“Vellutata di asparagi verdi e mandorle”

Zuppe, minestre, vellutate, creme etc. sono preparazioni ereditate dalla tradizione contadina. La vellutata si caratterizza per la presenza di due o tre verdure ben abbinate fra loro. E’ una preparazione veloce e facile da preparare. In questa ricetta ho utilizzato asparagi, patate e mandorle, a mio avviso un trittico davvero gustoso. La vellutata di asparagi può essere un primo piatto genuino e sano.
Ho utilizzato gli asparagi poiché in questo momento fanno parte delle verdure di stagione.
Andiamo a preparare il nostro piatto.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Porzioni1
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 180 gAsparagi verdi
  • 50 gPatate
  • 1Spicchio d’aglio
  • 20 gMandorle
  • q.b.Olio Evo
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe
  • 300 gBrodo vegetale

Preparazione

  1. Pelare le patate e tagliarle a tocchetti. Tenere da parte quattro asparagi interi e mondare gli altri eliminando la parte più fibrosa alla base del gambo e tagliare a pezzetti lunghi 3cm.

    Conservare a parte le punte.

    Passare i quattro asparagi interi al pelapatate in modo da ricavare delle strisce e conservarle in frigorifero.

    Scaldare l’aglio in camicia in un tegame con un cucchiaio di olio.

    Unire le patate a tocchetti e i gambi degli asparagi a pezzetti, salare e rosolare le verdure per un paio di minuti. Bagnare con il brodo caldo e coprire con il coperchio e lasciare cuocere per circa 10 minuti.

    Aggiungere le punte degli asparagi pochi minuti prima di fine cottura, perché sono più tenere.

    Una volta terminata la cottura eliminare l’aglio, frullare le verdure, aggiungere olio e regolare di sale e pepe.

Montaggio del piatto

Tirare fuori dal frigo i 4 asparagi ridotti a strisce e condire con olio e sale. Versare in una fondina la vellutata calda di asparagi e patate, appoggiare al centro del piatto un nido di asparagi conditi e guarnire con le mandorle.

4,1 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.