Crea sito

Melanzane alla contadina

Le melanzane alla contadina sono uno sfizio o un secondo molto goloso. Perché alla contadina? Chissà…forse perché hanno anche la pera come ingrediente e un noto proverbio acclama l’unione del formaggio con le pere. Anche se sono stata attratta subito dalla ricetta mi sono chiesta se la pera non avrebbe reso il piatto troppo dolce e quindi di disgusto. Invece mi sono dovuta ricredere. Le melanzane alla contadina infatti restano molto gustose e delicate…un piatto nuovo e che sorprenderà i vostri ospiti gradevolmente. Una pietanza diversa davvero e allora se anche voi siete un pò curiosi ecco a voi la ricettina.

 

Melanzane alla contadina, dose per due persone

  • 400 gr di melanzane (possibilmente tonde)
  • 200 gr di patate
  • 200 gr di pere
  • 200 gr di mozzarella
  • sale
  • timo
  • pepe

Iniziamo con le melanzane. Diciamo che 400 gr di melanzane in realtà è una melanzana tonda bella grossa. Quindi tagliamola a fettine tonde non troppo sottili ma spesse anche 1/2 cm, grigliamole su una padella antiaderente e lasciamole raffreddare. Laviamo le patate, sbucciamole, facciamole a tocchetti e mettiamole in un pentolino con dell’acqua fredda. Dal momento in un cui bollono, lasciamole cuocere per 5 minuti e aggiungiamo quindi anche la pera sbucciata e a tocchetti e continuiamo la cottura per altri 5 minuti. Quindi scoliamole e schiacciamole con uno schiacciapatate ottenendo una purea. A questo punto regoliamo di sale, di pepe, aggiungiamo del timo e altre spezie che possono piacerci. Mescoliamo il tutto. Riprendiamo ora le nostre melanzane grigliate. Disponiamo le fette su una teglia ricoperta da carta da forno, su ciascuna mettiamo un cucchiaio di purea di patate e pera e una fettina di mozzarella. Ora non ci resta che infornare per 10 minuti a 180 gradi. ..sfornare e gustare calde.

Io e mio marito ne siamo rimasti entusiasti…provatele e non vi pentirete…o magari lasciatemi un commento.

Se le mie ricette vi piacciono potete seguire anche tutti gli aggiornamenti su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.