Castagnole al mistra`


Quando si pensa al carnevale si pensa subito alla frittura,sicuramente è la festa più grassa che ci sia…per fortuna dura poco😜.Non amo molto friggere,ma a carnevale è obbligatorio quindi scaldate l’olio che oggi ci tocca!
Le frittelle piacciono a tutti e ce ne sono di tanti tipi,io stavolta mi rifarò alla tradizione marchigiana,mi sono imbattuta in questa ricetta un pomeriggio quando ero in preda alle mie letture golose,cioè letture di ricettari o libri di cucina,e in un ricettario della cucina marchigiana ho trovato queste castagnole al sapore di mistra` dove dicono che siano originarie del pesarese…iniziamo?

500 gr farina 00
4 uova
60 gr zucchero
1/2 bicchiere di latte
3 cucchiai di mistra`
2 cucchiai di olio
lievito
scorza di limone grattugiata
strutto per friggere (oppure olio di semi)
zucchero a velo

Come in molte ricette tradizionali è molto semplice e veloce da fare.
Prendiamo una ciotola,ci versiamo tutti gli ingredienti e mescoliamo fino a formare un amalgama omogeneo e senza grumi.
Ora scaldiamo lo strutto(o l’olio di semi) in una padella e quando è alla giusta temperatura iniziamo a friggere.Versiamo il composto a cucchiaiate nella padella,ma non riempitela troppo devono avere spazio.
Appena sono dorate scolatele e fatele asciugare su carta assorbente e ricopritele di zucchero a velo e servitele calde e…Buon appetito!!!

Volete festeggiare alla grande il carnevale con dolci e dolcetti guardate qui magari trovate qualche idea in più.

Continuate a seguirmi sul blog e sui social,chissà cosa cucineremo domani!💛💚💙💜

Pubblicato da ilmiopiccolobistrot

Ciao sono Manuela ho 35 anni,vivo a Tolentino(mc)con un compagno che adoro e 2 figli pestiferi di 9 anni e 21 mesi,vi lascio immaginare gestire i tre maschi di casa...che stress! Allora vado in cucina accendo i fornelli,mescolo,trito e combino sapori e profumi.....e come per magia ritrovo me stessa e il sorriso!

8 Risposte a “Castagnole al mistra`”

  1. ormai è tempo di castagnole in tutte le salse, ognuno ha la sua ricetta segreta, anch’io le PREPARO Ma sono curiosa di utilizzare la tua ricetta, grazie

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.