni fagottino formato sistematelo su un piano spolverato di semola per non farli attaccare.

Ora non ci resta che cuocere i fagottini, condirli e impiattarli per stupire i nostri ospiti.
Occuperemo tre dei nostri fuochi dei fornelli.
In un fuoco poggiamo una pentola piena di abbondante acqua salata.
Nel secondo fuoco una padella dove lasceremo sciogliere il burro con le foglie di salvia, mentre sul fornello più piccolo riscaldiamo a bagnomaria la salsa di cavolo viola.
Buttiamo delicatamente i fagottini in acqua bollente, intanto sui piatti pronti per il servizio li “sporchiamo” con una bella striscia curva di salsa di cavolo viola.
Scoliamo i fagottini, devono cuocere un paio di minuti, direttamente nel burro profumato alla salvia e ce li condiamo bene.
Preleviamo i fagottini dal burro con un cucchiaio e ne adagiamo tre su ogni striscia di salsa di cavolo viola.
Spezziamo la pancetta croccante in tante briciole e l’aggiungiamo a pioggia su ogni piatto in maniera equa.

Questa dose va bene se il piatto di fagottini fa parte di un menù già molto ricco di altre portate, ma se il vostro menù è più limitato si possono dare a porzione anche 6-7 fagottini, la salsa a questo punto coprirà il fondo del piatto.

Servite subito i fagottini con il Chianti classico DOCG e … Buon appetito!!!

Continuate a seguirmi sul blog e sui social chissà cosa cucineremo domani!❤️❤️❤️

Pubblicato da ilmiopiccolobistrot

Ciao sono Manuela ho 35 anni,vivo a Tolentino(mc)con un compagno che adoro e 2 figli pestiferi di 9 anni e 21 mesi,vi lascio immaginare gestire i tre maschi di casa...che stress! Allora vado in cucina accendo i fornelli,mescolo,trito e combino sapori e profumi.....e come per magia ritrovo me stessa e il sorriso!

13 Risposte a “Fagottini di castagne, salsa di cavolo e briciole di pancetta”

  1. Certo non c’è che dire i tuoi piatti fanno sempre venire l’acquolina in bocca con questo connubio sempre particolare di ingredienti

  2. Ho poca fiduccia nelle mie capacità di pastaia per cimentarmi nei fagottini ma, ti dirò che la salsa di cavolo viola mi attrai tantissimo! Credo di poterla abbinare a qualcos’altro. Non vedo l’ora di provarla

  3. Hai creato un connubio davvero unico e molto invitante, complimenti! Non ho mai utilizzato la farina di castagne nella pasta fresca, rende la sfoglia più difficile da stendere?

  4. Apperó, sempre squisiti i tuoi piatti!
    Beh, forse se recapitano anche a me una magnum qualsiasi (il Chianti va benissimo, è uno dei miei vini rossi preferiti) riesco a fare qualcosa di buono e veramente ispirato.
    Alle degustazioni comunque sono molto ispirata e garantisco altrettante soddisfazioni a chi volesse ingaggiarmi, ahah!

  5. Mamma che belli! Non li avevo mai visti ma ho l’acquolina in bocca! Castagne e vino sono un must dei primi freddi!

  6. Realizzai in passato una ricetta simile però con le noci invece delle castagne. Quest’ultime mi piacciono ma trovo il loro sapore un tantino troppo accentuato per questi lavori. Tuttavia mi hai fatto incuriosire, mi sa che li proverò molto presto.

  7. Che bontà, non sono bravissima a fare la pasta fresca, anzi non ho mai provato ma ho del cavolo verza viola a casa che non sapevo come utilizzare prima e mi hai dato una grande idea!

  8. che piatto davvero delizioso, poi accompagnato da un ottimo vino diventa una prelibatezza. Mi ispira molto sai. Appena trovo la farina di castagne provo a farlo

  9. A vederli questi fagottini, sono uno spettacolo! Cercavo giusto un’idea originale per rendere più piacevole questo ultimo dell’anno, nato un po’ in ristrettezza, grazie!!!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.