Crea sito

Polpettine di bietole al pomodoro

Le Polpettine di bietole al pomodoro è un secondo piatto molto sfizioso perfetto in queste serate non proprio calde. Le bietole sono tra le mie verdure preferite primo perchè si cuociono molto velocemente e secondo perchè restano molto dolci. In questo periodo se ne trovano a volontà. Siccome un mazzetto mi sembrava poco, ne ho comprati due. Mamma mia…troppe. Quindi dopo averle consumate come contorno ho deciso di utilizzare le altre per realizzare un bel secondo piatto, sfizioso e goloso.

Comunque a prescindere dal modo di consumarle, le bietole sono povere di calorie, diuretiche e particolarmente ricche di sali minerali quali potassio, ferro e vitamina C.

Fatte in questo modo riuscirete a farle mangiare anche ai più piccoli…provare per credere.

E allora vediamo come realizzare insieme questo delizioso piatto vegetariano.

Polpettine di bietole al pomodoro

Polpettine di bietole al pomodoro, dose per circa 10 polpette

  • 500 ml di passata di pomodoro
  • 250 gr di bietole cotte e strizzate
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai colmi di pangratatto
  • 2 cucchiai colmi di parmigiano
  • sale
  • olio
  • basilico

Realizzare le Polpettine di bietole al pomodoro è molto semplice.

Iniziamo con il fare la salsa. Quindi versiamo in un pentolino la passata, aggiungiamo del basilico fresco, un cucchiaio di olio, un pizzico di sale e lasciamo cuocere lentamente per circa un’oretta fino a quando non raggiunge la giusta consistenza.

Prendiamo le nostre bietole cotte e ben strizzate, tritiamole finemente, aggiungiamo un uovo leggermente battuto, due cucchiai di parmigiano, due di pangrattato, un pizzico di sale e amalgamiamo bene gli ingredienti tra loro.

Lasciamo riposare il nostro preparato per un pò quindi andiamo a formare le polpettine.

Una volta terminati gli ingredienti trasferiamo le Polpettine di bietole in un piccolo tegame, versiamo sopra la salsa pronta  e lasciamole rapprendere qualche minuto sulla fiamma per acquistare maggior sapore.

Bene, non resta che spegnere e gustare calde.

Le Polpettine di bietole al pomodoro non sono solo un secondo…ma se servite in piccoli recipienti sono perfette come aperitivo o per un antipasto…buon appetito!!

Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

Le mie ricette sono anche su Manjoo

 

Hamburger vegetariani

Gli Hamburger vegetariani sono dei medaglioni molto semplici da fare, gustosi ed invitanti che ci danno la possibilità di far mangiare le verdure anche ai bambini.

Visto che la cottura è rigorosamente fatta in forno, non dobbiamo neanche preoccuparci delle calorie, e poi hanno nell’impasto la ricotta…quanto mi piace la ricotta, rende tutto morbido, delizioso.

Perfetti per un antipasto o un aperitivo, gli Hamburger vegetariani se fatti in abbondanza possono essere la cena perfetta senza impegno.

In genere quando si parla di preparazioni vegetariane, in molti casi diamo per scontato l’utilizzo delle patate, . Qui ci sono ma in modeste quantità e quello che più prevale è la presenza di spinaci.

Non ci sono uova…non ci sono aggiunte particolari…ingredienti allo stato puro.

Gli Hamburger vegetariani mangiati caldi sono il top…ma anche tiepidi mantengono tutto il loro sapore.

E allora quando proprio non sappiamo che fare per cena…questo potrebbe essere un buon suggerimento.

Che ne dite di vedere insieme la veloce ricettina?

Hamburger vegetariani

 

Hamburger vegetariani, dose per 6/8 medaglioni    

  • 600 gr di spinaci cotti (1 kg crudi)
  • 200 gr di patate
  • 150 gr di carote
  • 100 gr di ricotta
  • 2 cucchiai di parmigiano facoltativo
  • sale
  • pepe

Fare gli Hamburger vegetariani è molto semplice e veloce.

Laviamo accuratamente gli spinaci, quindi mettiamoli in una pentola, aggiungiamo un pizzico di sale grosso, copriamo e lasciamoli cuocere fino a quando non saranno ben morbidi, ci vorranno davvero pochi minuti. Facciamoli raffreddare.

