Crea sito

Marmellata di melograno

La Marmellata di melograno è una new entry non solo nel mio blog ma proprio nella mia cucina visto che non mi è mai e ripeto mai capitato di provarla.

Più che marmellata o confettura qualsivoglia la definirei gelatina in quanto è questo il suo aspetto.

Tuttavia se non si conosce la marmellata quella vera fatta in casa, la Marmellata di melograno assomiglia molto a quelle comprate nel supermercato.

A me personalmente il melograno piace tantissimo ma è un frutto un pò particolare e scomodo da mangiare…quindi lo mischio allo yogurt, alle macedonie, alle insalate invernali…ma poi quando te ne ritrovi una cassetta a casa…lì allora qualcosa devi inventarti.

E così mi sono messa alla ricerca del come fare la marmellata…le ricette trovate sono tutte simili ma io l’ho resa diversa per l’aggiunta di molto meno zucchero e in questo modo davvero sembra di assaporare il frutto quasi al naturale.

Tra l’altro il melograno è ricchissimo di vitamine e Ippocrate …il padre della medicicina ne elogiava le virtù medicamentose, approfondite realmente solo dalla Scienza Ufficiale contemporanea considerandolo addirittura un anti tumorale.

In realtà melograno è l’albero e il frutto andrebbe chiamato “melagrana”.

Comunque visto che in giro se ne vedono tantissimi ho deciso di condividere con voi questa esperienza che vi assicuro vale la pena di fare,

Marmellata di melograno

Marmellata di melograno, dose per due vasetti

  • 1 lt di succo di melograno
  • 200 gr di zucchero (250 se non amate il sapore leggermente asprigno)
  • 2 mele verdi
  • 1 limone

Fare la Marmellata di melograno è molto semplice, richiede solo poca pazienza.

Per ottenere 1 Lt di succo serviranno all’incirca 2..2,5 kg di melograno ma dipende molto da quanto sono sugosi.

Spremiamo i melograni con l’aiuto di un spremiagrumi e trasferiamo il succo in una pentola.

E’ fondamentale ora aggiungere le mele in quanto avendo a disposizione solo il succo sarebbe molto complicato farlo addensare.

Sono preferibili le mele verde che dopo aver lavato possiamo tagliarle a tocchetti e aggiungere al succo.

Uniamo anche il succo di un limone e trasferiamo il tutto sul fuoco.

Facciamo bollire la nostra marmellata fino a quando non inizierà ad essere un pochino più densa,a quel punto con un frullatore ad immersione frulliamola per omogeneizzare bene anche i tocchetti di mela e continuaimo la cottura fino alla giusta densità.

Io ho utilizzato un tegame ampio in modo tale da non farla cuocere molto e quando l’ho vista densa al punto giusto l’ho spenta.

Una volta fredda, come già anticipato, avrà un aspetto gelatinoso e più difficile da gestire quindi vi consiglio di invasettarla subito oppure al limite scioglierla di nuovo con il frullatore e rimetterla sul fuoco

Per farla mantenere va messa nei barattolini ancora bollente e poi capovolta…ma sarà difficile resistere a non mangiarla.

Davvero spettacolare!!!

Buona preparazione!!! Ti è piaciuta la ricetta??? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.