Crea sito

Condiriso Home made

Il condiriso home made non è solo un’ottima soluzione per  consumare tante verdurine che magari saremmo costretti a buttare, ma di certo è anche il modo migliore di condire pasta o riso con qualcosa di genuino…

Avete visto poi i prezzi di un condiriso??? Allucinanti…che a volte pensi…lascia…vado a farmi un piatto di pasta al ristorante!!! E’ vero…vasetti pieni di verdure povere nel costo ma che messe li dentro diventano preziose. E allora stanca di tutto ciò ho deciso di provarlo. Inizialmente ero tentata di farlo sotto aceto…ma un pò il caldo, un pò l’incertezza li ho fatti sotto olio.

Ora dovrò attendere una ventina di giorni per gustarlo…ma una primo assaggio già l’ho fatto e non ci sono paragoni.

Fare il condiriso Home made è semplicissimo..richiede solo un pò di pazienza per taglare le verdurine e separarle a seconda del tempo di cottura….un passo questo importante e fondamentale se vogliamo che restino belle croccanti.

Io vi dico come ho fatto…poi a voi la scelta di spendere 5 euro per due vasetti o 2 euro per due vasetti pieni di gusto e qualità.

Condiriso Home made

Condiriso Home made, dose per 6 vasetti

2 kg circa di verdure:

  • carote
  • fagiolini
  • cavolfiore
  • sedano
  • zucchine
  • peperoni gialli
  • peperoni rossi
  • piselli
  • 2 lt di aceto bianco
  • 1/2 lt di acqua
  • 2 cucchiai rasi di zucchero
  • 2 cucchiai rasi di sale grosso
  • qualche fogliolina di alloro

In una pentola ben capiente versiamo l’aceto, l’acqua, aggiungiamo lo zucchero ed il sale, le foglie di alloro e portiamo il tutto a bollore.

Nel frattempo laviamo e puliamo le varie verdurine e procediamo a suddividerle in piccoli tocchetti tipici di un condiriso.

Separiamo ora i nostri ortaggi a seconda della cottura, quindi nel mio caso

  1. fagiolini+sedano+carote
  2. cavolfiore +zucchine
  3. peperoni gialli+peperoni rossi+pisellini

Una volta che il nostro liquido di cottura bolle tuffiamo prima le verdure del gruppo N.1 e facciamole cuocere 5 minuti dalla ripresa del bollore, quindi proseguiamo con le verdure N.2 nello stesso modo, ( 5 minuti di cottura dalla ripresa del bollore) , ed infine con le verdure N.3

Ora non resta che scolare il tutto e far asciugare su di un piano coperto da dei canavacci di cotone.

Una volta fredde e asciutte possiamo suddividere le nostre verdure nei vasetti e coprirle con del buon olio. Io personalmente ho usato l’olio di riso…leggero e delicato.

Prima di chiuderli aspettiamo qualche ora che l’olio filtri bene, se necessario aggiungerne altro a copertura completa,

Ora non resta che chiudere i barattoli e disporli in dispensa…possibilmente al fresco ed aspettare almeno un mesetto prima di gustarlo.

Vi assicuro che necessita solo pazienza ma verrete ripagati dalla soddisfazione. Naturalmente per le verdure potete sbizzarrirvi come volete…fermo restando di cuocerle a seconda della loro durezza.

Buon lavoro!!!

Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

Le mie ricette sono anche su Manjoo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.