Peliamo le patate, tagliamole a tocchetti, facciamo lo stesso con le carote e mettiamo entrambe  in un pentolino con dell’acqua fredda.

Portiamo a bollore e una volta cotte passiamole nello schiacciapatate ottenendo una purea.

Riprendiamo ora gli spinaci, strizziamoli per eliminare tutta l’acqua di cottura, tritiamoli e aggiungiamoli alle patate e carote.

Uniamo anche la ricotta e insaporiamo il tutto con sale e pepe. Io le ho lasciate così ma volendo potete aggiungere parmigiano, formaggio…ciò che più vi piace per renderle più golose.

Lasciamo riposare il composto una mezz’oretta in frigo, quindi andiamo a formare i nostri Hamburger vegetariani e mettiamoli su una teglia ricoperta da carta da forno leggermente unta.

Inforniamo a 180 gradi per 15 minuti circa o fino a quando i nostri Hamburger vegetariani non avranno assunto un bel colore .

Non resta che gustarle calde.

Buon appetito!!! Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi anche su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

 

Polpette di lenticchie e spinaci

Le polpette di lenticchie e spinaci sono dei bocconcini molto sfiziosi perfetti per una cena all’insegna della leggerezza e anche del gusto. Anche se piatto praticamente vegetariano, le polpette di lenticchie e spinaci sono molto nutrienti. Gli spinaci sono ricchissimi di ferro, e le lenticchie non a caso vengono dette anche la carne dei poveri proprio per sottolineare il loro apporto nutritivo. Premesso ciò questo è un piatto perfetto per ovviare alla solita carne e presentare comunque qualcosa di diverso e gustoso. Tra l’altro ora che sono appena passate le feste scommetto che sono anche una buona soluzione per consumare le lenticchie avanzate giusto???? Ma a prescindere dagli avanzi credo che la polpetta in generale sia la pietanza che mette d’accordo un pò tutti, grandi e piccini, è quel cibo che ci scalda il cuore, che ci rimanda all’infanzia…ed è per questo che amo farle in tutti i modi. La nota dolce di questa ricetta è poi la presenza dei pistacchi che le rende ancor più delicate.

E allora poche chiacchiere e veniamo alla ricettina

polpette di lenticchie e spinaci

Polpette di lenticchie e spinaci, dose per due persone

  • 600 gr di spinaci
  • 250 gr di lenticchie cotte
  • 30 gr di pistacchi
  • 1 carota
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • sale
  • pepe

Fare le polpette di lenticchie e spinaci è molto semplice.

Innanzitutto puliamo e laviamo accuratamente gli spinaci, quindi ben gocciolanti mettiamoli in una pentola, aggiungiamo un pizzico di sale grosso, copriamo e lasciamoli cuocere per circa 15 minuti fino a quando non saranno diventati ben teneri. Quindi scoliamoli e lasciamoli raffreddare per poi strizzarli bene. Dovremmo aver ottenuto circa 300 gr di prodotto.

Tritiamo la carota e i pistacchi, facciamo lo stesso con gli spinaci e trasferiamo il tutto in un recipiente.  Aggiungiamo quindi le lenticchie e amalgamiamo insieme ad un uovo leggermente battuto. Aggiustiamo di sale e di pepe e terminiamo con due cucchiai di pangrattato per compattare l’impasto.

A questo punto andiamo a formare le nostre polpettine ,passiamole nel pangrattato e adagiamole su una teglia ricoperta da carta da forno.

Cuociamo questi deliziosi bocconcini per 20 minuti a 180 gradi e gustiamole calde. Proprio per la natura stessa dei legumi queste polpettine a meno che non decidiate di arricchirle con abbondante parmigiano restano un pochino asciutte.

Io le preferisco al naturale ma nessuno ci vieta di gustarle con qualche deliziosa salsina

Buon appetito!!! Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

Le mie ricette sono anche su Oreegano e su Manjoo

Polpette di quinoa siciliani e mandorle

Le polpette di quinoa siciliani e mandorle sono sfiziosi bocconcini ottimi per una gustosa cena. Di certo se abbiamo a cena persone vegane o intolleranti al glutine, con questo piatto non possiamo non farli contenti. Ecco, anche se io e mio marito siamo onnivori e non abbiamo altri problemi, mi piace sempre però proporre nel mio blog ricette per tutti. Ma prima non le pubblico se non le ho testate. Ancora una volta quindi mi ritrovo a cucinare questo alimento che a prescindere dalle tendenze alimentari è molto buono e ricco di proprietà. La quinoa infatti come già detto in altri articoli è tutto tranne che un cereale…anzi nonostante la sua forma a semini fa parte della stessa famiglia degli spinaci!!!  Oltre ad essere poi priva di glutine e altamente proteica è ricca di magnesio, fosforo e zinco insomma per me è stata davvero una scoperta. E sono felice quindi quando trovo il modo di renderla gustosa.

