Crea sito

Castagnole ripiene e soffici al forno

Le castagnole ripiene e soffici al forno ancora una volta hanno sfatato  il mito che le castagnole per forza devono essere fritte, altrimenti che castagnole sono? In effetti non nego che se fritte il sapore è un altro.. l’aspetto non è lo stesso, ma vi assicuro che con questa ricetta da me ovviamente collaudata potete ottenere dei dolcetti di carnevale a dir poco superlativi. Restano morbidi anche il giorno dopo e il giorno dopo ancora, uno spettacolo. Io ho deciso poi di farle farcite e quindi richiedono un po’ più di tempo, altrimenti si fanno in un me che non si dica. Niente schizzi, niente odori, solo profumo e bontà.

Ora ovvio… se siete tradizionalisti allora evitate di continuare a leggere ma se volete un prodotto dove bontà, gola e calorie trovano il giusto compromesso allora seguitemi.

E comunque allo stesso modo già ho sperimentato le frappe al forno, quindi credetemi se vi dico che ne vale la pena.

Quindi dopo aver spulciato le innumerevoli ricette del web alla fine mi sono riaffidata alla mia… la più che testata Castagnole alla ricotta e le ho fatte nella versione al forno.

Chi mi segue ormai sa che se posto una ricetta è perché davvero mi ha soddisfatto…non ha caso ho aspettato ben due giorni prima di scriverla proprio per assaporarne il gusto dopo un po’ di tempo.

Allora poche chiacchiere e veniamo alla preparazione

castagnole ripiene e soffici al forno

Castagnole ripiene e soffici al forno.

  • 2 uova
  • 150 gr di ricotta
  • 70 gr di zucchero
  • 300 gr circa di farina
  • 40 gr di olio di riso
  • 1 limone grattugiato
  • 1 cucchiaino di lievito
  • nutella q,b
  • crema pasticcera q.b

 

Fare le castagnole ripiene e soffici al forno non è affatto difficile.

In una terrina montiamo anche con una semplice frusta a mano le uova con lo zucchero, quindi aggiungiamo la ricotta facendo attenzione a scioglierla bene, l’olio, la buccia grattugiata del limone, il lievito e mano a mano la farina.

Quando l’impasto inizia a diventare solido possiamo continuare a lavorarlo su di un piano infarinato ottenendo un panetto morbido ma lavorabile

I 300 gr di farina dovrebbero essere giusti e sufficienti per lavorarlo bene.

Ora non resta che prendere dei pezzetti di pasta, allungarli a cilindro e tagliarli  ottenendo dei gnocchetti  meno grandi di una noce.

Se non dobbiamo farcirli possiamo posizionare  le castagnole su una placca da forno foderata con abbondante carta e farle cuocere per soli 8/9 minuti a 170 gradi in modalità statica.

Se invece vogliamo rendere le nostre castagnole ancora più golose, andremo ad appiattire ogni pezzetto per poi mettere al centro un po’ di crema o nutella e richiuderlo riformando la pallina.

La cottura resta la stessa.

Una volta fredde possiamo aggiungere abbondante zucchero a velo e gustarle senza rimorsi. Ottime anche per la colazione.

Credetemi sono da provare!!!!

Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

Le mie ricette sono anche su Oreegano e Manjoo

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.