Crea sito

Radicchio croccante al forno

Il Radicchio croccante al forno è il giusto contorno appagante, veloce da preparare e davvero gustoso.

Appagante perché sebbene il radicchio cuocendosi tenda a restringersi molto, fatto in questo modo…ovvero con delle briciole di pane in superficie miste a delle noci , sazia e accompagna alla perfezione qualsiasi secondo senza sentire il desiderio di volerne altro.

Sebbene a me il radicchio piaccia molto anche grigliato, devo dire che il Radicchio croccante al forno è meglio se non altro perché in pochissimi minuti si cuoce benissimo …e anche le parti più dure che in genere restano tali sembrano un burro.

Come molti altri ortaggi in cucina il radicchio si presta a mille usi..per arricchire paste, per fare ottimi risotti, e soprattutto sia d’estate che d’inverno è sempre disponibile.

E allora che ne dite di vedere insieme questa veloc ricettina perfetta per poter stupire i nostri ospiti?

Radicchio croccante al forno

Radicchio croccante al forno. Dose per due persone.

  • 2 cespi di radicchio rosso lungo
  • 80 gr di pane raffermo
  • 40 gr di noci
  • olio
  • sale
  • pepe

Fare il Radicchio croccante al forno è semplice  e veloce

Prendiamo ciascun radicchio e tagliamolo in 4 in senso della lunghezza cercando di far rimanere ciascun quarto attaccato ad una parte del gambo per evitare che le foglie si sfaldino e mettiamolo a bagno per lavarlo.

Prendiamo una pirofila, foderiamola con della carta da forno leggermente unta e adagiamoci le metà del radicchio con la parte tagliata verso l’alto cercando  di allargarle leggermente a ventaglio.

Spennelliamo la superficie con poco olio, saliamo, pepiamo e copriamo con della carta stagnola.

Inforniamo a 180 gradi per circa 20 minuti.

Nel frattempo in un mixer mettiamo il pane sbriciolato, le noci, 1 cucchiaio di olio e tritiamo il tutto grossolanamente.

Scopriamo quindi la teglia con il radicchio…controlliamo la cottura, distribuiamo sopra ciascuna parte il trito preparato e inforniamo ancora per 10 minuti per far gratinare la superficie.

Un consiglio che posso darvi è questo…siccome il trito non coprirà le estremità del radicchio, possiamo di ricoprire con la stagnola  le parti laterale lasciando scoperta solo la centrale.

Una volta pronto possiamo sfornare il nostro Radicchio croccante al forno e gustarlo caldo ma anche tiepido.

Inutile dirvi quanto è singolare il sapore…quindi che ne dite se lo facessimo per cena?

Aspetto qualche commentino, intanto vi ringrazio per avermi letto ese vi fa piacere potete seguirmi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale

 

Melanzane al trito di noci e prezzemolo

Le Melanzane al trito di noci e prezzemolo sono dei strepitosi bocconcini che si preparano in un istante e che possiamo inserire in un aperitivo  o in un bell’antipasto.

Lo sposalizio noci-prezzemolo è davvero quel giusto equilibrio di sapori che non eccede né da una parte né dall’altra e che trova nella melanzana grigliata il nido adatto per dare vita ad una sfiziosa ricetta vegetariana.

Però visto il potere altamente saziante delle noci fatene quanti ne bastano.

Io ne ho fatti giusto 6…era una serata particolare…e volendo mangiare un po’ di tutto ad iniziare dall’antipasto mi sono messa subito all’opera per poterli sperimentare.

Se quindi ora sono qui a scrivere vuol dire che questi bocconcini di melanzane al trito di noci e prezzemolo sono davvero buoni e vale la pena di provarli, sono diversi…e si sa…le novità stuzzicano…sbaglio forse??? 😆

Mi sembra già di avervi detto che sono veloci vero???? Allora carta e penna e veniamo alla buona ricettina.

Melanzane al trito di noci e prezzemolo

Melanzane al trito di noci e prezzemolo, dose per 12 bocconcini

  • 1 uovo
  • 100 gr di noci
  • 12 fettine di melanzane
  • 1 bel mazzetto di prezzemolo
  • sale
  • pepe

 

Fare le Melanzane al trito di noci e prezzemolo è molto semplice.