Se cliccate QUI avrete modo di leggere altre mie ricettine a base di questo prezioso ingrediente. Ma per ora veniamo a questa di ricettina

 

polpette di quinoa siciliani e mandorle

Polpette di quinoa siciliani e mandorle, dose per circa 20 polpette.

  • 150 gr di quinoa
  • 300 gr di broccoletti siciliani
  • 60 gr di mandorle
  • 2 cm radice di zenzero
  • sale
  • pepe
  • pangrattato

Fare le polpette di quinoa, siciliani e mandorle non ‘ affatto difficile. La regola è sempre la stessa, una parte di quinoa e due di acqua.

Quindi pesiamo 150 gr di quinoa, laviamola bene e mettiamola in una pentola con 300 gr di acqua, portiamo a bollore, aggiungiamo un pizzico di sale grosso, copriamo, abbassiamo la fiammo e lasciamola cuocere per circa 10 minuti. Alla fine della cottura l’acqua dovrebbe essere stata tutta assorbita, quindi spengiamo e lasciamola raffreddare.

Nel frattempo puliamo e riduciamo a cimette più piccole i nostri broccoletti siciliani, laviamoli e lessiamo in abbondante acqua salata. Scoliamoli e lasciamoli raffreddare.

Tritiamo finemente le mandorle e grattugiamo la radice di zenzero.

Riprendiamo ora la quinoa, uniamo le mandorle, lo zenzero, i broccoletti tritati finemente e mescoliamo il tutto aggiungendo se necessita altro sale e un pizzico di pepe.

Bene, ora non resta che proseguire e formare questi deliziosi bocconcini, passarli nel pangrattato e metterli in forno per circa 20/25 minuti a 200 gradi

Le polpette di quinoa, siciliani e zenzero sono pronte per essere gustate magari accompagnate da una salsina a base di yogurt. Un piatto completo, proteico e nutriente…e poi lo zenzero dà loro quel retrogusto un po’ esotico.

Da provare quindi…Buon Appetito!!!

Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi anche su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale

Hamburger vegano

L’hamburger vegano è un delizioso secondo piatto dove non abbiamo traccia di proteina animale alcuna, quindi è perfetta per molti…anzi per tutti. Gli onnivori possono gradirlo come sfizio alternativo al solito hamburger fatto di carne. Avete idea di quanto costa un panino con un hamburger vegano??? Se li facciamo noi per due persone andremo a spendere all’incirca 3 euro al massimo…vi ho detto tutto!!!

L’hamburger vegano è molto veloce da fare, semplice da cuocere e non solo è perfetto anche per una cena tra amici, ma magari se fatto in dimensione più piccine, possiamo inserirlo in un antipasto oppure in un aperitivo.

Secondo me è anche il modo migliore per far mangiare ai bambini cose che altrimenti non mangerebbero mai…e allora veniamo alla semplice ricettina,

hamburger vegano

Hamburger vegano, dose per due persone.

  • 100 gr di zucchine
  • 100 gr di fagioli già cotti
  • 100 gr di zucca
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • sale
  • pepe

Fare gli hamburger vegani è molto semplice.

Innanzitutto scoliamo i fagioli dal loro liquido e passiamoli ottenendo una purea.

In un mixer ora tritiamo finemente le zucchine e la zucca e mischiamole alla purea di fagioli.

Amalgamiamo gli ingredienti tra loro, aggiustando il sapore con un pizzico di sale e di pepe e solo se il gusto non ci dispiace possiamo aggiungere anche uno scalogno tritato.

Per compattare bene l’impasto ora aggiungiamo due cucchiai di pangrattato. Perfetto, con le mani umide andiamo a formare i nostri hamburger vegani e poggiamoli su una teglia coperta da carta forno leggermente unta.

Inforniamo i nostri hamburger vegani a 180 gradi per circa 15/20 minuti fino a quando non avranno assunto un bel colore dorato.

