Crea sito

Grano saraceno al sapore di autunno

Il grano saraceno al sapore di autunno è un buon modo per apprezzare questo ingrediente che non molti ancora conoscono bene. Non è la prima volta che cucino il grano saraceno, vabbè è solo la seconda volta. Finora ho utilizzato il grano saraceno solo sotto forma di pane e farina ma ora che ne ho un po’ in casa grazie al regalo di una mia amica non me lo farò più mancare.

Il grano saraceno ha delle qualità nutrizionali molto alte ma soprattutto è privo di glutine anche se viene erroneamente classificato come cereale. Quindi si adatta a tutti ed è buonissimo fatto in ogni modo, sia caldo che freddo.  Ma soprattutto io amo farlo perché oltre a saziare a lungo è veloce da farsi. Basta metterlo nel tegame e si cucina  da sé , non c’ è   neanche  bisogno di stare lì a girarlo.

Se nella ricetta precedente che potete consultare cliccando QUI ve l’ho proposto su una vellutata di zucchine, oggi ve lo presento in versione più pratica, in modo che possiamo appunto anche mangiarlo fuori casa. E siccome siamo in pieno autunno eccolo a voi un piatto con le due verdure simbolo del periodo…la zucca e i broccoletti siciliani

Allora…poche chiacchiere e veniamo alla ricetta. Vi ricordo però l’unico importante accorgimento, per ogni parte di grano saraceno dobbiamo aggiungere due parti di acqua.

Grano saraceno al sapore di autunno

Grano saraceno al sapore di autunno, dose per due persone.

  • 1 bicchiere di carta di grano saraceno
  • 2 bicchieri di acqua
  • 200 gr di zucca pulita
  • 200 gr di broccoletti siciliani
  • sale
  • olio

Fare il grano saraceno al sapore di autunno è davvero semplice.

Innanzitutto prepariamo gli ortaggi.. Quindi prendiamo la zucca e dopo aver eliminato la buccia facciamola a tocchetti e teniamola da parte. Prepariamo ora i broccoletti, dividiamo le cimette in pezzi più piccoli e laviamole accuratamente.

Prendiamo un tegame. Mettiamoci dentro il grano saraceno, i due bicchieri di acqua e le nostre verdure. Accendiamo il fornello e portiamo a bollore a fuoco vivace. A questo punto aggiustiamo di sale, pepe e altre spezie che possono piacervi. Copriamo, abbassiamo la fiamma e lasciamo che il grano si cucini da sé fino al completo assorbimento dell’acqua. Ci vorranno circa 20 minuti…dopodiché sarà cotto.

A questo punto possiamo spengere e aggiungere eventualmente un pochino di olio e del parmigiano…oppure mangiarlo così al naturale.

Un piatto decisamente completo, proteico e super vitaminico!!!

Buon appetito!!!

Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.