Crea sito

Il coraggio di provare!!!

Pilaf di amaranto con verdurine

Pilaf di amaranto con verdurine

Il Pilaf di amaranto con verdurine è un piatto molto versatile e gustoso ,ottimo soprattutto per gli intolleranti al glutine visto che l’amaranto è come la quinoa priva di glutine.

A dirvi la verità quando l’ho comprato pensavo di aver acquistato il miglio…poi mi sono resa conto dell’errore ma non ne ho fatto un dramma…un motivo in più (ho pensato) per sperimentare qualcosa di nuovo.

Poi ho iniziato a vedere le ricette e la prima nella quale mi sono cimentata è stata quella che vedeva protagoniste delle polpettine…un flop assoluto e non mi sono piaciute al punto che ho lasciato l’amaranto in dispensa per 2 mesi.

Ma poi ho voluto riprovarci…e se stavolta trovate la ricetta è perché sono stata soddisfatta della riuscita.

Innanzitutto però parliamo un pò di questo ingrediente.

Come la Quinoa anche l’amaranto è privo di glutine, altamente digeribile e molto proteico. I suoi chicchi sono piccolissimi e una volta cotto assume una consistenza gelatinosa che può non piacere.

Ha una cottura molto lunga ma per una volta ne vale la pena

Si presta a molte ricette sia salate che dolci e accompagna alla perfezione cereali e verdura.

In questa preparazione l’ho esaltato con delle verdure come fosse un piatto di pseudo cereali.

Vediamo insieme i semplici passaggi.


Pilaf di amaranto con verdurine, dose per due persone

  • 850 ml di acqua
  • 200 gr di amaranto
  • 1 carota
  • 1 zucchina
  • 1 scalogo
  • 50 gr di germogli di soja
  • sale
  • 1 cucchiaio di olio

Fare il Pilaf di amaranto con verdurine è molto semplice.

In un pentolino mettiamo l’acqua a bollire con un pizzico di sale grosso.

Laviamo l’amaranto sotto l’acqua corrente aiutandoci con un colino a maglie fitte e versiamolo nella pentola.

Lasciamolo cuocere per 40 minuti circa, fino a quando tutta l’acqua non si sarà assorbita.

Di tanto in tanto giriamo in quanto per la sua consistenza gelatinosa tenderà ad attaccarsi.

Una volta spento teniamolo coperto per 10 minuti

In un padellino saltiamo i germogli per un paio di minuti.

Laviamo e spuntiamo sia la carota che la zucchina.

Tritiamo entrambe e mettiamole in un tegame anti aderente insieme ad uno scalogno affettato finemente,

Aggiungiamo un pizzico di sale e cuociamo per qualche minuto le verdurine mantenendole croccanti.

Perfetto…tutto è pronto…non resta che mantecare l’amaranto nelle verdure insieme ad un cucchiaio di olio e metterlo nei piatti decorando la superficie con i germogli.

Buon appetito!!!

Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.