A questo punto non resta che sfornarli e gustarli caldi.

Buon Appetito!!! Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi anche su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

Polpette ai legumi e ricotta.

Le polpette ai legumi e ricotta non è semplicemente uno sfizio per completare un antispasto e un aperitivo ma è a tutti gli effetti un secondo piatto molto completo, un’insalata vicino e la nostra cena è pronta. Perfette anche se abbiamo una cena e vi dirò che questo è un piatto sia caldo che freddo. Le polpette ai leguni e ricotta in granella di mandorle infatti possiamo farle e metterle in frigo per gustare fredde, oppure passarle qualche minuto in forno per gustarle calde…e sapete quanto può essere buona la ricotta calda???? Tantissimo!!!! L’impanatura fatta poi con granella di mandorle è davvero particolare e rendono ogni singolo bocconcino una vera esplosione di sapore.

Ma veniamo allora alla semplice ricettina.

Polpette ai legumi e ricotta

Polpette ai legumi e ricotta, dose per circa 12 polpette

  • 300 gr di fagioli cannellini cotti
  • 200 gr di ricotta ( io ho usato quella light)
  • 40 gr di parmigiano grattugiato
  • 80 gr di mandorle
  • 1 ciuffetto di prezzzemolo
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 1 cucchiaio di olio
  • sale

Fare le polpette ai legumi e ricotta in granella di mandorle è davvero semplice.

Innanzitutto prepariamo la granella di mandorle passando nel mixer per qualche minuto le mandorle intere e teniamola da parte. Sempre nel mixer adesso mettiamo i fagioli cannellini lessati e tritiamoli fino ad ottenere una purea. Aggiungiamo quindi la ricotta e lavoriamo gli ingredienti tra loro per ottenere un composto omogeneo. Uniamo quindi il parmigiano, un pizzico di sale, la noce moscata, il prezzemolo tritato finemente ed infine un cucchiaio di olio.

Amalgamiamo il tutto e andiamo a formare delle polpettine. Passiamole nella granella di mandorle. Ora se appunto vogliamo mangiarle fredde facciamo riposare le nostre polpette ai legumi e ricotta in granella di mandorle in frigo per un paio di ore, altrimenti mettiamole su  una teglia ricoperta con carta da forno e poco prima di servirle passiamole qualche minuto nel forno caldo.

Una delizia!!!!

Buon appetito.

Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora segui i miei aggiornamenti anche su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

Hamburger di quinoa alle noci

Gli hamburger di quinoa alle noci è un piatto davvero singolare e gustoso…è adatto a tutti…onnivori, vegetariani e vegani…e non solo sono ottimi ma sono molto molto proteici. Non è la prima volta che faccio piatti a base di quinoa…perché si adatta un po’ a tutto…ad essere un primo piatto…un contorno e anche un secondo. Cliccate QUI e vedrete che belle curiosità. Visto che siamo in piena estate poi mangiare carne da cuocere al momento è un suicidio e allora cerco di assumere la giusta dose di proteine anche con questo alimento. In modo particolare questi hamburger sono davvero deliziosi perché fatti anche mettendo del radicchio e delle noci. E allora ecco a voi la semplice ricettina.

Hamburger di quinoa alle noci

 

Hamburger di quinoa alle noci, dose per 4 persone

  • 200 gr di quinoa
  • 400 gr di acqua
  • 200 gr di radicchio
  • 80 gr di noci
  • 1 cucchiaino di curcuma (facoltativa)
  • sale
  • pepe
  • olio

Fare gli hamburger di quinoa alle noci è molto semplice…anche per chi con la cucina non ha un buon rapporto

Laviamo bene la quinoa fino a quando l’acqua non diventa chiara, mettiamola in una pentola, aggiungiamo 400 gr di acqua, un cucchiaino di curcuma, un pizzico di sale grosso e portiamo a bollore. Quindi abbassiamo la fiamma, copriamo la pentola e cuociamo per 10 minuti sena mai scoprire.

Spengiamo, sgraniamola e lasciamola raffreddare. Se l’acqua di cottura non si è ben assorbita (ma se avete rispettato le dosi non dovreste avere problemi) lasciamo la pentola qualche minuto in più sul fuoco.

