Crea sito

Pasta in crema di fave e speck croccante

La Pasta in crema di fave e speck croccante è un delizioso primo piatto perfetto in questo periodo primaverile e da fare prima che questi deliziosi frutti finiscano.

In realtà non amo molto le fave…o meglio…non le amo come è tipico mangiarle…ovvero fresche, sgusciate e con il pecorino.

Però se poi si tratta di usale per realizzarle qualcosa di sfizioso…allora si…ne divento la prima fan!!!

Per rendere omaggio al giorno che più per sentito dire si mangiano ovvero il primo maggio ho deciso di realizzare un delizioso primo piatto che lascerà senza parole un pò tutti per quanto resta sfizioso e gustoso.

E comunque le fave sono dei frutti povere di grassi ma ricche di proteine, carboidrati, vitamine .

Ma che ne dite di vedere insieme come realizzare questa semplice ricettina?

Pasta in crema di fave e speck croccante

Pasta in crema di fave e speck croccante, dose per due persone

  • 180 gr di pasta preferibilmente lunga
  • 1 kg di fave crude (circa 150 sgusciate)
  • 100 gr di speck tagliato in un’unica fetta
  • 60 gr di pecorino
  • qualche cucchiaio di acqua di cottura

Fare la Pasta in crema di fave e speck croccante è molto semplice

Sbucciamo le fave e lessiamole 5 minuti in acqua bollente, quindi eliminiamo anche la pellicina esterna e frulliamole insieme al nostro pecorino.

Tagliamo a tocchetti lo speck e mettiamolo in un tegame.

Lasciamolo soffriggere lentamente senza aggiungere altri grassi fino a farlo diventare croccante.

Una volta pronto trasferiamolo in una ciotola e copriamolo con un foglio di pellicola per mantenerlo caldo.

Nello stesso tegame versiamo ora la crema di fave,

Lessiamo la pasta in abbondante acqua salata e appena cotta mantechiamola nella crema insieme a qualche cucchiaio di acqua di cottura.

Il nostro delizioso primo piatto è pronto non resta che servirlo aggiungendo lo speck tenuto in caldo.

Non è semplice e deliziosa??’

Bun appetito!!!

Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.