Laviamo le melanzane e affettiamole con la buccia ricavandone 12 fettine di medio spessore che andremo a grigliare su una piastra bella calda.

Nel frattempo tritiamo non molto finemente ma quasi a granella le noci insieme al prezzemolo e aggiustiamo di sale e di pepe.

Infine battiamo in un piattino l’uovo con un pizzico di sale.

Bene tutto è pronto per andare a formare i nostri Bocconcini di Melanzane al trito di noci e prezzemolo.

Prendiamo ciascuna fettina di melanzana bagniamola nell’uovo in entrambi i lati e passiamola nel trito aromatico mettendo un po’ del composto su un lato e poi arrotolando per formare il nostro delizioso bocconcino.

Continuiamo così per tutte le fettine e trasferiamole mano a mano in una pirofila ricoperta da carta da forno senza bisogno di ungerla.

Se avanza del trito possiamo distribuirlo in superficie in modo tale da dare ai nostri bocconcini un sapore più deciso

Non resta che infornare a 180 gradi per pochi minuti…10 al massimo…il tempo di far asciugare ciascun bocconcino e renderlo croccante.

Sforniamo e serviamo caldi….tiepidi anche.

Questa ricetta è tanto semplice quanto buona…spero  di avervi incuriosito un pochino!!!

Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale

Fichi con cuore di ricotta e noci

Fichi con cuore di ricotta e noci sono un piccolo peccato di gola che possiamo concederci in ogni momento della giornata.

Innanzitutto sfatiamo un falso mito!!!

I Fichi vengono un pochino messi al bando per il loro forte sapore dolce e per le calorie.

Allora vi posso con certezza dire che ad esempio il loro apporto calorico è anche inferiore a quello di molti altra frutta come ad esempio la banana, infatti danno 50 Kcal per 100 gr!!!

Ma quello che invece non dobbiamo sottovalutare sono le loro proprietà nutritive.

I Fichi infatti sono ricchissimi di fibre e non a caso se mangiati a digiuno hanno un potente potere lassativo.

Ma oltre a questo sono una buona fonte di calcio e di antiossidanti naturale.

Quindi visto che non li abbiamo per tutto l’anno almeno ora cerchiamo di farne uso!!!

In cucina i Fichi si prestano a svariate preparazioni…sia dolci che salate….crostate …torte rustiche…stuzzichini ed antipasti.

Fichi con cuore di ricotta e noci li possiamo presentare come più vogliamo..la ricotta alla fine è un formaggio neutro…quindi volendo anche come antipasto…oppure come un piccolo dessert..o una coccola mattutina.

E allora vediamo insieme la ricettina.

Fichi con cuore di ricotta e noci

Fichi con cuore di ricotta e noci, dose per 4 fichi

  • 4 fichi maturi ma sodi
  • 100 gr di ricotta
  • 4 gherigli di noci
  • 1 cucchiaino di miele

Fare i Fichi con cuore di ricotta e noci è molto semplice e veloce.

Lavoriamo la ricotta ottenendo una crem omogenea e vi consiglio una ricotta non commerciale.

Laviamo ora i fichi e dividiamoli in quattro senza però tagliarli del tutto.

Disponiamoli su un piatto da portata.

Con l’aiuto di una sac a poche mettiamo in ciascuno un ciuffetto di ricotta e un gheriglio di noce.

Terminiamo con una colata di miele.

Bene i nostri Fichi con cuore di ricotta e noci sono pronti per essere gustati…davvero eccezionali!!!

Buon appetito!! Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale

Rucola con salmone, noci e mirtilli

La Rucola con salmone, noci e mirtilli è una deliziosa insalata perfetta per sostituire il classico panino del pranzo veloce.

E’ infatti un’insalata molto completa sia dal punto di vista vitaminico che proteico ed essendo composta da ingredienti poveri di calorie è un piatto che molto si addice a chi deve seguire un regime alimentare controllato.

E non a caso proprio per tal motivo sono arrivata a questo piatto.

