Crea sito

Hamburger vegano

L’hamburger vegano è un delizioso secondo piatto dove non abbiamo traccia di proteina animale alcuna, quindi è perfetta per molti…anzi per tutti.

Gli onnivori possono gradirlo come sfizio alternativo al solito hamburger fatto di carne.

Avete idea di quanto costa un panino con un hamburger vegano???

Se li facciamo noi per due persone andremo a spendere all’incirca 3 euro al massimo…vi ho detto tutto!!!

L’hamburger vegano è molto veloce da fare, semplice da cuocere e non solo è perfetto anche per una cena tra amici, ma magari se fatto in dimensione più piccine, possiamo inserirlo in un antipasto oppure in un aperitivo.

Secondo me è anche il modo migliore per far mangiare ai bambini cose che altrimenti non mangerebbero mai…e allora che ne dite di vedere insieme la semplice ricettina?

Hamburger vegano

 

Hamburger vegano, dose per due persone

  • 150 gr di zucchine
  • 100 gr di lenticchie rosse crude
  • 150 gr di zucca
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • 1 pizzico di curcuma
  • 1 pizzico di zenzero
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 1 pizzico di zenzero
  • sale
  • pepe

Fare gli hamburger vegani è molto semplice e premetto che le spezie aggiunte sono tutte facoltative ma vi assicuro che se ci sono fanno la differenza.

Innanzitutto passiamo sotto l’acqua le lenticchie e lessiamole fino a cottura.

Quindi scoliamole e passiamole ottenendo una purea.

In un mixer ora tritiamo finemente le zucchine, la zucca e incorporiamo entrambe alla purea pronta.

Amalgamiamo gli ingredienti tra loro, aggiustando il sapore con un pizzico di sale, uno di pepe e con le spezie a nostra disposizione.

Aggiungiamo infine due cucchiai di pangrattato.

Perfetto, con le mani umide andiamo a formare i nostri hamburger vegani e poggiamoli su una teglia coperta da carta forno leggermente unta.

Inforniamo a 180 gradi per circa 15/20 minuti fino a quando non avranno assunto un bel colore dorato.

A questo punto non resta che sfornarli e gustarli caldi.

Buon Appetito!!! Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi anche su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.