Crea sito

Pasta salmone, rucola e zenzero.

La pasta salmone, rucola e zenzero è un primo piatto ma davvero completo visto la presenza del salmone e della rucola e reso eccezionale da una bella e inconfondibile grattugiata di zenzero fresco…che certo potete anche non mettere…ma vi assicuro che in tal caso il gusto non sarebbe lo stesso. Non so…sarà che da quando ho scoperto che lo zenzero esalta molto i sapori di alcune pietanze senza coprirli…quasi non posso fare a meno di metterlo. In modo particolare vi consiglio di provare i legumi allo zenzero, la cui ricetta potete trovare cliccando QUI…strepitosi. Ma torniamo alla nostra Pasta salmone, rucola e zenzero. E’ un piatto dicevo delicato che non ha bisogno di molti condimenti , non a caso l’ho fatto proprio sotto controllo della nutrizionista. Può essere gustata sia calda che fredda e farla è un attimo…il tempo di cuocere la pasta. Quindi non perdiamo tempo a vediamo questo primo piatto così buono!!…

astaPasta salmone, rucola e zenzero

Pasta salmone, rucola e zenzero. Dose per 2 persone
  • 210 gr di pasta (meglio corta)
  • 200 gr di salmone affumicato
  • 50 gr di rucola (anche meno se non vi piace troppo il sapore)
  • 2 cucchiaini di zenzero fresco
  • 1 scalogno
  • sale
  • olio

In un tegame antiaderente tagliamo sottilmente uno scalogno, aggiungiamo 1 solo cucchiaio di olio, 1/2 tazzina di acqua, copriamo e lasciamolo appassire lentamente. Nel frattempo tagliamo il salmone a listarelle e lasciandone un pochino da parte per decorazione finale  aggiungiamolo  allo scalogno. Facciamolo sfaldare per un minuto appena dopodiché aggiungiamo 2 cucchiaini di zenzero fresco. Amalgamiamo, mettiamo la rucola fatta a pezzettini, copriamo e spengiamo senza lasciare cuocere ulteriormente. In questo modo la rucola resterà verde e non si appassirà molto e il salmone manterrà tutto il sapore. Lessiamo la pasta in abbondante acqua salata e una volta cotta  mantechiamola nel sughetto pronto aggiungendo magari un po’ di acqua di cottura nel caso dovesse risultare troppo asciutta e se la vogliamo mangiare calda basta riaccendere un pochino il fuoco. Non ci resta che gustarla magari aggiungendo un pochino di salmone lasciato da parte.

Che ne dite…non è eccezionalmente semplice? E poi buona….aspetto qualche commento e magari un like sulla mia pagina Facebook!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.