Nonostante sia di costituzione magra ogni tanto sento la necessità di purificarmi e così per un mesetto cerco di non fare troppi peccati di gola, ma questo non mi vieta affatto di mangiare cose gustose e leggere allo stesso tempo.

E questa pietanza ne è l’esempio lampante…abbiamo la rucola che, oltre ad un alto apporto di vitamina C, ha anche un potere disintossicante.

Poi abbiamo il Salmone…quello al naturale…con i suoi omega 3, i mirtilli famosi per il loro contributo circolatorio e le noci, ricche di acidi grassi buoni,

Credetemi è fantastica, l’aspro della rucola insieme al dolce dei mirtilli è davvero una carta vincente….per non parlare dell’equilibrio dato dalle noci

E allora che ne dite di vedere insieme la ricettina?

Rucola con salmone, noci e mirtilli

Rucola con salmone, noci e mirtilli, dose per due persone

  • 80 gr di rucola
  • 150 gr di salmone al naturale
  • 80 gr di mirtilli
  • 5 noci
  • 10 pomodorini coliegina
  • sale
  • 2 cucchiai di olio
  • aceto balsamico

Fare la Rucola con salmone, noci e mirtilli è molto semplice e veloce.

Laviamo accuratamente la rucola, i pomodori e i mirtilli.

Dividiamo le noci e i pomodorini  in 4 e scoliamo il salmone dal suo liquido.

In un piatto da portata riuniamo tutti gli ingredienti e condiamo con pochissimo sale, due cucchiai di olio e una spruzzata di aceto balsamico.

La nostra fantastica insalata è pronta…saziante e gustosa.

Buon appetito.

Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi su facebook alla pagina Il grembiulino Infarinato di Ale

Crostone di pane con pere, noci, miele e pecorino

Il Crostone di pane con pere, noci, miele e pecorino è uno di quei sfizi che danno senso ad una giornata davvero no!!!

A volte è davvero sorprendente come la cucina sia cambiata anche nelle cose semplici.

Un tempo la bruschetta era solo quella con sale, aglio ed olio…poi è nata la bruschetta al pomodoro e già li è stata una svolta.

Ora una fettina di pane bruscato può essere valorizzata in tantissimi modi accostando tra loro alimenti che prima era impensabile abbinare

Le pere con il pecorino è un binomio abbastanza usuale,,,ma anche le pere con il miele e a sua volta il miele con il pecorino.

Bene facendo un mix di tutto ciò e aggiungendo un pochino di rucola è nato il Crostone di pane con pere, noci, miele e pecorino…una vera delizia, una coccola per il palato, un mix di sapori esplosivi…dal dolce all’amaro passando attraverso 1000 sfumature.

Dopo averlo assaggiato non possiamo di certo dire che stiamo mangiando una semplice bruschetta…no…stiamo assaporando una vera e propria perla della cucina non impegnativa.

E allora se anche voi stasera avete voglia di qualcosa di diverso ecco i semplici e pochi passi per fare il Crostone di pane con pere, noci, miele e pecorino.

Crostone di pane con pere, noci, miele e pecorino

Crostone di pane con pere, noci, miele e pecorino, dose per due persone.

  • 2 fettine di pane casareccio
  • rucola q,b.
  • gherigli di noci
  • 1/4 di pera
  • miele
  • pecorino
  • olio

Fare il Crostone di pane con  pere, noci, miele e pecorino è senz’altro semplice.

Prendiamo due fettine di pane possibilmente casareccio e tostiamole su una una griglia o anche nel forno.

Su ciascuna andiamo a distribuire la rughetta, la pera a tocchetti, i gherigli di noci, le lamelle di pecorino ed infine un filo di olio e una piccola colata di miele.

Il nostro Crostone di pane con pere, noci, miele e pecorino è pronto per essere gustato…qualcosa di davvero eccezionale…buon appetito!!!

Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale,

 

 

Biscotti al limone e frutta secca

I biscotti al limone e frutta secca sono dei deliziosi bocconcini croccanti fuori e morbidi dentro da apprezzare in qualsiasi momento della giornata.

Di certo una cosa è sicura, davvero sanno di limone!!! Ogni volta che capito in qualche forno e leggo “biscotti al limone”, poi in realtà quando vado a mangiarli…l’essenza di limone è davvero minima…ma non nel mio caso.

