Crea sito

Involtini di polenta bianco perla con radicchio

Gli Involtini di polenta bianco perla con radicchio sono un secondo piatto vegetariano inusuale ma decisamente sfizioso.

Di certo quello che caratterizza questa pietanza è l’utilizzo di una farina di mais alla quale non siamo abituati visto che in genere tendiamo ad usare unicamente quella gialla.

In effetti anche per me fino ad ora è stata la stessa cosa fino a quando non ho conosciuto la mia carissima amica proprietaria del negozio La dispensa del Lago di Castiglion del Lago.

Con lei mi si è aperto un modo nuovo…fatto di prodotti salutari ma che non ne conoscevo l’esistenza…tipo i ceci neri, i piselli Raveja…e la Polenta biancoperla.

La Polenta bianco perla deriva da delle pannocchie i cui chicchi sono di colore bianco brillante e proprio per questa sua caratteristica molto più pregiata.

E’ molto diffusa nelle zone trevigiane e quanto alle proprietà nutrizionali sono le stesse della classica polenta…quindi priva di glutine, povera di calorie e perfetta per chi segue un regime alimentare controllato visto che comunque ha un alto potere saziante.

La polenta bianco perla si sposa bene con il pesce ma io ho voluto fare proprio un qualcosa di diverso…accostarla al radicchio…aggiungere una manciata di nocciole…taleggio e poi della zucca caramellata…il tutto ad involtino..

Ci vuole un po’ di pazienza per farla…ma vi assicuro che la bontà ripagherà le vostre fatiche.

Ho trovato ispirazione da un menù di un ristorante vegano…ma le mie modifiche vanno ben oltre.

La consistenza è perfetta…morbida e soda al punto giusto…ogni boccone credetemi è una goduria.

Vediamo allora insieme la ricettina.

Involtini di polenta biancoperla con radicchio

Involtini di polenta bianco perla con radicchio, dose per 6 involtini

  • 200 gr di polenta biancoperla
  • 1 lt di acqua
  • 300 gr di radicchio
  • 20 gr di nocciole in granella
  • 80 gr di taleggio
  • 300 gr di zucca
  • 4 cucchiai di acqua
  • 4 cucchiai di aceto
  • 1 cucchiaio di olio
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 1 pizzico di sale grosso

Fare gli Involtini di polenta bianco perla con radicchio non è difficile, è un procedimento un pochino lungo per la cottura della polenta e richiede pazienza…

Iniziamo dalla farcitura visto che deve essere pronta insieme alla polenta.

Laviamo il radicchio, tagliamolo a listerelle e mettiamolo in un tegamino aggiungendo un pizzico di sale e un cucchiaio di olio…facciamolo quindi stufare fino a quando non si sarà ben appassito

Passiamo alla polenta

Io la cottura l’ho fatta in pentola a pressione….una comodità unica.

Versiamo l’acqua nella pentola e una volta raggiunto il bollore aggiungiamo un pizzico di sale grosso e la polenta sciogliendola bene con una frusta a mano.

Quindi copriamo e nel momento in cui va a pressione abbassiamo la fiamma e lasciaMola cuocere per 20 minuti.

Se volete cuocerla in maniera classica, abbassate la fiamma e continuate la cottura per un’oretta circa girando di frequente.

Trascorso questo tempo alziamo la valvola facendo uscire tutto il vapore, scopriamo  e mescoliamola in quanto sarà del tutto normale vedere l’acqua in superficie .

Prepariamo ora sei quadrati con la carta da forno lunghi 20 cm di lato, bagnamoli e strizziamoli.

Dividiamo la polenta per tutti i fogli disponibili e distribuiamola con il dorso del cucchiaio stesso dando la forma quadrata.

Mettiamo al centro del radicchio, dei pezzettini di taleggio e una spolverata di granella di nocciole.

Con l’aiuto della carta avvolgiamo i fagottini formando il nostro involtino e lasciamoli stretti nella stessa per un’oretta in modo che si compattino bene e non si aprano.

Pensiamo ora alla zucca.

Dopo averla privata della buccia tagliamola a listarelle sottili, trasferiamola in un padellino, aggiungiamo 4 cucchiai di acqua, 4 di aceto, 1 olio e 2 cucchiaini di zucchero, copriamo e lasciamola cuocere lentamente fino al completo assorbimento del liquido e caramellatura.

Disponiamo gli involtini privati della carta in una teglia, spennelliamoli con pochissimo olio e facciamoli cuocere a 180 gradi per una ventina di minuti, fino a quando non notiamo una leggera doratura.

Facciamoli intiepidire e serviamoli con accanto la zucca.

Strepitosi!!!

Buon appetito.

Ti è piaciuta la mia ricetta?

Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.