Crea sito

Pancakes agli spinaci con uvetta e pinoli

I Pancakes agli spinaci con uvetta e pinoli è una rivisitazione molto ma molto più golosa delle semplici frittatine fatte con gli spinaci.

Tecnicamente è sbagliato chiamarli Pancakes perchè nell’impasto non c’è la farina ma in ogni caso la loro forma è molto simile e allora mi sono permessa la licenza..

D’altronde vengono tondi, sottili e possiamo presentarli in torre come si fa per quelli dolci e se proprio vogliamo dare quel tocco in più potremmo fare una colata di una salsina magari alla senape.

Comunque tornando a noi quello che caratterizza i Pancakes agli spinaci con uvetta e pinoli è la presenza nell’impasto di un pugno di uvetta e di pinoli che li rendono davvero golosi e aggiungerei peccaminosi.

Sono perfetti sia come secondo in una cena informale oppure come aggiunta in un antipasto.

Diciamo che poco importa la stagione…queste frittatine sia in estate che in inverno si possono adattare alla perfezione visto che anche fredde sono deliziose.

E poi gli spinaci se ne trovano sempre quindi che ne dite di vedere insieme la semplice e veloce ricettina?

Pancakes agli spinaci con uvetta e pinoli

Pancakes agli spinaci con uvetta e pinoli, per 6 pancake

  • 3 uova
  • 150 gr di spinaci cotti e strizzati
  • 1 cucchiaio di uvetta
  • 20 gr di pinoli
  • sale
  • coppapasta da 8 cm

Fare i Pancakes agli spinaci con uvetta e pinoli è semplice e veloce.

Innanzitutto mettiamo l’uvetta in ammollo in acqua calda per renderla più morbida.

Strizziamo bene gli spinaci affinchè perdano gran parte della loro acqua di vegetazione.

In una terrina battiamo 3 uova insieme ad un pizzico di sale.

Aggiungiamo gli spinaci ben tagliuzzati, i pinoli, l’uvetta e amalgamiamo bene il tutto.

Prendiamo ora un padellino antiaderente.

Ungiamolo con un filo di olio e facciamolo scaldare bene.

Andiamo a formare i nostri pancakes o aiutandoci con un coppapasta se li vogliamo perfetti e versando due cucchiai di composto uno sull’altro.

Facciamo cuocere per 2/3 minuti a fiamma bassa, quindi giriamoli e terminiamo la cottura dall’altra parte.

Ne dovrebbero uscire all’incirca 6.

Una volta pronti non resta che gustarli.

Credetemi particolari ed eccezionali!!!

Ti è piaciuta la ricetta???

Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.