 Biscotti al limone e frutta secca sono tra l’altro senza uova e questo li rende perfetti per tutti coloro che sono intolleranti o che semplicemente preferiscono seguire una dieta alimentare priva di proteine animali.

Si realizzano molto facilmente e velocemente e si conservano in una biscottiera anche per 10 gg.

Come al solito ho trovato ispirazione da una ricetta sul web ma poi ho fatto di testa mia arricchendo l’impasto con frutta secca ed uvetta.

Forse non sono bellissimi…ma il bello è proprio questo…non avere il biscotto perfetto ma rustico .

Vediamo allora come realizzarli!!

Biscotti al limone e frutta secca

Biscotti al limone e frutta secca, dose per 15/20 biscotti

  • 300 gr di farina
  • 120 gr di zucchero (anche di canna se preferite)
  • la buccia di 2 limoni
  • il succo di un limone
  • 50 gr di uvetta
  • 50 gr di noci
  • 50 gr di nocciole
  • 1/2 bustina di lievito
  • 70 gr di olio di riso
  • 50 gr di latte

Fare i Biscotti al limone e frutta secca, è veloce visto che si fanno e si mettono in forno.

Innanzitutto mettiamo l’uvetta in ammollo in acqua calda per farla ammorbidire.

Tritiamo grossolanamente noci e nocciole.

Grattugiamo la buccia di due bei limoni bio e da uno spremiamo il succo.

In un recipiente mischiamo la farina allo zucchero e al lievito, aggiungiamo quindi gli ingredienti liquidi, l’uvetta strizzata, la frutta secca e la buccia del limone.

Impastiamo il tutto continuando a lavorare il composto su di un piano per ottenere una bella palla compatta.

Ora non resta che formare i nostri biscotti facendo delle pallini grandi quanto una noce che andremo a posizionare su una teglia ricoperta da carta da forno.

Passiamo in forno a 180 gradi per 15 minuti fino a quando non li vediamo ben dorati.

La nostra scorta da gustare è pronta!!!

Perfetti anche per una sana merenda.

Buon dolce!!!

Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale

 

Biscotti al cacao con polenta cotta

I biscotti al cacao con polenta cotta sono dei dolcetti molto gustosi e soprattutto senza glutine. Avete capito bene…non aggricciate il naso…la polenta cotta…quella che avanza e che in genere si usa per le ricette salate.

Vero è che anche io appena ho visto questa ricetta sono rimasta titubante e ho impiegato molto prima di decidermi a farla. Ma io amo le sfide, amo i sapori alternativi e soprattutto amo le cose diverse e così non ho aspettato che mi avanzasse…ho appositamente cotto la polenta per realizzare questi dolcetti.

In fondo ho pensato…male che vada non li rifarò mai. E invece care le mie affezionate lettrici i Biscotti al cacao con polenta cotta sono davvero deliziosi e leggeri. Non aspettatevi il biscotto friabile…ma questo è scontato…aspettatevi un biscotto morbido e gustoso dal sapore cioccolatoso.

In più non solo sono senza glutine ma non hanno nè olio e nè burro quindi davvero uno snack di gran lusso e che possiamo far mangiare ai nostri figli in sostituzione delle merendine piene di grassi. L’aggiunta delle noci poi li rende davvero unici.

Pronti per la ricettina allora?

Biscotti al cacao con polenta cotta

Biscotti al cacao con polenta cotta,dose per 15/20 biscotti

  • 8 cucchiai di farina di polenta istantanea
  • 500 mo di acqua
  • 1 uovo
  • 20 gr di cacao amaro
  • 50 gr di farina di riso
  • 100 gr di zucchero di canna
  • 80 gr di noci
  • 1 bustina di lievito per dolci

Portiamo a bollore 500 ml di acqua, quindi versiamo tutta insieme la farina di polena istantanea e lasciamola cuocere per 8 minuti, il tempo necessario per farla rapprendere. Trasferiamo quindi il composto in una pirofila e lasciamola raffreddare molto bene.

