Crea sito

Maritozzi con la panna

Il Maritozzo con la panna è il dolce da colazione che attira tutti…quasi non se ne può fare a meno.

Il maritozzo è un dolce tipico laziale e sono questi paninetti dolci di pasta lievitata che originariamente venivano arricchiti con l’uvetta.

Negli ultimi tempi però sono sempre più difusi quelli senza nulla e che vengono arricchiti con la panna.

Il nome deriva da “marito” ed è legato a due diversa tradizioni: la prima voleva che i giovani regalassero, il primo venerdì di Marzo, un maritozzo alla propria promessa sposa; la seconda voleva invece che fossero le ragazze in età da marito a preparare i maritozzi: colei che sapeva fare i più buoni veniva corteggiata dai giovanotti più belli del paese.

Sta di fatto che sono dolci davvero buoni, leggeri, non particolarmente dolci nè burrosi come potrebbe essere un cornetto.

Da un pò che pensavo di farli ma ho sempre rimandato fino a quando non ho deciso di adattare la mia ricetta preferita che uso per tutti i lievitati.

Risultato? Maritozzi eccezionali…buoni anche senza nulla.

E allora che ne dite di vedere insieme la semplice ricetta?

Maritozzi con la panna

Maritozzi con la panna, dose per 6 maritozzi

  • 250 gr di farina di manitoba
  • 10 gr di lievito di birra fresco (opp 3.5 gr di secco)
  • 60 gr di zucchero piu’ un cucchiaio
  • 50 gr di panna liquida
  • 90 gr di latte
  • 1 uovo 
  • 1 tuorlo
  • 2 cucchiai di latte
  • panna vegetale

Fare i Maritozzi non è affatto difficile..occorre solo aver pazienza per la lievitazione.

Scaldiamo il latte insieme ad un cucchiaio di zucchero e non appena tiepido andiamo a scioglierci dentro il lievito

Se decidiamo di utilizzare il lievito secco possiamo mischiarlo direttamente alla farina

In una planetaria (o anche a mano) mettiamo la farina, il latte insieme al lievito, l’uovo e la panna.

Azioniamo il gancio e lasciamo lavorare per 15 minuti fino ad ottenere un bel impasto omogeneo.,

Trasferiamolo quindi su di un piano infarinato, lavoriamo ancora un pochino e poi trasferiamolo in una ciotola.

Copriamo con della pellicola e lasciamolo lievitare fino al raddoppio in un luogo caldo e riparato da correnti….potrebbero volerci anche 3 ore

A questo punto riprendiamo l’impasto, trasferiamolo su di un piano infarinato , lavoriamo poco e suddividiamolo in 6 pezzi ad ognuno dei quali daremo una forma tondeggiante leggermente allungata.

Mano a mano trasferiamoli su una placca ricoperta da carta da forno, copriamoli con una panno e lasciamoli lievitare di nuovo fino al raddoppio.

Nel frattempo battiamo l’uovo con due cucchiai di latte.

Una volta lievitati spennelliamo la superficie con l’uovo e inforniamo i nostri Maritozzi in modalità statica a 180 gradi per circa 20 minuti.

Come per magia li vedremo crescere ed sàar davvero fantastico.

Una volta cotti non resta che tirarli fuori…farli raffreddare e poi farcirli.

I maritozzi si mantengono qualche giorno chiusi dentro una bustina…basta poi passarli qualche minuto in forno per averli come freschi.

Io dico che ne vale la pena!!!

Buona colazione…

Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.