Nel frattempo laviamo il radicchio e tritiamolo finemente insieme alle noci aiutandoci con un robot da cucina. Aggiustiamo con un pizzico di sale e di pepe.

Mischiamo ora il preparato alla quinoa e amalgamiamo bene gli ingredienti tra loro.

Con le mani umide andiamo ora a formare degli hamburger e adagiamoli su una placca ricoperta da carta da forno leggermente unta.

Perfetto…i nostri hamburger di quinoa alle noci sono pronti per essere infornati. Cuociamoli a 180 gradi in modalità ventilata per circa 20/25 minuti fino ad ottenere una deliziosa crosticina esterna.

Quindi spengiamo e gustiamoli insieme ad una fresca insalatina…o perché no…in un panino alternando l’hamburger a pomodoro e verdure grigliate.

Buon appetito!!!

Ti è piaciuta la mia ricetta??? Allora seguimi anche su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale!!!

 

Hamburger di melanzane

Gli hamburger di melanzane sono una variante golosa delle classiche polpette di melanzane, altrettanto semplici da fare ma molto più leggeri per l’assenza assoluta dell’uovo.

Gli hamburger di melanzane sono ottimi anche freddi e per questo li possiamo preparare in anticipo e poi gustarli in tutta tranquillità. Anche se vegetariani è un secondo piatto perfetto, anzi in mezzo ad un bel panino con pomodoro ed insalata è un pasto veloce da consumare in spiaggia ad esempio o al lavoro.

Non solo sono sfiziosi, ma di sicuro metteranno d’accordo molte bocche comprese quelle dei bambini. E allora visto che siamo nel pieno della stagione eccomi a condividere con voi la semplice e veloce ricettina

Hamburger di melanzane

 

Hamburger di melanzane, dose per 5/6 hamburger

  • 2 melanzane medie
  • 50 gr di pecorino
  • 2 fettine di pane morbido, tipo il pancarre o quello di segale
  • 1 mazzetto di basilico
  • olio
  • sale
  • pepe

Fare gli hamburger di melanzane è molto semplice e veloce.

Laviamo le melanzane, spuntiamole e tagliamole a tocchetti. Mettiamole in un tegame antiaderente, irroriamo con un filo di olio ( 2 cucchiai al massimo), aggiustiamo di sale e di pepe e lasciamole cuocere coperte  a fuoco vivace scuotendo il tegame di tanto in tanto.

Quando si sono ammorbidite abbastanza spengiamo i nostri cubetti e lasciamoli raffreddare.

Nel frattempo tritiamo il pane insieme ad un mazzetto di basilico aggiungiamolo alle melanzane e schiacciamo bene con una forchetta. Uniamo il pecorino e amalgamiamo bene gli ingredienti tra loro. Nel caso l’impasto risulti troppo morbido aggiungere 1 o 2 cucchiai di pangrattato, a me non è stato necessario.

Bene, ora non resta che formare i nostri deliziosi hamburger di melanzane e adagiarli su di una placca coperta con della carta da forno leggermente unta.

Inforniamo a 180 gradi per 15/20 minuti girandoli a metà tempo. Quando i nostri hamburger hanno assunto un colore dorato possiamo spengerli e gustarli tiepidi o anche freddi.

Come si evince dalla foto io ho optato per il panino vero e proprio….delizioso!!! Se poi vicino mettiamo delle patatine…che altro c’è da aggiungere???

Buon appetito!!!

Ti è piaciuta la mia ricetta?

Allora seguimi anche su facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

 

 

Burger ai funghi e lenticchie

I burger ai funghi e lenticchie sono la prova palese che a volte alcune associazione che mai avresti fatto sono in realtà una coppia vincente. I burger ai funghi e lenticchie infatti sono dei burger vegetariani molto gustosi, perfetti per la cena e perfetti quando abbiamo voglia di mangiare qualcosa di diverso ma nutriente. E poi piaceranno a tutti anche ai piccoli che fanno 1000 storie per mangiare le verdure. E allora ecco a voi la semplice ricettina.

Burger ai funghi e lenticchie

 

Burger ai funghi e lenticchie, dosi per 10 burger circa

  • 500 gr di funghi champignon
  • 240 gr di lenticchie già cotte
  • 1 uovo
  • 40 gr di parmigiano grattugiato
  • 40 gr di pangrattato
  • sale
  • pepe
  • olio

Fare i burger ai funghi e lenticchie è molto semplice e abbastanza veloce, non solo ma li possiamo fare in anticipo e cuocerli al momento. E allora vediamo i pochi e semplici passaggi.