Solo una volta fredda frulliamola con un mini pimer e trasferiamola in una ciotola. Aggiungiamo quindi la farina di riso, lo zucchero,il cacao, le noci tritate finemente, il lievito e amalgamiamo bene il tutto. Solo ora uniamo l’uovo leggermente battuto e continuiamo ad impastare fino ad ottenere una palla morbida ma lavorabile.

Con le mani umide formiamo delle palline grandi quanto una noce e adagiamole su una placca ricoperta da carta da forno.

Non resta che far cuocere i nostri biscottini a 180 gradi in modalità statica per 20 minuti…

Solo una volta freddi gustiamoli magari con un buon caffè!!!

Buona pausa….

Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

 

Insalata feta, noci e pere.

L’insalata feta, noci e pere è un bel piatto direi unico che per chi non vuole appesantirsi, o sta a dieta o semplicemente vuole un pasto veloce è davvero ottimale. I sapori dell’Insalata feta, noci e pere si sposano davvero alla perfezione tra loro, in modo particolare il dolce delle pere è compensato dal sapore acidulo della feta e il croccante delle noci dà davvero armonia ad ogni singolo ingrediente. Nonostante io non sia un’amante del dolce salato insieme… a volte devo proprio ricredermi… e anche se l’ho fatta perché attratta dalla foto mi è piaciuta talmente tanto che non ho potuto fare a meno di rifarla. Comodissima soprattutto per chi pranza fuori in ufficio perché è comunque un piatto completo…vitamine, calcio , proteine e acidi grassi omega 3 delle noci. Insomma la chiamiamo insalata devvero solo per comodità 😛

Non solo…ma pensate a quanto può essere coreografico al centro di un piatto mettere un po’ di questa insalatina con tutti gli ingredienti principali in evidenza per poi contornarla di altre cosette sfiziose per un antipasto? Che dite…non vi ho incuriosito abbastanza???

Allora ecco a voi pochissimi semplici passaggi!!!

Insalata feta, noci e pere

 

 

Insalata feta, noci e pere.

  • Insalata mista ( songino, spinacino, lattughino)
  • feta greca
  • gherigli di noci q.b.
  • tocchetti di pera
  • sale
  • olio
  • aceto balsamico.

Puliamo e laviamo accuratamente le varie tipologie d’insalata, mettiamole in una insalatiera e aggiungiamo nella quantità che volete la feta a tocchetti, i gherigli di noci e la pera fatta a tocchetti. Poco prima di servirla aggiustiamo di sale, olio e aceto balsamico.

La nostra gustosissima Insalata feta, noci e pere è pronta per essere gustata…così da sola o come vi dicevo in un antipasto.

Spero che vi piaccia tanto quanto sia piaciuta a me…magari fatemi sapere e se volete vi aspetto anche su facebook!!!

 

Riso integrale alle carote e noci.

Il Riso integrale alle carote e noci è un delizioso primo piatto che, pensate un po’, la ricetta l’ho presa direttamente da dietro la confezione del riso. Volevo infatti fare un semplice riso in bianco ma mentre cercavo di aprire la confezione mi è andato l’occhio alla ricetta posta nel retro. Mi ha incuriosito perché non ho mai fatto il riso alle carote e poi con l’aggiunta delle noci!!!! Ma la cosa che più mi ha entusiasmato nel provare il Riso integrale alle carote e noci è stata anche l’assenza di grassi…soffritti e formaggio…alla faccia dei ristoratori che quando chiedi “C’è panna nel risotto?”. Loro con fare superbo ripsondono…il 90 % dei risotti ha bisogno della panna. Bene…farei provare loro questa ricetta 🙂 . Inoltre è un primo piatto semplice da preparare e anche se di cottura lunga non dovete stare lì a girare…fa da solo…ma vi spiegherò meglio nel corso della ricetta. Allora veniamo agli ingredienti.

Riso integrale alle carote e noci

Riso integrale alle carote e noci, dose per due persone.

  • 200 gr di Riso integrale
  • 400 gr di acqua
  • 50 gr do noci
  • 4 carotine sottili e dolci
  • 2 cucchiai di buon olio di oliva
  • sale
  • pepe

Visto che il riso integrale è molto lungo nella cottura io di solito lo metto comunque a bagno qualche ora prima…anche la sera prima in modo tale che perda anche un po’ di amido.