Laviamo i funghi champignon, eliminiamo la parte terrosa e tagliamoli a fettine buttandoli mano a mano in un recipiente con acqua acidula. Quindi trasferiamoli in un tegame, saliamoli pepiamoli e irroriamoli con due cucchiai di olio. Copriamo il tegame e facciamoli cuocere per circa 20 minuti, fino al totale assorbimento dell’acqua di cottura.. Quindi spengiamo e lasciamoli raffreddare.

Nel frattempo scoliamo le lenticchie e passiamole sotto l’acqua corrente.

Prendiamo ora un tritatutto, mettiamo i funghi e tritiamoli grossolanamente, quindi aggiungiamo le lenticchie e diamo un altro colpo di lama…ma poco…le lenticchie già sono piccole.

Trasferiamo ora il composto in una terrina, aggiungiamo il resto degli ingredienti, quindi l’uovo, il parmigiano e il pangrattato. Io non ho aggiunto sale…in fondo già abbiamo insaporito i singoli ingredienti.

Ora non ci resta che formare dei piccoli burger e disporli su una placca coperta da un foglio di carta da forno leggermente unto. Quindi inforniamo e lasciamoli cuocere a 180 per circa  20/25 minuti girandoli a metà tempo.

I nostri burger ai funghi e lenticchie sono pronti per essere gustati! Buon Appetito!!!

Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi anche su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale

Polpette di verdure

Le polpette di verdure mi mancavano…ho visto tutte le polpette presenti nel blog ma strano a non avercele…sono le più scontate!!! E invece non le avevo mai fatte altrimenti mi sarei ricordata di quanto sono buone. Le polpette alle verdure quasi è una pietanza senza regola…nel senso che le fai con quello che hai a disposizione nel frigo e sono un ottimo antipasto ma anche un ottimo secondo da accompagnare poi con una semplice insalata. La cottura è veloce e rigorosamente al forno e anche i bambini ne andranno entusiasti!!!! E allora ecco a voi la semplice ricetta.

Polpette alle verdure

Polpette alle verdure, dose per circa 20 polpette

  • 500 gr di patate
  • 1 zucchina
  • 1 carota
  • 50 gr di piselli
  • 4/5 fagiolini (anche i piattoni vanno bene)
  • 1/2 melanzana
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • 2 cucchiai di pangrattato (+ quello per l’impanatura)
  • sale
  • pepe

Per fare le nostre polpette di verdure iniziamo con il lavare le patate e farle cuocere in abbondante acqua fredda per circa 30/40 minuti…dipende da quanto sono  grosse. Comunque una volta che ci si infilza la forchetta scoliamole, peliamole e passiamole in uno schiacciapatate ottenendo un purè. Passiamo ora alle verdure. Laviamole accuratamente, peliamo la carota e mettiamole tutte tranne i piselli a grossi pezzi in un tritatutto ottenendo delle verdure tritate grossolanamente…non a poltiglia. Passiamo ora le nostre verdure tritate in un tegame, aggiungiamo i piselli, copriamo e lasciamole appassire per un po’…10 minuti al massimo…possono restare croccanti. Spengiamo e lasciamo raffreddare. Ora che le patate e le verdure sono tiepide possiamo unirle insieme, aggiungiamo un uovo, 2 cucchiai di parmigiano, 2 di pangrattato, aggiustiamo di sale e di pepe e mescoliamo bene il tutto per ottenere un composto uniforme. Quando mescoliamo non schiacciamo in modo che le verdurine restino intere. Bene ora facciamo riposare un oretta il nostro composto dopodiché riprendiamolo e formiamo delle polpette grosse quanto una noce. Passiamole nel pangrattato e adagiamole su una placca ricoperta da carta da forno leggermente unta. Ora possiamo mettere le nostre polpette di verdure in forno a 180 gradi per circa 20 minuti senza girarle. Quindi spengiamo e serviamo calde.

Con questa dose non ne vengono poche ma sono talmente golose e buone che una tira l’altra!!!

E allora le proviamo? Tra l’altro le possiamo fare anche con molto anticipo e cuocerle al bisogno.

Se la mia ricetta vi è piaciuta allora potete seguirmi anche su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale!!!