Detto ciò…prendiamo il riso, mettiamolo in un capiente tegame, aggiungiamo l’acqua ( tanto per regolarvi l’acqua deve essere il doppio in peso del riso pesato crudo), aggiustiamo con del sale e pepe copriamo e portiamo a bollore. Da  questo punto abbassiamo la fiamma e facciamo cuocere lentamente per 20 minuti senza girarlo mai…….dovrebbe essere metà del tempo di cottura completa… Nel frattempo peliamo le carote e tagliamole a rondelle sottili, tostiamo leggermente le noci e tritiamole così da ottenere una granella di noci. A metà cottura (quindi dopo i primi 20 minuti) aggiungiamo le carote, mischiamole al riso copriamo di nuovo e continuiamo la cottura per altri 20 minuti sempre a pentola coperta e senza girare mai. Nel caso il riso dovesse asciugarsi troppo…se serve possiamo aggiungere altra acqua calda fino al termine della cottura. Una volta cotto aggiungiamo le noci, due cucchiai di olio, mantechiamo un minuto e spengiamo. Il nostro riso integrale alle carote e noci è pronto per essere servito.

Non speravo che fosse così buono ma vi assicuro che è davvero delicato…buono…da sorprendere tutti…e poi leggero!!!

Provatelo e mi darete ragione….vai a fidarti delle ricette dietro le confezioni!!! 😆

A dimenticavo….vi aspetto sulla mia pagina Facebook!!!

Gnocchetti al ragù di verza e noci

Gli Gnocchetti al ragù di verza e noci è un golosissimo primo piatto diverso dal solito che bene si abbina a questo periodo freddo,.

Le due caratteristiche principali di questo primo piatto sono la velocità di preparazione e il fatto che il ragù lo possiamo preparare in anticipo e solo alla fine cuocere la pasta.

Strano chiamare “ragù” un condimento senza carne vero? Ma l’idea mi è venuta nel vedere le noci tritate nel tegame molto simili alla carne macinata.

Ed è proprio grazie alla presenza di questa deliziosa frutta secca che ho potuto limitare di molto l’uso di altri grassi e alla fine mi sono avvalsa della semplice acqua di cottura per mantecare la pasta.

Io dico che gli Gnocchetti al ragù di verza e noci potrebbero incontrare le preferenze di molti e forse anche dei più piccini.

Bene…che ne dite di vedere insieme la semplice e veloce ricettina?

Gnocchetti al ragù di verza e noci

 

Gnocchetti al ragù di verza e noci, dose per 4 persone

  • 50 gr di noci
  • 1/4 di verza
  • 1 scalogno
  • 2 alici dissalate
  • 2 cucchiai di olio
  • 1/2 dado vegetale ( oppure sale e pepe)
  • 320 gr di pasta

Fare gli Gnocchetti al ragù di verza e noci è molto semplice e veloce.

Tritiamo grossolanamente le noci e teniamole da parte.

Prendiamo ora un quarto di verza , tagliamola a striscioline sottili. e laviamola bene.

In un tegame affettiamo uno scalogno, aggiungiamo i filetti di alici,  1/2 dado, 2 cucchiai di olio, 1/2 mestolo di acqua e lasciamo appassire il tutto a fuoco lento.

Uniamo le noci e lasciamole insaporire per qualche minuto, integriamo ora la verza e se necessario aggiustiamo di sale e pepe..

Allunghiamo con un mestolo di acqua calda, copriamo e lasciamo cuocere per 10 minuti a fiamma vivace finoa quando non otteniamo una giusta consistenza…tenera ma non troppo.

Nel frattempo lessiamo la pasta in abbondante acqua salata, scoliamola e andiamo a saltarla nel nostro condimento aggiungendo se necessario qualche cucchiaio di acqua di cottura.

Bene,il nostro delizioso primo piatto a base di Gnocchetti al ragù di verza e noci è pronto per essere gustato..decisamente ottimo!!

Buon appetito!! Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale o sul mio profilo Twitter ed Instagram